Contattaci dal lunedì al venerdì dalle 9:30 alle 18:30
Il mio spazio personale
Servizio viaggiatori
Contattaci dal lunedì al venerdì dalle 9:30 alle 18:30

I 10 consigli per viaggiare in aereo con i bambini

Da Miki - The Miljian family, aggiornato il

L’idea di affrontare un lungo viaggio con i bambini è a volte sufficiente a dissuadere i genitori dal partire. Un lungo volo aereo con dei piccoli può effettivamente essere difficile, stancante, e richiede parecchia organizzazione. Ma è fattibile. Questi consigli vi serviranno per non avere più paura di prenotare la vostra prossima vacanza ed andare dritti all’imbarco tranquilli e sereni. Ecco a voi i 10 migliori consigli per affrontare un volo aereo con i bambini

1. SIATE FURBI: LA SCELTA DELL’ORARIO DEL VOLO E’ VOSTRA ALLEATA.

Non ha importanza che abbiano pochi giorni di vita o che sappiano già leggere e scrivere, il miglior momento per viaggiare con i più piccoli è quello che corrisponde a... quando dormono. Se dovete affrontare un viaggio oltreoceano, preferite i voli la notte; se la vostra prossima meta prevede poche ore di volo, preferite comunque l’orario della nanna. Per i voli a lungo raggio, molte compagnie aeree prevedono un bassinet per i neonati o i piccolissimi: viene fissato su una colonna all'interno dell’aereo, è molto comodo (nonostante lo si debba smontare in caso di turbolenze, unico punto negativo) e solitamente dà accesso ai primi posti, con maggiore spazio per le gambe. Aiutate i vostri bambini ad entrare nel ritmo del viaggio: se, ad esempio, hanno l’abitudine di lavarsi i denti prima di andare a dormire, oppure che voi gli raccontiate una storia, fate lo stesso in volo. Li aiuterà. Se viaggiate con bimbi molto piccoli, valutate anche l’utilizzo di un marsupio.

2. BISOGNA INTRATTENERLI!

E in questo caso, alcune compagnie aeree vi vengono incontro. Le migliori, in particolare sulle lunghe tratte, propongono un sistema di intrattenimento a bordo con film, serie televisive e giochi. Anche se fate parte del clan ”Mio figlio e i cartoni animati, assolutamente mai”, desisterete: la voglia di viaggiare tranquilli avrà la meglio. I cartoni animati piacciono a tutti, e appena vostro figlio si annoia, nulla vieta una passeggiata nei corridoi. Rendetegli il viaggio interessante e lui ne sarà entusiasta. A prescindere dall’età.

3. SEMPRE MEGLIO PENSARCI PRIMA: IL CIBO.

Se vi state preparando per un volo di lunga tratta, probabilmente verrà servito del cibo a bordo. Importante da sapere, è previsto anche per i vostri piccoli. Se hanno più di due anni e il diritto ad un posto a sedere, probabilmente insieme a qualche gioco gli verrà proposto lo stesso cibo degli adulti. Non dimenticate di ordinarlo al momento della prenotazione del biglietto. Se viaggiate con un cucciolo di meno di 24 mesi, allora sono previsti solo omogenizzati. Verrà a vostro favore organizzarvi prima. Portate da casa oppure comprate qualcosa da mangiare che siete sicuri piaccia ai vostri piccoli prima di salire a bordo: eviterà pianti e lamentele inutili. Chiunque quando è affamato è più nervoso, e chiunque si calma davanti ad un piatto che adora. Equipaggiatevi inoltre di snacks e caramelle a sufficienza. Si, è vero, non siete soliti farlo, ma una volta scesi dall’aereo i vostri figli torneranno alla loro solita dieta, e voi sarete felici e riposati nonostante un lungo viaggio sulle spalle.

4. TUTTI DEVONO ESSERE A PROPRIO AGIO: STATE COMODI.

In particolar modo se dovete affrontare un volo la notte, fate sì che i vostri bambini siano comodi. Molto comodi. Si muoveranno più facilmente, dormiranno più facilmente. Prevedete inoltre gli sbalzi di temperatura. Spesso sugli aerei può fare freddo e questo impedisce di stare tranquilli: tenete nello zaino un maglione e una copertina. Potrà facilmente tornarvi utile.

5. PENSATE A TUTTI: PORTATE UN CAMBIO PER VOI E PER LORO.

Se viaggiate con dei bimbi molto molto piccoli, almeno un cambio è d’obbligo, così viaggeranno comodi e puliti. Ma pensate anche a voi stessi: meglio attrezzarsi nel caso qualcosa vada storto al decollo, voi siete bloccati con le cinture di sicurezza e non avete neppure modo di raggiungere i bagni. Portatevi una maglietta di ricambio.

6. NELLO ZAINO, TUTTO CIÒ DI CUI SI PUÒ AVER BISOGNO.

Oltre ai già citati maglioni e copertine, tenete a portata di mano qualsiasi cosa possa esservi utile. Pannolini ad esempio, o prime fra tutti delle salviettine igieniche. Saranno tutti validi alleati.

7. QUESTO È IL SEGRETO: I GIOCHI!

Prendete in considerazione che, anche se amate viaggiare leggeri e siete tipi da zaino in spalla, se anche voi volete trascorrere un buon volo parte dello spazio deve essere consacrata a tutto ciò che i vostri figli amano e che li terrà intrattenuti il più possibile durante il volo. Sono piccoli e stanno mettendo i denti? Portate con voi i loro giocattoli in gomma preferiti. Sono dei grandi lettori? Prevedete almeno un paio di libri. Fatevi furbi, scegliete non solo quelli che più gli piace ma soprattutto quelli con più pagine, che li terranno occupati più a lungo possibile. Non dimenticate poi un quaderno e delle matite. Disegnare gli piacerà sicuramente: aiutateli con l’immaginazione. Portate i loro giochi preferiti e siete sicuri di garantirvi un momento di riposo.

8. ACQUA E CIUCCIO PER DECOLLO E ATTERRAGGIO.

I bambini hanno delle orecchie molto più sensibili di quelle di un adulto. Durante decollo e atterraggio possono essere infastiditi. Ciuccio o biberon d’acqua sono validi aiutanti.

9. SIETE IN DUE? RIPARTITEVI I RUOLI.

State per affrontare un lungo viaggio con i vostri bimbi? Non pensate solo a loro ma anche a voi! Se siete in due, aiutatevi a vicenda. C’è chi si occupa dei bambini e chi si riposa, c’è chi li intrattiene e chi compila i fogli del visto. E poi viceversa. Vi aiuterà a ricaricare le energie. Non dimenticatevi che il viaggio comincia quando si scende dall’aereo. Bisogna essere in forma. In particolare se avete da affrontare un fuso orario.

10. CALMA, ANDRÀ TUTTO BENE.

Ok, è vero. Può essere estremamente stancante. Ma non dimenticatevi che non sono i vostri bambini a doversi occupare di voi bensì voi di loro. Se vi sentiranno nervosi, stressati, lo diventeranno anche loro. Mantenete la calma, relativizzate. E’ giusto un viaggio. Non mettetevi troppo alla prova: se dovete affrontare la prima volta su un aereo con il vostro piccolo, preferite una prima esperienza vicina, senza esagerare. 2, 3 ore di volo massimo. Vi servirà per capire a quale ritmo volete andare. Ma una volta capito, più nessuna paura, e sarete pronti anche per 13 ore di volo! La buona riuscita di questa bellissima esperienza dipende da voi. Godetevela!