Dove partire?
  • Con chi parti?
  • Cosa vuoi fare?
  • Quando parti?
  • Che tipo di viaggio cerchi?

Battambang, città di cultura ancora sconosciuta

Viaggiando da sola in Cambogia, ho potuto provare emozioni forti a Battambang, città vivace, storica e artistica! Vedendo i numerosi bar e le gallerie d'arte che spuntano come funghi, viene proprio voglia di restare qualche giorno in questa città!

La città di Battambang, benché sia la seconda città del Paese per il numero degli abitanti, è ancora un'oasi di pace dove si vive bene, per esempio, passeggiando sul lungo fiume Sangke (che attraversa la città) o fermandosi al mercato centrale, con un'architettura piuttosto particolare. È una destinazione interessante durante un viaggio in Cambogia.

Battambang: una città ricca di attività culturali

Ma non solo! Questa città merita di lasciarsi andare alla sua scoperta e trascorrendo il tempo al ritmo dei propri desideri! In effetti, Battambang è una delle migliori destinazioni per gli amanti dell'arte e delle esposizioni artistiche. L'ong Phare Ponleu Selpak ha creato qui una scuola di circo, di pittura e di arti visive per poter permettere ai bambini poveri di potersi esprimere. Diversi giorni a settimana gli studenti realizzano uno spettacolo circense. Ho visto per ben cinque volte le diverse troupe e non mi sono ancora stancata dello spettacolo!

In città, il Lotus Bar and Gallery, un ristorante gestito da un simpatico straniero, ha creato un salone d'esposizione al piano di sopra. E lo stesso gestore, con altri amici, ha creato la galleria d'arte Sammaki Art Space. Dice di voler aiutare le città a dinamizzarsi per dimenticare le sofferenze inflitte dalla guerra e dai Khmer Rossi. Non ci sono dubbi che presto Battambang diventerà una città rinomata per le sue attività culturali.  

Una regione letteralmente invasa dai luoghi della storia khmer

Ma Battambang è, anche, una città della memoria, soprattutto se si visita la montagna Phnom Sampeau, il luogo in cui vennero massacrati migliaia di Khmers durante la dittatura. Oggi è un luogo di culto che offre una bella vista sulla campagna. 

E si tratta anche di una delle città in cui sono ancora visibili i segni della colonizzazione francese: si può fare un giro della città in bici, fermandosi alla Casa del Governatore, costruita inizialmente dai Tailandesi e poi abitata dai francesi. È un bell'edificio imponente.  

Strada di Battambang

Anche il mercato centrale è una meravigliosa costruzione che risale ai tempi della colonizzazione, ed è una delle tappe da non perdere a Battambang e in Cambogia: si tratta di una costruzione tipica dei mercati cambogiani, con un elaborato sistema di aerazione. Per finire, ci sono molte strade che hanno conservato le belle facciate costruite al tempo della colonizzazione. 

Bettina Zourli
36 contributi
Aggiornato il 6 aprile 2016