Destinazioni
Dove partire?
  • Con chi parti?
  • Cosa vuoi fare?
  • Quando parti?
  • Che tipo di viaggio cerchi?
Covid-19 - Riapertura delle frontiere :scopri di più
Amazonia

Amazonia (Ecuador)

Informazioni utili su Amazonia

  • Incontri locali
  • Riserva Naturale / Osservare la Fauna / Safari
  • Fiumi
  • Cascate
  • Turismo Responsabile
  • Fuori dagli schemi
4 / 5 - 3 recensioni
Come andarci
A 5 h in bus da Quito
Quando partire?
Tra luglio e settembre
Quanto tempo?
da 3 a 5 giorni

Amazonia: Recensioni dei viaggiatori

Sylvia Rambaud Grande viaggiatore
9 recensioni scritte

Scoprire l'Amazzonia durante un soggiorno in Ecuador è già un piccolo viaggio in sé, unico nel suo genere. Bisogna essere ben organizzati e ad avere fiducia nelle guide locali.

Il mio consiglio:
Cerca una guida esperta sul posto e un lodge confortevole nella giungla. Partecipa alle diverse escursioni proposte.
La mia opinione

Esistono diversi modi per conoscere l'Amazzonia: attraverso Misahualli, Banos, Tena, Puyo, El coca... Tutte queste città offrono un modo semplice di scoprire l'Amazzonia. Per i più avventurosi, una gita in canoa su uno dei fiumi sarà l'occasione per avvicinarsi alla flora e fauna locali.

In alternativa, e questo è quello che ho fatto io, puoi partire dal porto di Tena, verso una riserva (ecolodge) con una guida esperta. Navigherai lungo le rive del fiume Tena, penetrando nella giungla, visitabile sia di giorno che di notte. Non aver paura delle urla e dei ruggiti, ci si abitua molto rapidamente. Partendo dal lodge, si può camminare per la foresta amazzonica e salire su una piattaforma di oltre 40 m di altezza per ammirare la parte superiore della foresta. E' uno spettacolo incredibile!

Infine durante una spedizione in Amazzonia, incontrerai la popolazione locale, "las Amazonas" e avrai diritto ad una lezione di cerbottana, potrai scoprire l'artigianato locale (realizzano collane con semi forati) e le culture di ananas e di cotone. 

Lorette Vinet Grande viaggiatore
57 recensioni scritte

Dal momento che confina con la Colombia e che il Rio delle Amazzoni fa un po' sognare, esplorare questa foresta è una tappa obbligata del tuo soggiorno in Ecuador.

Il mio consiglio:
Se fossi in te, mi informerei a Quito sulle diverse possibilità di esplorare la foresta e mi concederei il tempo di scegliere quella più conveniente, per conservare un ricordo indelebile di un'esperienza indimenticabile.
La mia opinione

Abbiamo trascorso tre giorni nella giungla, dormendo sotto le zanzariere. Ovviamente avevamo preso un trattamento anti malaria, ma qualcosa mi ha fatto pensare che c'erano solo zanzare nella regione. La zanzariera è ottima anche contro i ragni!

Certamente pensavo di trovare un'immensa fauna locale, ma ho scoperto piuttosto la flora, grazie alla nostra brillante guida. Ci ha insegnato alcune nozioni di base per curarci con le piante nonché come costruire arco e frecce con dei rami. Abbiamo potuto degustare la cucina tipica, con tutti pasti a base di platano, assistere al sacrificio di una rana appesa per le zampe (d'altronde non ho ben compreso a cosa serviva) e conoscere questo fiore allucinogeno, la cui leggenda dice che bisogna essere circondati dalla belle persone mentre lo si mangia, affinché sia benefico e non mortale.

In ogni, ho pensato che non avrei mai voluto perdere la nostra guida, non sono riuscito a capire come potesse orientarsi in questa vegetazione così fitta. Ho visto per la prima degli ananas nonché delle piante di cacao. Che bella la foresta amazzonica!

Stéphanie Charbit Grande viaggiatore
73 recensioni scritte

Occupando un'ampia parte del Paese, l’Amazzonia ecuadoriana si chiama Oriente. Ospita una ricca biodiversità, ma oggi è molto ambita anche per il petrolio.

Il mio consiglio:
Quando si dice Amazzonia si dice caldo, umidità e insetti di ogni genere, tra i quali ovviamente tantissime zanzare! Non bisogna dimenticare quindi di portare lo spray anti zanzare e di coprirsi bene dalla testa ai piedi!
La mia opinione

L'Ecuador non è molto grande e ciò rappresenta una fortuna per il viaggiatore che può godere ogni volta della costa del Pacifico, della Cordigliera delle Ande e del versante amazzonico a Est.

Durante il tuo soggiorno in Ecuador, non dimenticare di trascorrere qualche giorno o anche più nell'Amazzonia ecuadoriana ! Da Baños, puoi raggiungere facilmente Puyo o Tena e dà lì introdurti nella foresta. Da Quito, puoi anche prendere l'autobus o l'aereo verso la riserva di Cuyabeno. Hai a disposizione varie opzioni tra le quali turismo di massa (dagli Shuar vicino Puyo ad esempio) e crociere fluviali.

Lontano dai tradizionali itinerari turistici, nella Riserva protetta di Limoncocha (a nord, a due ore di autobus da Coca), ho alloggiato presso una famiglia che mi ha guidato nella visita della laguna: passeggiate nella foresta e osservazione della fauna e della flora, uscite notturne con la piroga (per evitare i coccodrilli!), pesca dei piranha che saranno poi cucinati. La notte, l'atmosfera è tranquilla e perfetta per osservare le stelle. Solo i versi delle rane disturberanno la tua tranquillità. Ovunque sarai in Amazzonia, scoprirai comunque che la foresta è una vera e propria farmacia a cielo aperto, date le virtù terapeutiche delle numerose piante!

Esperienza aggiunta!
Aggiungi altre esperienze al tuo progetto prima di inviarlo all'agenzia locale
Scopri il tuo progetto di viaggio