Covid-19 - Dove partire?Scopri le destinazioni
Destinazioni
Dove partire?
  • Con chi parti?
  • Cosa vuoi fare?
  • Quando parti?
  • Che tipo di viaggio cerchi?
Australia

L'accessibilità delle persone disabili in Australia

L’Australia dà prova di essere una nazione moderna sul modo di gestire la questione della disabilità, e la sua politica di accesso ai disabili è capillare, anche in luoghi dove sembra più difficile accedere.

Situazione dei disabili in Australia

Siccome il governo è molto aperto alla discussione in merito alle persone portatrici di handicap, si è sviluppato un vero e proprio dialogo tra i cittadini e i politici, il che permette alle parti in causa, come le associazioni, di svolgere un lavoro effettivo. Si possono trovare diversi esempi di grande inserimentodellepersonedisabilispecialmenteall'internodelmondodellavoro; un'azienda di stampa in Tasmania è famosa per il suo tasso dell'80% di lavoratori portatori di handicap (problemi di vista, problemi motori, sindrome di down).

Spostarsi e vivere in Australia

Vista la situazione sociale dei disabili in Australia, nel corso del tuo viaggio in Australia potrai goderti le meraviglie del Paese senza troppi problemi, soprattutto nelle grandi città come Sydney o Melbourne, in cui si può salire su tutti i treni, oltre alla maggior parte dei bus e dei tram, sia per le persone in sedia a rotelle o per le persone che presentano problemi di vista. Troverai dei grandi marciapiedi in città, mentre le difficoltà maggiori saranno fuori dalle agglomerazioni urbane come le periferie oppure nei palazzi più antichi che non sono stati resi accessibili. Per aiutare i viaggiatori, sulle cartine che mostrano le fermate della metropolitana e dei tram vedrai illogohandicapperindicarequalifermatesonoaccessibili con la segnalazione "alcuni treni" e "tutti i treni". Per chi preferisce spostarsi con mezzi propri, esiste la possibilità di noleggiare delle auto con comandi manuali presso delle agenzie o dei veicoli standard adattati ai vari bisogni.

Porte più larghe (a destra) per le carrozzine

Come molti altri Paesi, l'Australia prevede l'obbligo di avere una camera attrezzata per le persone che presentano disabilità in ogni hotel, e lo stesso vale anche per gli edifici pubblici come i musei, i ristoranti e i bar.

Servizi specializzati disponibili

Il piccolo vantaggio dell'Australia, che può essere utile sia alla gente del posto che ai visitatori (soprattutto se parlano inglese), sono tutti i servizi che il governo mette a disposizione per le persone disabili, come la cartina di tutti i bagni accessibili in tutta l'Australia con gli orari di apertura, un servizio di relais nazionale che permette alle persone con disabilità uditiva di poter comunicare al telefono tramite intermediari, oppure ancora una linea telefonica per assistere le persone che hanno difficoltà motorie nell'entrare in edifici o in alcune zone della città, per poter risolvere il problema dell'accessibilità o ridurre il suo impatto.

In ogni caso, vista l'apertura del Paese ai soggetti con disabilità, non esitare a comunicare con gli australiani, che è sempre il (miglior) sistema che hanno trovato per vivere insieme, qualunque siano le loro differenze.

Ségolène Renoud-Lyat
5 contributi
Aggiornato il 6 luglio 2016

Idee di tour

  • Grandi classici
East Coast e Whitsunday
20 giorni (a persona) 2.850 €
combinato
  • Lusso
Da Melbourne alle Fiji
19 giorni (a persona) 2.750 €
  • Grandi classici
Nel cuore australiano tra Sidney e Ayers Rock
15 giorni (a persona) 3.030 €
Esperienza aggiunta!
Aggiungi altre esperienze al tuo progetto prima di inviarlo all'agenzia locale
Scopri il tuo progetto di viaggio