Compensazione emissioni CO2 stimate
Destinazioni
Dove partire?
  • Con chi parti?
  • Cosa vuoi fare?
  • Quando parti?
  • Che tipo di viaggio cerchi?
Cina

Il Bund di Shanghai: simbolo della Cina moderna

Cosa sarebbe Shanghai senza il Bund? Forse un corpo senza colonna vertebrale. La vista che si presenta dall'alto degli edifici adiacenti al fiume Huangpu è per me un simbolo della Cina contemporanea. Vi ammirerai il viale principale, lungo 1,5 km, ma anche tutto il cuore di Shanghai, composto da grattacieli ultramoderni, edifici in stile europeo, banche e antiche concessioni internazionali. Tra architettura e mix culturali, è un vero libro aperto sulla storia della città.

Se passi una serata a Shanghai, non tralasciare la passeggiata sulle rive del fiume e prenditi il tempo per osservare le differenze tra una riva e l'altra. Vi incrocerai allora cinesi di fretta e famiglie tranquille, un melting-pot molto energetico!

Il Bund: retaggio degli anni '30 e attrazione principale

Il Bund è situato sulla riva sinistra del Huangpu, caratterizzato dal retaggio degli anni '30 e da antiche concessioni. Mi diverto a immaginare la vita sofisticata dell'epoca coloniale, quando le donne si acconciavano all'occidentale in uno stile sensuale e fumavano con l'aiuto di porta-sigarette super chic. Era la grande epoca dell'Art deco, arrivata dritta dritta dalla Francia! L'arredamento attuale rimane ancora influenzato dalla ricchezza culturale dell'epoca.

Ovviamente, le cose sono cambiate. Ognuno percepirà in modo diverso la miscela moderna. Infatti, dall'altro lato del fiume, il quartiere degli affari di Pudong si trova fianco a fianco con delle case tradizionali. I cinesi praticano il tai chi a fianco dell'Oriental Pearl TV Tower.

Secondo me, qui si trovano i simboli principali della Cina moderna: patrimonio storico sulla riva sinistra, corsa alla performance economica sulla riva destra, stili di vita tradizionali nei parchi e modernità forsennata dei lavoratori stressati.

Passeggiata notturna lungo il Bund @Didier Deshayes

Tentare di padroneggiare la storia per far rivivere il Bund

Per comprendere meglio questo luogo, devo spiegarti la sua storia. Originariamente semplice riva fangosa, il Bund venne sistemato solo nel 1846, quando Shanghai divenne un porto commerciale. Gli anziani raccontano che una volta erano le donne a tenere le redini della finanza. All'epoca, vendevano il pesce pescato dai loro mariti. Erano loro a custodire le chiavi delle casse! Così, Shanghai ha sempre rivestito un'immagine di parità e di forza femminile.

Nel corso del tempo, gli edifici si sono moltiplicati: uffici, consolati, camere di commercio, banche... A poco a poco, la città ha avvertito una sorta di effervescenza culturale ed economica. Ha iniziato ad accogliere un numero crescente di istituzioni finanziarie e di musicisti jazz. La festa era al culmine, la spensieratezza circolava per le strade e nei club alla moda. Tutte le nazionalità facevano causa comune. Ma, alla fine del 1940, l'atmosfera cambiò radicalmente. La vittoria dei comunisti e la guerra civile cinese fecero spostare gli stranieri. Shanghai e il Bund divennero privi di vita.

È solo alla fine degli anni '90 che la municipalità decide di fare del Bund l'attrazione principale di Shanghai. Dei lavori abbelliscono la passeggiata e il viale per renderlo l'attrazione imperdibile della città che è oggi!

Emilie Joulia
24 contributi
Aggiornato il 29 ottobre 2015

Idee di tour

  • Grandi classici
Città imperiali e paesaggi rurali
12 giorni (a persona) 2.300 €
  • Grandi classici
Tour classico e crociera sul fiume Yangtze
12 giorni (a persona) 2.640 €
combinato
  • Avventura
Festival Delle Aquile a Bayan Ulgii 2023
11 giorni (a persona) 4.900 €
Esperienza aggiunta!
Aggiungi altre esperienze al tuo progetto prima di inviarlo all'agenzia locale
Scopri il tuo progetto di viaggio