Destinazioni
Dove partire?
  • Con chi parti?
  • Cosa vuoi fare?
  • Quando parti?
  • Che tipo di viaggio cerchi?

Taullipampa

Informazioni utili su Taullipampa

  • Punti di vista
  • Escursioni / Trek
  • Montagna
  • Lago
4 / 5 - Un recensione
Come andarci
A 4 ore di auto da Lima e diversi giorni di cammino, a seconda dell'itinerario scelto
Quando partire?
Da Aprile a Ottobre
Quanto tempo?
2 - 3 giorni

Taullipampa: Recensioni dei viaggiatori

Eva Martin Grande viaggiatore
189 recensioni scritte

Accampamento del famosissimo sentiero di Santa Cruz nella Cordigliera Bianca (nella regione di Ancash).

Il mio consiglio:
A 4.200 metri d'altitudinedi notte fa freddissimo. Se non hai spazio a sufficienza in valigia per un sacco a pelo per basse temperature, nessun problema: a Huaraz ci sono vari negozi che noleggiano attrezzatura speciale per l'alta montagna.
La mia opinione

Potrai piantare la tenda a Taullipampa prima o dopo essere passato per il punto più alto del sentiero (la forcella di Punta Union), a seconda del senso di marcia che avrai scelto. In generale i punti di partenza sono due: o il villaggio di Cashapampa o quello di Vaqueria dalla parte opposta. Personalmente preferisco iniziare l'escursione dal primo di questi due villaggi (ci sono andata parecchie volte). Il punto è che, se scegli quest'opzione e parti senz'agenzia di riferimento, sarà forse più difficile trovare un autobus per il ritorno, soprattutto fuori stagione.

La camminata di Santa Cruz, pur essendo abbastanza frequentata, è un'opzione magnifica per i camminatori alle prime armi o anche più esperti che vogliono esplorare rapidamente la Cordigliera Bianca durante il loro viaggio in Perù. D'altronde l'afflusso turistico è meno sostenuto di quello intorno a Cuzco o Arequipa, perciò non ci si pesta i piedi a vicenda. Ci sono naturalmente parecchie opzioni per l'accampamento, ma quello di Taullipampa vale veramente la pena per la vista unica che si ha sui colossali Taulliraju e Artesonraju. L'altitudine, invece, può far venire mal di testa. Una tecnica per così dire infallibile: riempire le proprie borracce di mate di coca. Non ne sono un fanatico perché non mi piace il sapore, ma questo elisir ha dimostrato di funzionare su più di uno dei miei compagni di vagabondaggio (placebo o no, non è questo il punto!).

Tour e soggiorni Taullipampa