Contattaci dal lunedì al venerdì dalle 9:30 alle 18:30
Il mio spazio personale
Servizio viaggiatori
Contattaci dal lunedì al venerdì dalle 9:30 alle 18:30
Richiedi un preventivo Il team di Viviane sarà felice di aiutarti a creare un viaggio che risponda a tutte le tue esigenze.

Il tour operator locale di
Viviane Specialista del Sud, dei viaggi eco-responsabili e incontri con la popolazione locale

22 recensioni
Grande appassionata di viaggi, il mio motto è "il viaggio è uno stile di vita". Questa "arte" voglio condividerla con gli altri, tanto più che il mio Paese che possiede le caratteristiche adatte per diventare una destinazione ideale per ogni viaggiatore.In oltre vent'anni di esperienza ho progettato itinerari classici e su misura, inediti e molto personalizzati, assistita del mio qualificato team.
Membro Evaneos: da 5 anni
Esperienza: 19 anni
Basato a: Antananarivo, Madagascar
Lingue: Italiano, Francese

Scopri il tour operator di Viviane

 Chi non si muove, non può rendersi conto delle proprie catene. 
Rosa Luxembourg

Scopri il tour operator di Viviane

Scopri il tour operator di Viviane
 Chi non si muove, non può rendersi conto delle proprie catene. 
Rosa Luxembourg

