Dove partire?
  • Con chi parti?
  • Cosa vuoi fare?
  • Quando parti?
  • Che tipo di viaggio cerchi?

Sukhothai: tuffarsi nella storia thailandese!

A 440 km a nord di Bangkok, il parco storico di Sukhothai, capitale del regno del Siam dal XIII al XV secolo, è una tappa culturale indispensabile durante un viaggio in Thailandia.

Tornare indietro nel tempo a Sukhothai

La visita del parco storico di Sukhothai, sito inserito nel patrimonio mondiale dell'UNESCO è l'occasione per tuffarsi nella storia thailandese, e scoprire lo splendore passato della città di Sukhothai, capitale del primo regno del Siam. Fondata nel 1232, la città ebbe una grande importanza fino all'ascesa della potenza di Ayutthaya nella seconda metà del XV secolo, che divenne a sua volta il centro politico del paese. Sukhothai cadde allora nell'oblio. Oggi, le superbe vestigia del parco testimoniano quella che fu l'età dell'oro della città. Tipiche dello stile di Sukhothai, si possono osservare durante la visita le eleganti statue del budda che cammina. 

Budda in cammino

Per scoprire il parco, l'ideale è noleggiare una bicicletta e iniziare le visite al mattino presto, prima dell'arrivo dei gruppi organizzati. Per godere al massimo del sito, consiglio di alloggiare negli hotel più vicini, direttamente a Old Sukhothai, invece che restare nell'anonima città di Sukhothai a 12 km di distanza.

Vivere la magia del festival Loy Krathong a Sukhothai

Il viaggio a Sukhothai è previsto per il mese di novembre? Allora non bisogna perdere per nessun motivo il Loy Krathong Festival, una festa nazionale che si tiene ogni anno al plenilunio di novembre. La festa onora Phra Mae Kongkha, la dea dell'acqua, portatrice di felicità.

I thailandesi posano sull'acqua dei Krathong, piccole imbarcazioni fatte di foglie di banano e addobbate con fiori, candele e incensi. Spesso sono fatte a forma di cigno, di fior di loto o di stupa. A Sukhothai, la festa è particolarmente conosciuta: spettacoli di suoni e luci che descrivono la storia del paese, fuochi d'artificio, cerimonia religiosa all'alba. Uno dei miei più bei ricordi di Thailandia. Le animazioni iniziano diversi giorni prima della luna piena. Bisogna ricordarsi di prenotare l'hotel per tempo, è difficile trovare una stanza all'ultimo momento durante le festività!

Giocare a Indiana Jones a Si Satchanalai e Kamphaeng Phet

Se la sete di rovine non viene soddisfatta da Sukhothai, niente paura, ci sono altri bellissimi siti da scoprire nella regione. A una cinquantina di chilometri a nord di Sukhothai (un'ora e mezza di scooter), il sito di Si Satchanalai, racchiuso nel verde, accoglie i visitatori in cerca di un paradiso perduto. La città era la seconda del regno durante l'età dell'oro di Sukhothai e giocò un ruolo politico e religioso importante. Una visita fuori dai sentieri battuti durante la quale mi sono sentita un'avventuriera.

A 85 km da Sukhothai, si può anche visitare Kamphaeng Phet, che fu un avanposto della capitale. Oggi è sede di un superbo museo nazionale e di stupende rovine. Al contrario di Si Satchanalai, che può essere visitata in giornata a partire da Sukhothai, Kamphaeng Phet necessita di una notte sul posto. 

Floriane
38 contributi
Aggiornato il 13 luglio 2015