100% Compensazione CO₂
Destinazioni
Dove partire?
  • Con chi parti?
  • Cosa vuoi fare?
  • Quando parti?
  • Che tipo di viaggio cerchi?
Islanda

Le isole Vestmann: lava e pulcinelle di mare

Scopri l'arcipelago di Vestmann in aereo da Reykjavik o in traghetto da Landeyjahöfn. Tra colate laviche, rocce vulcaniche e mare, fai escursioni in estate nel cuore dell'isola e parti alla scoperta delle colonie d'uccelli.

Surtsey: una delle isole più recenti del pianeta

Le isole Vestmann sono un arcipelago di 18 isole e isolotti vulcanici, tra i quali l'isola di Heimaey è l'unica a essere abitata. Tra queste, l'isola di Surtsey è una delle più recenti al mondo. È comparsa infatti nel 1963, durante l'eruzione vulcanica che è durata 4 anni. Da allora la sua altitudine e la sua superficie sono diminuite per effetto dell'erosione dovuta alle onde e al vento. Prima o poi, Surtsey scomparirà. Quest'isola disabitata serve da laboratorio a cielo aperto, perché solo alcuni ricercatori hanno il diritto di andarci per studiare come è comparsa la vita sull'isola, e come è stata colonizzata da diversi organismi. Nel 2008 l'isola è stata dichiarata patrimonio mondiale dell'Unesco.

Isola di Surtsey

Isole vulcaniche

Le isole Vestmann sono isole vulcaniche. In questo sistema ci sono più di 80 vulcani, ma la maggior parte sono sottomarini.

Una delle escursioni da fare è quella per arrivare sulla cima al vulcano Eldfell. L'escursione è abbastanza semplice e breve, ma portati comunque un buon paio di scarpe da trekking, e la vista dalla cima è magnifica, tra colate laviche, mare, isolotti e rocce, per non parlare delle pecore, presenti ovunque durante il tuo soggiorno in Islanda.

Nel 1973 un'eruzione durata soli 4 mesi ha ricoperto di lava mezza città. Il paese di pescatori fu evacuato in fretta e non ci furono morti, ma molte case sono state distrutte o ricoperte di cenere. È possibile visitare il vecchio paese di Heimaey; alcune case del sito hanno una targhetta commemorativa, a volte un disegno che mostra come dovevano essere. Anche se il posto è interessante, non aspettarti di trovare Pompei in versione islandese! Le case sono ricoperte da uno strato spesso di lava solidificata; ogni tanto un'apertura scavata nella roccia permette di vedere l'interno. Si vede chiaramente il punto in cui la colata lavica si è fermata. 

Le colonie di pulcinelle di mare


Tra metà aprile e metà agosto, la più grande colonia d'Islanda di pulcinelle di mare fa il nido sulle falesie. Ogni anno le coppie di berte ritrovano i loro buchi nella roccia. È sempre divertente osservare questi uccellini bianchi e neri dal becco variopinto, perché hanno un lato goffo, in particolare quando si alzano in volo dal mare e fanno diversi tentativi prima di riuscirci. Le famiglie di berte lasciano l'isola verso il 15 agosto. Quando lasciano il nido, gli uccellini sono attirati dalla luce. La tradizione vuole che i bambini recuperino gli uccellini che si sono persi per portarli verso la falesia il giorno dopo, in modo che possano prendere il volo. Sull'isola vengono anche diversi cacciatori per prendere le pulcinelle di mare, che sono nel menù di un certo numero di ristoranti, proprio come la balena, purtroppo. 

Le isole Vestmann sono un bellissimo posto in cui potrai osservare le berte o fare escursioni in mezzo alle colate laviche. Trascorrere una notte sul posto ti permetterà di goderti appieno il luogo senza fretta.

Marielle Awad
70 contributi
Aggiornato il 28 settembre 2015

Idee di tour

  • Grandi classici
Stop-and-go lungo la Ring Road
6 giorni (a persona) 1.400 €
raggiungi un gruppo
  • Grandi classici
Le meraviglie del sud-ovest sotto l'aurora
8 giorni (a persona) 1.600 €
  • Grandi classici
Grand Tour self-drive con i fiordi dell'Ovest 
15 giorni (a persona) 1.980 €
Esperienza aggiunta!
Aggiungi altre esperienze al tuo progetto prima di inviarlo all'agenzia locale
Scopri il tuo progetto di viaggio