Trekking in Ecuador

4.6
48 recensioni

Trekking ed escursioni in Ecuador

Un trekking in Ecuador ti svelerà tutte le bellezze naturali di questo piccolo paese del Sud America. Pur avendo una superficie poco estesa, vanta infatti una vasta gamma di paesaggi diversi, che spaziano dalle innevate vette andine ai mosaici di campi coltivati, dalla fitta foresta amazzonica alle verdeggianti isole Galapagos. Molte sono poi le esperienze che potrai vivere nel corso del tuo viaggio in Ecuador, come fare birdwatching ed escursioni in canoa.

I percorsi di trekking più belli in Ecuador

I trekking in Ecuador ti regaleranno la possibilità di scalare cime andine, ammirare antichi resti archeologici o passeggiare tra la folta vegetazione della giungla. Un agente locale selezionato da Evaneos ti aiuterà a creare un viaggio completamente su misura, supportandoti nella selezione delle tappe più adatte alle tue esigenze. Italofono ed esperto del territorio, ti assisterà nella pianificazione di un viaggio unico e memorabile.

Il vulcano Cotopaxi

Una delle più emozionanti escursioni in Ecuador è quella che conduce al vulcano Cotopaxi, situato a circa 50km a sud-est della capitale Quito. Alto 5.897m, è la seconda cima più elevata del paese. È circondato dall'omonimo parco nazionale, che offre numerosi percorsi e panorami mozzafiato sulle Ande, tra distese di neve e ghiacciai. Suggestivo è poi il cratere, largo 700m; a causa dell'altitudine, l'ascesa è tuttavia consigliata solo agli alpinisti più esperti.

Il Parco nazionale Yasuni

Situato nella parte orientale del paese, il Parco nazionale Yasuni è la destinazione ideale per trascorrere giornate a contatto con la natura incontaminata. Riserva della biosfera dell'UNESCO per la sua elevata diversità botanica e faunistica, presenta numerosi itinerari attraverso la fitta vegetazione della giungla. Esperienze emozionanti saranno poi l'escursione in canoa lungo uno dei tanti corsi d'acqua e la visita alle comunità indigene.

Il Parco nazionale di Podocarpus

Al confine con il Perù, il Parco nazionale di Podocarpus ospita una natura rigogliosa e una grande varietà di specie animali e vegetali. Gli appassionati di birdwatching potranno osservare oltre 600 tipi di uccelli, ma nel parco vivono anche tapiri, giaguari e orsi dagli occhiali: con un po' di fortuna, potrai avvistarli nel corso delle tue escursioni.

Cammino Inca da Cuenca a Ingapirca

Se desideri conciliare paesaggi naturali da cartolina, storia e arte, percorri l'itinerario che conduce da Cuenca a Ingapirca. Situata nel sud del paese, Cuenca è un'incantevole città coloniale, dalla quale comincerai un'emozionante avventura tra lagune, vette che toccano i 4.200m e resti archeologici. Il cammino termina tra le scenografiche rovine inca di Ingapirca.

Il periodo migliore per fare trekking in Ecuador

I mesi migliori per fare trekking in Ecuador sono quelli di ottobre e novembre, se desideri recarti in Amazzonia. Oltre a essere il periodo meno umido e caldo dell'anno, è un momento eccellente per osservare gli animali selvatici. Se invece vuoi fare trekking sulle Ande, puoi partire per l'Ecuador in ogni stagione, con una preferenza per i mesi di luglio e agosto, quando le condizioni climatiche sono ottimali e le precipitazioni scarse.

Quando andare in Ecuador?

gen
feb
marzo
aprile
mag
giu
lug
ago
sette
otto
nove
dice

Non c'è un momento ideale per un viaggio in Ecuador. Il tempo è così imprevedibile che si può partire tutto l'anno, sarà solo una questione di fortuna! Il paese ha due stagioni principali, una umida e una secca, che variano a seconda delle regioni. Le correnti oceaniche nella costa del Pacifico e delle Isole Galapagos conferiscono a queste due zone lo stesso clima: caldo e umido da aprile a giugno, più piacevole nel periodo tra giugno e dicembre. L'Amazzonia è molto umida durante tutto l'anno, mentre si possono visitare le Ande quando si vuole: il clima è più sopportabile, ed il calore (un po') meno tropicale.

Vedi quando partire
Altre tematiche che potrebbero piacerti
Altri paesi che ti potrebbero interessare

Le recensioni dei viaggiatori dopo il loro viaggio in Ecuador

4.648 recensioni
Marianna
5
Viaggio super bello!…nuotare tra i piccoli pinguini delle Galapagos, tra iguane marine, leoni marini, foche e tra tantissime tartarughe marine, tra squali, razze gigantesche, pesci enormi di ogni tipo…merita davvero! Dire che il mare delle Galapagos è considerato Patrimonio Mondiale dell'Umanità dall'UNESCO non basta…e poi le tartarughe giganti, le Sule dalle zampe Azul…altre decine di specie di uccelli, i fringuelli di Darwin…vero paradiso. Fernanda Dorado e Jenny di ******* sono state bravissime in tutto. Le consiglio vivamente!
Vedi di più
Fernanda
Viaggio organizzato con l'agenzia di Fernanda
Vedi l’agenzia locale
Francesca
4
Il viaggio è stato molto bello, il tour a Quito, Otavalo, Papallacta e Amazzonia era stato organizzato molto bene e il nostro autista-guida era molto disponibile e parlava perfettamente italiano. Alle isole Galapagos ci sono piaciuti i tour, un po' meno gli alberghi. L'unico problema è stato che all'isola di Isabela l'agenzia locale ci ha mostrato un programma diverso da quello che avevamo concordato con Evaneos, con una partenza al mattino alle 6 che avevo chiesto di non fare, e un tour della baia a Santa Cruz (al posto di quello che avevamo prenotato) che non ci è piaciuto per niente. Ho sentito Evaneos e hanno risposto che avevano sbagliato a fare le prenotazioni, ma non hanno voluto rimborsarci ugualmente
Vedi di più
Cinthya
Viaggio organizzato con l'agenzia di Cinthya
Vedi l’agenzia locale
Leggi tutte le recensioni