Safari in Ruanda

Le ferite causate dalla guerra civile in Ruanda si stanno lentamente rimarginando, e il paese è ormai uno dei più sicuri del continente africano. Montagne avvolte dalla nebbia, grandi laghi, colline e savane… il Ruanda offre un ecosistema variegato e una fauna ricca. Scopri un safari in un luogo ancora incontaminato dal turismo di massa, dove potrai incontrare primati e altri mammiferi.

I nostri safari su misura in Ruanda

Buono a sapersi
Potrete personalizzare ogni itinerario in base al vostro budget e alle vostre preferenze con l'agenzia locale.
I primati in Uganda e Ruanda
I primati in Uganda e Ruanda
12 giorni a partire da 5.200 €
  • Queen Elizabeth National Park
  • Lake Bunyonyi
  • Kibuye
  • Lake Kivu
  • Kigali
Edoardo
L’agenzia locale di Edoardo

Le nostre agenzie sono davvero locali. E questo cambia tutto.

La nostra selezione di agenzie locali specializzate in safari in Ruanda

Dove fare un safari in Ruanda?

Vicino a Gisenyi, sulle rive del lago Kivu, si trova il Parco Nazionale dei Vulcani, il più grande del paese. Con la maestosa catena dei Virunga e i suoi sette vulcani a fare da sfondo, potrai avventurarti alla ricerca dei gorilla di montagna. Al lago Kivu potrai fare escursioni in bicicletta, a piedi o in kayak per un momento di relax.

Nel nord-est del Ruanda, il Parco Nazionale di Akagera offre una grande diversità di paesaggi, tra cui laghi, paludi, savane e colline. Qui si possono avvistare elefanti, giraffe, zebre, bufali e leopardi, oltre a coccodrilli, ippopotami, primati e più di 500 specie di uccelli.

Situato a sud-ovest del paese, il Parco Nazionale di Nyungwe è la foresta pluviale più estesa del continente africano. Circondato da una vegetazione lussureggiante e fitta, qui è possibile incontrare moltissimi animali.

Quando andare a fare un safari in Ruanda?

gen
feb
marzo
aprile
mag
giu
lug
ago
sette
otto
nove
dice

 Ci sono quattro stagioni in Ruanda: la piccola stagione secca a gennaio, seguita dalla grande stagione delle piogge da febbraio a maggio. Da giugno ad agosto, la grande stagione secca lascia spazio alla piccola stagione delle piogge, che dura da settembre a dicembre.  Le stagioni secche, da giugno ad agosto e a gennaio, sono i periodi migliori per fare un safari.

A luglio le piogge sono molto rare, ed è anche il momento migliore per osservare i gorilla di montagna nel Parco Nazionale dei Vulcani. Tuttavia, è anche l'alta stagione turistica nel paese. Il mese di giugno, che segue la fine delle piogge, è il momento perfetto per apprezzare la fauna e la straordinaria flora ruandese. Ad agosto le temperature rimangono piacevoli.

A gennaio, durante la piccola stagione secca, piove poco (ma piove!), soprattutto nella parte meridionale del paese.

Vedi quando partire

- Per ammirare diverse specie di primati. Il Ruanda infatti ospita una decina di specie di scimmie nei suoi parchi fra cui i gorilla di montagna, gli scimpanzé e le scimmie gialle.
- Per ritrovare anche molti animali tipici della savana. Nel Parco Nazionale di Akagera, gli sforzi per la conservazione stanno gradualmente cancellando le tracce lasciate dalla guerra civile e dal bracconaggio intensivo degli anni '90.
- Per la varietà dei suoi paesaggi. Foreste tropicali ai piedi dei vulcani, grandi laghi, colline e savane: in Ruanda, potrai ammirare paesaggi grandiosi.
- Per sostenere gli sforzi della comunità. Numerose iniziative mirano a un turismo più responsabile. La più recente è il parco di Gishwati-Mukura, i cui ricavi vengono parzialmente utilizzati per la riforestazione.
- Per concludere il trekking con un momento di relax sulle rive di un lago. Escursioni a piedi o in bicicletta e gite in canoa: il lago Kivu ha tanto da offrire per rilassarsi dopo un safari.

Resi celebri dalla primatologa Diane Fossey, i gorilla di montagna sono una specie a rischio di estinzione che potrai osservare in Ruanda. Si parte dal Parco Nazionale dei Vulcani, vicino al Lago Kivu, per un trekking alla ricerca di questi primati in piccoli gruppi. Questa esperienza unica viene svolta insieme a una guida esperta, seguendo rigorose istruzioni di sicurezza. Queste istruzioni sono principalmente mirate a proteggere i gorilla, che non rappresentano alcuna minaccia per l'uomo. Da notare anche che, per proteggere la specie, l'accesso al parco è consentito solo ad un numero limitato di persone con relativo permesso. È necessario pagare una certa somma per l'ingresso al parco (1500 USD nel 2023) e i bambini di età inferiore ai 15 anni non sono ammessi.

