Destinazioni
Dove partire?
  • Con chi parti?
  • Cosa vuoi fare?
  • Quando parti?
  • Che tipo di viaggio cerchi?
Covid-19 Evaneos vi informa
Madagascar

Serve un visto per visitare il Madagascar?

Il visto d'ingresso viene rilasciato direttamente all'arrivo in Madagascar o può essere richiesto presso gli uffici consolari e in formato e-visa.

Un visto turistico per i soggiorni di una durata inferiore ai 30 giorni

Il visto turistico va richiesto anche per i soggiorni inferiori a 30 giorni, e viene rilasciato direttamente in aeroporto all’arrivo nel paese. Dovrai aver compilato un modulo che viene fornito durante il viaggio aereo o allo sportello, ed è a pagamento in base alla normativa locale. 

Attenzione: il costo del visto varia in cambio alle fluttuazioni della valuta locale. Ti invitiamo gentilmente a verificare le informazioni aggiornate sul prezzo del visto presso i siti certificati istituzionali. 

Coloro che desiderano evitare la fila in aeroporto, per via di una coincidenza o di un programma molto concentrato, possono ottenere il visto d'entrata in qualsiasi ambasciata o consolato del Madagascar, previa presentazione di passaporto il cui periodo di validità sia superiore a 6 mesi e con almeno una pagina bianca, biglietto aereo di andata e ritorno e di fototessere.

Per i soggiorni superiori ai 30 giorni

All'aeroporto internazionale di Antananarivo o di Nosy Be, al porto di sbarco, o in qualsiasi ambasciata o consolato del Madagascar:

- per un soggiorno fino a 60 giorni, basta pagare una tariffa d'entrata di circa 70 euro (Attenzione, il costo è variabile, si prega di verificare).

- per un soggiorno fino a 90 giorni, la tariffa d'entrata sul territorio malgascio sale a 100 euro (Attenzione, il costo è variabile, si prega di verificare).

In ogni caso bisogna essere in possesso del biglietto di ritorno.

Prima della partenza, consulta sempre il sito della Farnesina.

Formalità alla dogana

- È vietato importare o esportare prodotti a base di carne. Possono essere richiesti dei controlli fitosanitari se si desidera portare a casa della frutta o dei legumi da un viaggio in Madagascar.

- In virtù delle Convenzioni sul commercio internazionale, è vietato portare nei propri bagagli delle specie protette o in via d'estinzione, degli oggetti d'arte antica, ecc...

- Un viaggiatore può portare fino a 2 chili di vaniglia, esenti da tasse.

- Bisogna dichiarare e presentare alla dogana gli oggetti in legno acquistati sul territorio malgascio. Le fatture, rilasciate dagli artigiani autorizzati, dovranno essere conservate e presentate. Le autorità rilasceranno allora un attestato di trasporto.

Le ambasciate 

L’Italia non ha un’ambasciata sul suolo del Madagascar, quindi, in caso di necessità, i cittadini italiani dovranno rivolgersi all’Ambasciata d’Italia in Sud Africa, che si trova a Pretoria. E' possibile rivolgersi anche alla corrispondenza consolare Italiana ad Antananarivo o a Nosy Be, o ancora al consolato generale francese ad Antananarivo. 

In caso di smarrimento del passaporto, un documento di rimpatrio verrà rilasciato dal Conosolato Generale di Francia a Antananarivo, dopo aver fatto richiesta presso il consolato italiano di Antananarivo o di Nosy Be.

- Indirzzo dell'ambasciata del Madagascar a Roma: Via Riccardo Zandonai 84/a, 00194, Roma.

Telefono: +39 06 8927 1976

- Indirizzo del consolato del Madagascar a Milano: via Ariberto 15, 20123 Milano.

Telefono: +39 02 8321768

- Indirizzo del Consolato Malgascio a Genova: Via Gabriele d'Annunzio 2, 16121 Genova.

Telefono: +39 010 592490

Aline Gernay
6 contributi
Aggiornato il 9 settembre 2019

Idee di tour

  • Avventura
La discesa del fiume Tsiribihina
12 giorni (a persona) € 1.620
  • Avventura
A Ovest del sole
15 giorni (a persona) € 2.050
  • Grandi classici
Verso la stella dell'Est
12 giorni (a persona) € 1.390
Esperienza aggiunta!
Aggiungi altre esperienze al tuo progetto prima di inviarlo all'agenzia locale
Scopri il tuo progetto di viaggio