Recensioni dei viaggiatori

22 recensioni della comunità di viaggiatori Evaneos
Scambi con l'operatore locale
Itinerario (ritmo, tappe)
Accoglienza e professionalità
Guida
Documenti di viaggio
Alloggi
Transfer
Rapporto qualità/prezzo
Ordina:
Dal più recente al meno recente
Mostra
  • Phekda
    Phekda
    9 ottobre 2018
    Gli aspetti positivi:
    Globalmente il viaggio ci è piaciuto molto. - L'organizzazione a distanza via mail ha funzionato molto bene. - La risoluzione degli imprevisti è stata gestita bene. - Jo, il nostro autista per la gran parte del viaggio (+ Papouze l'autista Morondava-Bekopaka).
    Gli aspetti negativi:
    - Alcuni aspetti nella pianificazione e nella comunicazione tra autisti e agenzia potrebbe essere migliorato: ciò che è stato proposto a livello di programma non sempre è stato fatto. - L'autista Antananarivo-Tamatave-Mahambo sembrava un pilota da rally il cui scopo fosse quello di arrivare il prima possibile a destinazione.
    Comment :
    Viaggio di 23 giorni (15 settembre – 7 ottobre). Antananarivo-Antsirabe-Morondava-Bekopaka-Morondava-Antsirabe-Ambositra-Ranomafana-Ambalavao-Ranohira-Tuléar-Anakao-Tuléar-Antananarivo (volo)-Tamatav...Viaggio di 23 giorni (15 settembre – 7 ottobre). Antananarivo-Antsirabe-Morondava-Bekopaka-Morondava-Antsirabe-Ambositra-Ranomafana-Ambalavao-Ranohira-Tuléar-Anakao-Tuléar-Antananarivo (volo)-Tamatave-Mahambo-Sainte Marie (barca)-Antananarivo (volo). Il viaggio è stato globalmente molto bello e interessante. Siamo stati molto contenti della nostra vacanza in Madagascar. Di seguito alcuni giudizi dettagliati AGENZIA L’agenzia è stata sempre molto presente e disponibile. Quando pensavamo di aver perso un passaporto, che poi per fortuna è stato ritrovato, si è data da fare per trovare una soluzione. Anche quando la nostra macchina si è rotta tra Morondava e Antsirabe, l’agenzia ha provveduto a organizzare un’auto sostitutiva senza che il nostro viaggio ne risentisse in alcun modo. A livello di pianificazione, ripensandoci ora, forse avremmo dovuto aggiungere un giorno negli altipiani per vedere i parchi di Ranomafana e Isalo con più calma. Di negativo ci sono stati solo un paio di discrepanze tra quanto proposto e quanto fatto realmente: Nella zona di Antsirabe abbiamo visitato il lago Andraikiba invece del lago Tritriva come da programma. A Bekopaka il programma prevedeva la visita delle Gorges di Manambolo e dei grandi Tsingy. L’autista ci ha invece modificato il programma facendoci visitare i grandi e i piccoli Tsingy dicendo che non era possibile fare le Gorges e i grandi Tsingy nello stesso giorno. Secondo noi è forse necessario un miglior coordinamento tra autisti e agenzia: se una cosa non è fattibile è inutile proporla. Se invece è fattibile allora l’autista dovrebbe attenersi al programma. Tranne chiaramente in caso di imprevisti. Infine l’albergo a Sainte-Marie è stato cambiato senza comunicarcelo (Hôtel Atafana invece di Antafondro Lodge). In sé non è stato un problema, ci siamo trovati molto bene al Hôtel Atafana, però quando abbiamo prenotato il volo di rientro ad Antananarivo avevamo comunicato a Air Madagascar il nome dell’albergo che c’era sul programma e in caso di un cambiamento di orario, cosa che pare accada abbastanza spesso, non sarebbero riusciti a contattarci. Altra osservazione: al rientro a Tana da Tuléar siamo rimasti per un momento in “balia” di noi stessi. È vero che eravamo d’accordo che, malgrado il nostro arrivo alla mattina presto, non avremmo pianificato nulla a causa dell’inaffidabilità di Air Madagascar, ma poi una volta a Villa Amy non c’era nessuno che ci ha proposto delle attività, oltre a una visita della città che però era già pianificata per l’ultimo giorno, e abbiamo dovuto inventarci qualcosa noi leggendo la Lonely Planet. Infine ci è dispiaciuto di non aver conosciuto la nostra consulente Viviane. La ringraziamo comunque per tutto il supporto e anche per il grazioso souvenir che ci ha fatto avere a fine vacanza. ALBERGHI Gli alberghi scelti ci sono piaciuti sia per le sistemazioni che per le cene e le colazioni. Le uniche osservazioni riguardano Hôtel Fleury di Tamatave e Villa Amy a Antananarivo. Hôtel Fleury: era un po’ triste come posto, la scelta dei menù non era niente di che (forse per quello che a cena c’eravamo solo noi). Per la colazione invece, ci siamo dovuti accontentare di un caffè, un thé, due brioches e un pain au chocolat da dividere in quanto nel forfait erano previsti solo 6'000 ARY a testa. Villa Amy: è un’ottima sistemazione, vicino all’aeroporto, e si mangia davvero molto bene e abbondantemente (anche a colazione). L’unica osservazione è che bisognerebbe fare qualcosa contro le zanzare, soprattutto nel bagno (abbiamo visto più zanzare lì che in tutto il resto del viaggio). I gestori sono persone molto gentili e disponibili (ci hanno anche tenuto una valigia in deposito durante l’ultima parte del nostro viaggio), dovrebbero però migliorare un po’ le conoscenze di francese in quanto non è sempre stato facile comunicare con loro (come per esempio al rientro da Tuléar). AUTISTI Per quello che riguarda gli autisti il giudizio è molto legato alle persone… L’autista Jo, che ci ha accompagnato nella prima parte del viaggio fino a Tuléar, come già accennato sopra, è stato un ottimo compagno di viaggio: sempre gentile, allegro, disponibile e molto bravo a risolvere gli imprevisti. Abbiamo inoltre apprezzato il fatto che ci abbia fatto anche un po’ da guida spiegandoci molte cose delle zone e delle popolazioni che visitavamo. Inoltre negli alberghi era lui a sbrigare le formalità del check-in. Anche di Papouze che si è occupato, assieme a Jo, del tragitto Morondava-Bekopaka-Morondava abbiamo un buon ricordo. A Tuléar il taxista che si è occupato del trasferimento dall’albergo all’imbarco del motoscafo per Anakao si è sbagliato di compagnia lasciandoci all’imbarco sbagliato e abbiamo dovuto arrangiarci noi a spostarci all’imbarco del nostro motoscafo. Il taxista che si è occupato di noi il giorno di rientro ad Antananarivo da Tuléar è stato anche molto gentile e disponibile: ci ha portato al palazzo reale di Ambohimanga e anche al mercato di Tana facendoci da guida tra le bancarelle. L’autista Dam, che ci ha accompagnato nel tragitto Antananarivo-Tamatave-Mahambo è stato molto cordiale, un po’ meno loquace di Jo e soprattutto ci ha dato l’impressione che volesse arrivare a destinazione il più rapidamente possibile. La tratta Antananarivo-Tamatave è molto bella e secondo noi è da fare con calma in modo da godersi il paesaggio. Inoltre la strada ha tante curve e farla in fretta, soprattutto dopo pranzo, non è proprio il massimo. L’abbiamo fatto notare all’autista che per un po’ ha rallentato ma poi ha ripreso il suo stile di guida. Il giorno successivo è stato molto simile al primo. Partenza alle 5 da Tamatave per essere alle 8 a Mahambo in tempo per la barca per Sainte-Marie. Peccato però che la barca partiva alle 10:30… L’ultimo autista, Jean-Claude, che ci ha fatto fare il giro di Antananarivo è stato simpatico. All’inizio ci ha dato l’impressione che volesse farci fare il giro della città velocemente ma poi è andato tutto bene. Forse è stato un po’ timoroso nel portarci in certe zone della città: ci ha sconsigliato il mercato del centro perché non troppo sicuro, ma alcuni giorni prima l’avevamo però visto con il taxista (v. sopra).Vedi di più

  • Luca
    Luca
    7 ottobre 2018
    Gli aspetti positivi:
    Puntualita' e grande gentilezza e disponibilita' di guide e autisti.Complessivamente l'organizzazione del viaggio e' stata molto buona
    Gli aspetti negativi:
    Non ci e' piaciuta la sistemazione ad Andasibe(non ricordo il nome dell'hotel) perche' estremamente isolato e senza possibilita' di cenare al di fuori dell'hotel.A meno di 500 metri ci sono altre sistemazioni piu' che accettabili e vicine a diversi ristoranti.La colazione e la cena erano mediocri e non ci hanno assolutamente soddisfatti. Altra nota dolente la durata del viaggio in barca per l'Ile de S. Marie:in teoria dovevano essere 2 ore che si sono rivelate essere 4 !!
    Comment :
    Il viaggio ci e' piaciuto molto anche se gli spostamenti in auto sono faticosi a causa dello stato delle strade