Destinazioni
Dove partire?
  • Con chi parti?
  • Cosa vuoi fare?
  • Quando parti?
  • Che tipo di viaggio cerchi?

La Tanzania: steppe, savane e biodiversità

La Tanzania è la meta ideale per chi cerca una natura primordiale, selvaggia, immensa. Scopri qualche nozione di geografia e clima, nonché qualche informazione sulla fauna e sulla flora.

Geografia e clima

Situata in Africa Orientale e a sud dell'Equatore, la Tanzania, che confina con altri otto Stati. Al contrario di altri paesi del continente africano, le sue frontiere sono naturali, con l'oceano Indiano a Est, il Kilimangiaro e il lago Victoria a nord, il lago Tanganica a ovest e il fiume Ruvuma a sud.

Tre sono le parole fondamentali per capire la geografia della Tanzania :montagne, steppe e savana. Le cime del paese si trovano a nord, in particolae il celebre monte Kilimangiaro (5892 m ) e il monte Meru (4565 m). Fenomeno naturale stupefacente: le pareti di queste montagne sono coperte di foreste che arrivano a crescere fino a 3000 metri di altitudine.

Al centro si estendono immense pianure, le terre leggendarie dei safari: è sia il regno della steppa Masai che della savana africana, un po' più generosa quanto a biodiversità della flora ripetto alla prima, con palme e baobab.

È impossibile parlare di Tanzania senza evocare il lago Tanganica, situato a est: è uno dei Grandi Laghi d'Africa  e secondo solo al lago Bajkal per profondità.

Il lago Tanganica

Sul paese insistono, grosso modo, due tipi di clima; tropicale sul litorale e temperato all'interno. Al contrario di quello che un viaggiatore potrebbe credere, le temperature medie annuali sono largamente sopportabili e generalmente non vanno al di sopra di 35°.

Fauna e flora

Conscia dei tesori naturalistici che ospita, la Tanzania consacra un terzo del proprio territorio alla protezione della fauna. Con la fondazione del parco nazionale del Serengeti nel 1951, secondo parco naturalistico d'Africa, ha creato una riserva unica di 15000 km2 in cui trovano il loro rifugio ideale ben quattro milioni di animali, tra i quali alcune specie minacciate di estinzione come il leopardo, il rinoceronte nero, l'elefante e lo stesso leone.

Durante un viaggio in Tanzania è impossibile non accorgersi anche della ricchezza della flora , con le praterie e le pianure di Kitulo, chiamato "il Serengeti dei fiori", grazie alle 45 specie di orchidee terrestri e alle oltre 350 specie di piante. 

Rodolphe Ragu
7 contributi
Aggiornato il 26 luglio 2019