Dove partire?
  • Con chi parti?
  • Cosa vuoi fare?
  • Quando parti?
  • Che tipo di viaggio cerchi?

Ko Tarutao, un paradiso perduto

Se sei allergico ai luoghi troppo turistici e agli ambienti artificiali dei full moon parties (feste della luna piena), se ami la tranquillità delle spiagge selvagge e l'intimità, lontano dai percorsi classici, Ko Tarutao sarà davvero una tappa ideale del tuoviaggio in Thailandia.

Come arrivarci

Nell'organizzazione di un viaggio in Thailandia, quasi tutti i turisti, dovendo scegliere di visitare un'isola, preferiscono quelle più in voga, come Ko Samet, Ko Tao, Ko Pha Ngan, Ko Samui, Ko Phi Pji, Ko Lanta o Phuket. All'estremo sud della Thailandia, al confine con la Malesia, si trova un'isola, Ko Tarutao, spesso dimenticata dai turisti e dai percorsi abituali programmati dal turismo di massa. Sicuramente, ciò è dovuto alla sua lontananza. Del resto, è vero che ci vuole un minimo di coraggio per arrivare fino qui partendo dalla capitale Bangkok. Con l'autobus o con il treno, ci vorrà almeno una notte intera per il viaggio. E, per di più, bisogna prendere in considerazione i frequenti ritardi. Bisognerà arrivare a Hat Yai prima delle 13 e 30, ora della partenza dell'ultimo traghetto. Se fosse troppo tardi per l'imbarco, potrai comunque trovare piuttosto facilmente una sistemazione per la notte, prima di salpare il giorno successivo. Sul traghetto, sarai forse l'unica personache scende a Ko Tarutao, perché tutti gli altri passeggeri proseguiranno il loro percorso fino all'isola, molto più frequentata, di Ko Lipe. Meglio così, sarai l'unico ad approfittare delle meraviglie di Ko Tarutao.

Spiaggia deserta a Ko Tarutao

Una volta arrivato sull'isola

Situata nel magnifico mar di Andaman, Ko Tarutao è così bella e così naturale che fa parte di un arcipelago, formato da una cinquantina di isole, inserito nel patrimonio mondiale dell'UNESCO. Arrivando, occorrerà pagare un biglietto di ingresso al parco marittimo, per poi poter scegliere la tua sistemazione o in un bungalow o in tenda, direttamente sulla spiaggia all'ombra delle palme e tra le noci di cocco.

Qui, sulla spiaggia di Plante Bay, estesa su più di 1,5 chilometri, sebbene sia la più frequentata dell'isola di Ko Tarutao, è molto raro che ci sia qualcun altro oltre a te che si immerge nell'acqua cristallina. E se non ti basta per sentirti tranquillo, troverai calma assoluta seguendo il sentiero che attraversa la foresta densa, fino all'estremo sud dell'isola, a Jack Bay, Malae Bay, Sone Bay, Makham Bay, Taloh Udung Bay e Taloh Wow Bay. Durante la camminata, potrai incontrare qualche scimmia e, a Sone Bay, avrai forse la fortuna, se ci vai tra dicembre e febbraio, di vedere le tartarughe marine che depongono le uova.

Inoltre, da Pante Bay, potrai seguire un piccolo sentiero che sale sulla cima dell'isola, da dove poter ammirare il panorama dei dintorni.

Ma il massimo della soddisfazione a Ko Tarutao è proprio il poter assaporare un'esperienza di calma e solitudine, su un'isola quasi deserta. All'alba e al tramonto, che potrai ammirare direttamente dalla spiaggia, avrai davanti agli occhi una magnifica tavolozza di colori e sfumature diverse.

Ko Tarutao è un paradisio sperduto, dove la natura si presenta in una bellezza intatta.

David Debrincat
537 contributi
Aggiornato il 15 settembre 2015