Destinazioni
Dove partire?
  • Con chi parti?
  • Cosa vuoi fare?
  • Quando parti?
  • Che tipo di viaggio cerchi?

Il Guatemala alla scoperta dei maya

La civiltà maya occupa un posto fondamentale nella storia del territorio guatemalteco. Fiorente per molti secoli, ha disseminato un po' dappertutto nel paese dei resti incredibili che continuano ad affascinare. Per un viaggio esaltante in Guatemala, ti consiglio quindi di immergerti nella storia, soprattutto maya, per poi tornare nel presente approfittando del calore del popolo che oggi vi abita.

Il parco nazionale di Tikal

Tikal Costruito nel IV secolo a.C., questo sito archeologico importante è diventato un must-see se ci si vuole immergere nella cultura maya. Meraviglia dell'ingegno di questa civiltà precolombiana di costruttori, il Tikal ospita templi, palazzi e tombe reali nel bel mezzo di una fitta giungla situata nel nord-est del Guatemala.

Situato al cuore del Parco Nazionale di Tikal, il sito è classificato come Patrimonio Mondiale dell'Unesco dal 1979. Nell'antica capitale di uno dei regni più potenti del Sudamerica, ci sono molte tombe reali da scoprire.

L'escursione conduce fino alle sommità dei templi, alcuni dei quali superano i 60 metri d'altezza. Il più alto è il tempio IV o Tempio del Serpente Bicefalo. Da questo promontorio in pietra, il panorama sulla foresta circostante e sulle varie acropoli che compongono il complesso del sito è mozzafiato! Attenzione alle vertigini!

Per degli incontri autentici

Dopo essere tornati indietro nel tempo con la scoperta della civiltà maya, è possibile entrare in contatto con la popolazione locale, quella viva e vegeta, mista e colorata che anima le strade e le campagne. Ecco una panoramica sui due luoghi da privilegiare in Guatemala per degli incontri autentici: il mercato di Chichicastenango e il villaggio di San Marcos.

Bancarella colorata al mercato di Chichicastenango

La città di Chichicastenango, di tradizione maya, ospita il più importante mercato del Guatemala, dove, tutti i giovedì e tutte le domeniche, si riversano centinaia di commercianti venuti da ogni parte del paese. Cibo, utensili da cucina e oggetti tradizionali (ad esempio, maschere di legno scolpite) sono venduti su una piazza gigantesca dove rumori, odori e colori si mescolano per uno spettacolo tipico e affascinante. Contatti con la popolazione locale garantiti!

A San Marcos, nella parte sud-occidentale del paese, troviamo invece meno effervescenza e maggiore raccoglimento. Raggiungibile solo in barca da Panajachel, questa piccola città lontano da tutto offre un'atmosfera perfetta per la meditazione. Da qui, la vista sul vulcano Tajamulco, cima più alta del Guatemala con i suoi 4200 metri, vale più di mille parole. Questo è il luogo perfetto per farsi un'idea della dimensione spirituale del paese, che riuscirà a fornirti un quadro completo del Guatemala.

Laetitia Santos
23 contributi
Aggiornato il 11 maggio 2016