Se disponi di un po' di tempo, è possibile combinare un safari in Tanzania e uno in Ruanda, data la vicinanza fra i due paesi. In Tanzania, potrai visitare parchi come il Serengeti, famoso per la spettacolare migrazione di gnu e zebre, e il Parco del Kilimangiaro, la montagna più alta d’Africa. Purtroppo, come spesso accade per le mete celebri, ci saranno molte persone. Per un'esperienza più intima nei grandi parchi della Tanzania, è meglio visitarli durante la piccola stagione delle piogge, da ottobre a dicembre. Consigliamo anche di preferire strutture più piccole rispetto a grandi resort.

Decidere tra un safari in Ruanda o Uganda non è una scelta semplice, poiché entrambi i paesi offrono esperienze uniche. Se sei alla ricerca di un'esperienza più variegata che vada oltre il semplice avvistamento di gorilla, l'Uganda potrebbe essere l'opzione migliore. A differenza del Ruanda, offre safari di grandi mammiferi nelle savane aperte e una varietà più ampia di esperienze e paesaggi da esplorare.
D'altro canto, il Ruanda offre un'esperienza di trekking con i gorilla altrettanto emozionante, con la possibilità di osservare da vicino questi affascinanti primati nel loro habitat naturale. Inoltre, la foresta in Ruanda è più aperta, rendendo più facile l'osservazione dei gorilla.
Entrambi i paesi offrono anche altre attività come il birdwatching, il trekking e l'esplorazione di splendidi paesaggi naturali. In ogni caso, la scelta dipenderà dai tuoi interessi personali e dalle tue preferenze di viaggio.

Vedere i gorilla in Ruanda rappresenta un'esperienza unica, ma è importante considerare il costo e la difficoltà di tale avventura. Il costo del permesso per visitare i gorilla è di $1500 a persona, che dà diritto a un'ora di osservazione. Nonostante il prezzo possa sembrare elevato, è importante ricordare che questi fondi vanno a sostenere le importanti misure di conservazione messe in atto dal governo del Ruanda. Non vanno dimenticati i costi aggiuntivi di viaggio, come il volo, l'alloggio e i pasti. Riguardo alla difficoltà, il trekking per vedere i gorilla può essere impegnativo, richiedendo diverse ore di cammino in terreni accidentati. Tuttavia, la fatica viene sicuramente ripagata dall'incontro ravvicinato con questi affascinanti primati. Ricorda che i permessi sono limitati e vengono concessi solo 8 al giorno per gruppo di gorilla.

Il Parco Nazionale di Akagera in Ruanda è un luogo affascinante che merita di essere visitato. Questo parco, situato nella parte orientale del paese, offre una miriade di opportunità per gli amanti della natura.
È l'habitat di una varietà di specie animali, tra cui elefanti, bufali, giraffe, zebre, leoni e leopardi, e ospita oltre 500 specie di uccelli. Oltre alla ricca fauna, il parco offre anche una diversità di paesaggi, che vanno dalle paludi e laghi alle savane e colline.
Per il birdwatching, Akagera è l'ideale, con una serie di specie rare e affascinanti da scoprire. Inoltre, essendo facilmente raggiungibile da Kigali, la capitale del Ruanda, è una meta perfetta per una gita di un weekend o per una tappa durante un viaggio più lungo in Ruanda.
Il Parco Nazionale di Akagera è anche un luogo di grande importanza per la conservazione. Dopo essere stato quasi distrutto dalla guerra e dal bracconaggio, il parco è ora in via di recupero e rappresenta un esempio di successo nella conservazione della fauna selvatica. Nel 2010, il parco è passato sotto la gestione di African Parks, che ha lavorato per reintrodurre le specie scomparse e ridurre il bracconaggio.
In breve, visitare il Parco Nazionale di Akagera è un'esperienza indimenticabile che offre la possibilità di vedere da vicino la fauna selvatica africana in un ambiente naturale e incontaminato.

Noto per le sue popolazioni di primati (gorilla, scimpanzé, scimmie gialle), il Ruanda ospita anche molte altre specie che è possibile osservare durante un safari. Nel Parco Nazionale di Akagera, si possono trovare i Big Five (elefanti, bufali, leopardi, leoni e i sempre più numerosi rinoceronti). Altri mammiferi tipici della savana africana popolano anche il territorio, come giraffe, zebre, ippopotami, antilopi, impala... Gli appassionati di ornitologia qui potranno avvistare oltre 300 specie di uccelli.

