Dove partire?
  • Con chi parti?
  • Cosa vuoi fare?
  • Quando parti?
  • Che tipo di viaggio cerchi?

Khao Yai ovvero il paradiso delle specie

Come avrai potuto capire, il parco di Khao Yai è l'arca di Noè della Thailandia. E dal momento che ci vuole un po' di tutto per formare il mondo, madre natura ha pensato bene dimetterci pure una manciata di sanguisughe! Pensa quindi ad indossare delle ghette, ma non preoccuparti più di tanto, la sensazione è un po' strana, ma sono degli animaletti completamente inoffensivi!  

Crocevia di sentieri

Animali piccoli e...grandi!

Parlandoci chiaro, Khao Yai è il parco per eccellenza, davvero imperdibile! Da non perdere per nessun motivo durante il tuo viaggio in Thailandia!   

Se sei stufo degli animali di piccole dimensioni che alla fin fine vanno bene per far merenda, potrai scoprire a Khao Yai un parco assolutamente meraviglioso e l'arte del turismo delle classi medie thailandesi. Ma, parliamo un po' del parco. Khao Yai è, innanzitutto, un vero santuario per i mammiferi e gli uccelli. Si contano più di venti specie di animali di grosse dimensioni, come l'elefante, il gaur (un bovino nero semplicemente enorme), il sambar (della famiglia dei cervi, con delle orecchie molto carine), il dhole (come un cane selvatico) ma anche dei maiali selvatici e dei macachi che fanno a gara di furbizia! Per quanto riguarda il gibbon, una scimmia che, solo a vederla, viene voglia di non farla arrabbiare, sinceramente è davvero impressionante. Purtroppo, non ho visto nessun orso, anche se ho bevuto una Singha (una birra thailandese) con un turista belga che ne ha incontrato uno poco distante dal sentiero su cui camminava. Se hai fortuna, potrebbe succedere anche a te!  

E se guardi verso il cielo, non sarai deluso! Trova i migliori binocoli a disposizione e potrai spiare i calos liocorni, i pappagalli e le gazze ladre! Ma non dimenticare di fare attenzione a dove metti i piedi, il parco Khao Yai è pieno zeppo di serpenti. Forse, tra due farfalle superbe e due millepiedi, ti troverai a guardare negli occhi un cobra reale!

Mi sembra di aver sentito la parola "verde"? 

Khao Yai ha anche una vegetazione lussureggiante e una catena montuosa. Gli appassionati di escursioni, potranno approfittarne dandosi alla pazza gioia. Partendo dalla piccola camminata di due ore per prepararti le gambe per il trekking di diversi giorni, nel parco troverai davvero la ricompensa ai tuoi sforzi. Scoprirai delle magnifiche cascate, come quelle di Haew Suwat, Haew Narok o, ancora, Pha Kluai Mai. Potrai camminare accanto a dei ruscelli da attraversare come Indiana Jones e, perfino, far saltar via, con uno schiocco di dita, una sanguisuga un po' troppo curiosa! Potrai aggirarti nelle praterie dal verde intenso dove, tra un selfie e un altro, potrai spostare lo sguardo sulle cime, Khao Khiaw e Khao Laem che arrivano a più di 1300 metri.

Scoprire la Thailandia senza percorrere Khao Yai -che si trova neanche 4 ore da Bangkok- vorrebbe dire privarsi di un'esperienza indimenticabile! L'Isan racchiude de tesori inestimabili e questo parco, che è d'altronde il primo ad essere stato creato in Thailandia, è davvero un gioiello della natura. E ci sono pure i coccodrilli! Wow!

Sébastien Cuzol
21 contributi
Aggiornato il 15 settembre 2015