Destinazioni
Dove partire?
  • Con chi parti?
  • Cosa vuoi fare?
  • Quando parti?
  • Che tipo di viaggio cerchi?
Nepal

Escursione a Namo Buddha, stupa sacro a 40 km da Kathmandu

In seguito ai forti terremoti che hanno colpito il Nepal tra l'aprile e il maggio del 2015, il paese è in lenta fase di ricostruzione. Questo articolo è stato scritto prima della catastrofe.

Situata nella valle di Kathmandu, Dulikhel è il punto d'entrata dell'escursione fino al Namo Buddha. Alcune centinaia di gradini ti porteranno fino a una statua di Buddha e, continuando la salita, fino a un piccolo tempio dedicato a Shiva, dove si trova anche un campo trincerato dell'esercito nepalese.

Da Shiva a Buddha

L'escursione ti calerà nel cuore della campagna nepalese e del modo di vivere dei suoi abitanti. Qui, puoi osservare una donna intenta a confezionare dei vestiti con una macchina da cucire all'aria aperta! Laggiù, dei bambini studiano cantando. Ancora più in basso, capre e galline scorrazzano libere. Le case si succedono alle risaie e lo sguardo vaga lontano, fino alla catena dell'Himalaya, la cui vista è stupefacente nei giorni di bel tempo. Dopo un po', potrai intravedere la collina del Namo Buddha. Prima di raggiungerla, arriverai su una piccola piazza, dominata da uno stupa. Il luogo è ideale per rinfrescarsi, mentre si osserva la vita che scorre tranquilla. Monaci, bambini, animali, tutti si confondono formando un quadro straordinario.

Per raggiungere il Namo Buddha ti aspetta una salita corta ma molto ripida. Il paesaggio è spettacolare. Il Namo Buddha è uno stupa magnifico, situato sulla cima della collina e circondato da migliaia di bandiere di preghiera, attraverso le quali penetra la brezza che libera le richieste pie dei fedeli. Ogni colore della bandiera rappresenta un elemento: fuoco, acqua, terra e cielo. 

La leggenda di Namo Buddha

Questo stupa è dedicato a Buddha, al tempo un giovane principe di passaggio nella regione. La leggenda narra che Buddha incontrò in questo luogo una tigre così debole da non essere in grado di sfamare i suoi piccoli. Mosso da pietà, il principe si sarebbe sacrificato e si sarebbe offerto alla bestia, che si affrettò a divorarlo. Quest'atto di compassione gli permise allora di raggiungere un livello superiore della sua esistenza, fino a diventare il Buddha.

Fermati un momento a farti pervadere dalla spiritualità del luogo e approfittare di una vista splendida. Lo spettacolo delle bandiere di preghiera, mosse dal vento, con l'Himalaya sullo sfondo, è affascinante. 

Intorno al monastero

Dormire al monastero

Proprio a fianco dello stupa si trova un monastero tibetano con la facciata ocra riccamente decorata di affreschi e elementi sacri in oro. Se ti va, puoi chiedere a un monaco di farti visitare il monastero e, perché no, di passarci la notte. Una grande esperienza spirituale. Non dimenticare di fare il giro del monastero, in senso orario, facendo ruotare i mulini di preghiera per liberare le sacre scritture.

Al mattino, continua l'escursione fino a Panauti, piccolo villaggio medievale che racchiude meravigliosi templi buddhisti e induisti.

Pauline Girardey
12 contributi
Aggiornato il 4 aprile 2016

Idee di tour

  • Grandi classici
Cultura, montagna e safari
9 giorni (a persona) 700 €
  • Grandi classici
Viaggio all'insegna della storia e della tradizione 
11 giorni (a persona) 1.380 €
raggiungi un gruppo
  • Grandi classici
Nepal e Bhutan per il festival Tshechu di Thimphu
9 giorni (a persona) 1.770 €
Esperienza aggiunta!
Aggiungi altre esperienze al tuo progetto prima di inviarlo all'agenzia locale
Scopri il tuo progetto di viaggio