Il costo di un viaggio in Ruanda con Evaneos può variare a seconda di diversi fattori come la durata del viaggio, il tipo di safari scelto, e il periodo dell'anno. Secondo i dati disponibili, un viaggio di 10 giorni con attività come safari, gorilla e chimp trekkings può partire da 5.950 €. Un altro esempio è un viaggio di 12 giorni che include l'esplorazione dei primati di Uganda e Ruanda, il cui prezzo inizia da 4.000 €.
Ricorda sempre che questi prezzi sono solo indicativi e possono variare. Per avere un preventivo più preciso, ti consigliamo di contattare direttamente Evaneos o un'agenzia locale.

- Patente di guida internazionale per noleggiare un veicolo.
- Libretto delle vaccinazioni internazionali.
- Torcia elettrica.
- Fotocamera o videocamera per documentare l'avvistamento dei gorilla.
- Carta di credito per prelievi presso gli sportelli automatici.
- Copia del passaporto.
- Trattamento per la dissenteria.
- Trattamento antimalarico.
- Crema solare per proteggersi dai colpi di sole.
- Repellente per zanzare.
- Kit di pronto soccorso per le cure quotidiane.
- Scarpe da trekking per le lunghe escursioni nella giungla.
- Abbigliamento scuro per osservare i gorilla nella nebbia.
- Abbigliamento a maniche lunghe per proteggersi dalle zanzare.
- Abiti leggeri per sopportare le temperature elevate.

I nostri consigli per viaggiare in Ruanda

Altri paesi che ti potrebbero interessare

Le recensioni dei viaggiatori dopo il loro viaggio in Ruanda

4.85 recensioni
Luisa
4
Dopo tanti viaggi ormai per me Evaneos è una certezza!!! Grazie mille sempre!!!
Vedi di più
Edoardo
Viaggio organizzato con l'agenzia di Edoardo
Vedi l’agenzia locale
Gloria e Giovanni
5
Edoardo ci ha aiutato nell'organizzazione di un viaggio in Rwanda. Volevamo incontrare i gorilla di montagna. Abbiamo avuto la fortuna di incontrare una famiglia molto attiva: si muovevano tutto intorno a noi e sembrava proprio che i più giovani volessero coinvolgerci nella loro giornata e nei loro buffi giochi. E' stata un'esperienza indimenticabile ! Tutti gli altri dettagli sono stati perfetti (la nostra guida, alberghi, trasferimenti, visita al museo del Genocidio). Abbiamo scelto il Rwanda perchè affascinati dalla storia di Dian Fossey. E' una scelta costosa, ma è un paese sorprendente, paesaggi africani veramente insoliti !
Vedi di più
Edoardo
Viaggio organizzato con l'agenzia di Edoardo
Vedi l’agenzia locale
LorenzoP
5
Sono di ritorno. Io e Jacob, il mio autista, siamo stati buoni amici , ci abbracciamo e ci commuoviamo. Lascio L’Uganda con il cuore gonfio di bellezza e di tristezza. È stato un viaggio splendido, esasperante, stancantissimo, ma voglio tornare in questa terra definita meritatamente “la perla d’Africa”. Per me un diamante dalle 1000 sfaccettature. Abbraccio idealmente tutti i bambini che vanno a scuola alle 5 del mattino per arrivare puntuali alle 8, già stanchi morti, gli altri meno fortunati al lavoro nelle cave o a fare mattoni; le donne, nei loro abiti colorati e dal portamento regale, che fanno tutto: da andare a riempire taniche d’acqua, al trasporto di vettovaglie, legname, cariche all’inverosimile ma non piegate dai pesi; gli uomini impegnati al trasporto in sottili biciclette di enormi caschi di plantani o ananas, o di innumerevoli taniche di alcol o acqua, canne da zucchero ingombrantissime e legname. È quando li vedi affrontare i sentieri martoriati in salita che ti si spacca il cuore. Non ti abitui ad osservare la sofferenza umana, fa male e basta. Mi è successo lo stesso in India. Qui riporto una frase della mia saggia e cara sorella: Non possiamo abdicare alla nostra più profonda umanità neanche in contesti in cui non ci aspetteremmo di vederla stravolta. È proprio così. Sono felice di essere stato qui e di aver conosciuto tanti ugandesi, di aver visto, non con occhi di turista, questa splendida terra. Sono emozionato. Tornerò, prometto. Un grazie sentito ad Edoardo, straordinario host, sempre presente, sensibilissimo alle mie richieste, competente e brillante, una persona dall’animo buono e anche dotato di un ottimo sense of humor. Un abbraccio e un pensiero affettuoso anche al mio autista, Jacob, sempre attento, puntuale e sorridente.
Vedi di più
Edoardo
Viaggio organizzato con l'agenzia di Edoardo
Vedi l’agenzia locale
Leggi tutte le recensioni