Dove partire?
  • Con chi parti?
  • Cosa vuoi fare?
  • Quando parti?
  • Che tipo di viaggio cerchi?

Le isole cambogiane: luoghi unici ancora ben conservati

La costa cambogiana è ancora sconosciuta alla maggior parte dei turisti, che preferiscono andare sulle spiagge famose della Thailandia. Eppure, in Cambogia si trovano delle isole uniche e ancora ben preservate dal turismo e dall'inquinamento. 

Le spiagge di Sihanoukville, il paradiso terrestre

Tra le spiagge più belle del paese, c'è quella di Koh Rong Samloem, situata a 30 minuti di barca dal centro di Sihanoukville. È la più frequentata della Cambogia, ma offre solo qualche bungalow e ristorante. È raggiungibile in nave veloce, in alternativa, si può scegliere una delle escursioni giornaliere con partenza dal porto di Sihanoukville.

Tra le attività proposte sul posto, il "party boat", frequentato principalmente dai backpacker: una giornata simpatica, con la possibilità di fare snorkeling, pranzare sulla barca e scendere sull'isola per approfittare della spiaggia. Tuttavia, la barca è molto rumorosa perché c'è musica tutto il giorno. 

Sull'isola vicina, Koh Rong, si trova il famoso hotel Song Saa Island, un hotel di prima classe che offre un quadro incantevole: la destinazione ideale per gli amanti del lusso.  

Song Saa Island

Più intime, le isole di Kep e Kampot

Le città di Kep e Kampot sono meno visitate rispetto a Sihanoukville, eppure offrono delle belle possibilità di passeggiate. In particolare, si può passare una giornata sull'isola dei conigli (Rabbit Island), a 45 minuti di barca da Kep. Attenzione, quest'isola è molto inquinata su uno dei versanti. Tuttavia, attraversandola, si troveranno delle belle spiagge.

Un'altra isola meno conosciuta è l'isola dei bambù (Koh Russey), per via della mancanza quasi totale di infrastrutture. È una vera e propria isola sperduta, degna di Robinson Crusoe! 

Volendo andare ancora più lontano, si può arrivare fino a Koh Kong, città situata vicino al confine thailandese, sulla costa. Questa penisola offre anch'essa delle spiagge da sogno. Io sono andata in bassa stagione (agosto) e mi sono sentita sola al mondo, tanto la zona è un paradiso ancora sperduto! Tra le varie attività, mangrovie, cascate e altro. Una vera destinazione fuori dalle mete convenzionali!

Bettina Zourli
36 contributi
Aggiornato il 8 aprile 2016
Esperienza aggiunta!
Aggiungi altre esperienze al tuo progetto prima di inviarlo all'agenzia locale
Scopri il tuo progetto di viaggio