100% Compensazione CO₂
Destinazioni
Dove partire?
  • Con chi parti?
  • Cosa vuoi fare?
  • Quando parti?
  • Che tipo di viaggio cerchi?
Madagascar

Madagascar: geografia, clima, fauna e flora

Una cifra che mi fa tremare quando penso al Madagascar è il tasso di endemismo delle specie: fra animali e vegetali raggiunge l'84%! Significa, molto semplicemente, che quasi tutto quello che i tuoi occhi vedranno come specie viventi sono visibili solo qui. Ovviamente ciò rende il viaggio unico e giustifica qualsiasi permanenza in Madagascar. Apri gli occhi!

Geografia e clima

Chiamato anche "l'Isola Rossa" a causa del colore della terra, il Madagascar è composto da cinque regioni climatiche e geografiche diverse.

Le terre alte centrali, dove si trova la capitale Antananarivo, coprono circa i tre quarti della superficie del paese. L'altitudine media di 1.500 metri circa fa sì che questa regione goda di un clima temperato.

Il nord dell'isola, di cui la città più grande è Diego-Suarez, ha anch'esso delle belle montagne (montagna d'Ambra, montagna dei Francesi, ecc.) ed è caratterizzato da un clima di tipo equatoriale. Qui la vegetazione è composta di foreste secche e umide, ricche di biodiversità.

La costa orientale ha un clima tropicale. Dalla costa della Vaniglia nel nord fino ai dintorni di Fort Dauphin nel sud-est dell'isola è coperta dalla foresta pluviale.

La costa occidentale, che va da Mahajanga nel nord-ovest a Morombe nel sud-ovest, ha un clima semi-arido: qui la vegetazione è costituita da foreste secche e di mangrovie, che si alternano a lunghe spiagge sabbiose e barriere coralline.

La parte meridionale dell'isola, da Tuléar a Fort Dauphin, si caratterizza per un paesaggio di boscaglia spinosa tipica delle regioni aride. È la regione dell'isola dove ci sono meno precipitazioni e fa caldissimo!

Paesaggio del sud del Madagascar @Hoffmann Simon

Una fauna incredibile

La prima immagine che mi veniva in mente quando immaginavo il Madagascar era ovviamente quella dei famosi lemuri! Il più famoso è probabilmente il katta, che sfoggia una coda striata di anelli neri e bianchi grazie alla quale lo si riconosce facilmente e che si muove con balzi laterali, in una specie di danza davvero buffa. Ma esistono più di 100 specie di lemuri in Madagascar e questa cifra aumenta regolarmente man mano che vengono scoperte nuove specie dagli scienziati. Vere e proprie mascotte dell'isola, sono animali protetti purtroppo bersaglio dei bracconieri, che li cacciano per il traffico e il consumo della carne.

Un altro animale caratteristico del Madagascar è il camaleonte. Scrutandoti dai suoi grandi occhi indipendenti, saprà rendersi discreto quando gli passerai a fianco, adottando i colori e la trama dell'oggetto sul quale si trova. A meno che non abbiano dimensioni consistenti (alcuni possono raggiungere i 60 centimetri), personalmente non riesco a trovarli alla prima occhiata... Non preoccuparti, la tua guida locale ci è abituata e saprà scovarli senza disturbarli!

Altrettanto impressionanti sono le megattere, che fra giugno e ottobre vengono a riprodursi nelle acque calme e calde del Canale di Mozambico. Potrai osservarle da una piccola imbarcazione sull'île Sainte-Marie, o direttamente dalla spiaggia sulla costa occidentale dell'isola.

E una flora utile!

Se la mascotte del Madagascar è il lemure, il suo simbolo è il baobab. Delle 8 specie di baobab che si possono trovare nel mondo, 7 sono presenti in Madagascar e 6 sono endemiche. Pianta mitica, il baobab non è un albero come gli altri: con i rami che assomigliano a radici, la prima impressione è che sia piantato al contrario... A seconda delle specie, il tronco è liscio e longilineo e può raggiungere altezze vertiginose, oppure rugoso e tozzo. Fonte di numerosi usi socio-economici da parte delle popolazioni che vivono presso di essi, ha anche una grande importanza culturale, tradotta dal nome (Reniala in malgascio) che significa "Madre della foresta".

Una specie di albero che può senz'alcun dubbio esserti molto utile è il Ravinala o "albero del viaggiatore". Quest'albero dalla forma molto particolare ha la caratteristica di conservare l'acqua piovana alla base dei rami, formando una specie di riserva grazie alla quale i viaggiatori potevano dissetarsi durante le loro marce nella giungla. 

200 contributi
Aggiornato il 26 luglio 2019

Idee di tour

  • Grandi classici
Tra isole, mare e relax
10 giorni (a persona) 1.300 €
  • Avventura
Percorsi insoliti, uccelli, lemuri e relax
10 giorni (a persona) 1.370 €
  • Avventura
Avventura al nord ed arcipelago di Nosy Be
15 giorni (a persona) 2.520 €
Esperienza aggiunta!
Aggiungi altre esperienze al tuo progetto prima di inviarlo all'agenzia locale
Scopri il tuo progetto di viaggio