Dove partire?
  • Con chi parti?
  • Cosa vuoi fare?
  • Quando parti?
  • Che tipo di viaggio cerchi?

Krasnoyarsk

Informazioni utili su Krasnoyarsk

  • Incontri locali
  • Riserva Naturale / Osservare la Fauna / Safari
  • Punti di vista
  • Montagna
  • Fiumi
  • Luoghi o Monumenti religiosi
  • Sito archeologico
  • Musei
  • Artigianato
  • Luoghi o Monumenti storici
  • Da non perdere
  • Fuori dagli schemi
5 / 5 - Un recensione
Come andarci
A più di due giorni di treno da Mosca
Quando partire?
Da maggio a settembre
Quanto tempo?
2 - 3 giorni

Krasnoyarsk: Recensioni dei viaggiatori

Marie Cavalié Grande viaggiatore
27 recensioni scritte

Situata nel Sud della Siberia, Krasnojarsk si trova lungo la Transiberiana e merita una sosta di qualche giorno. É una città piuttosto ricca e dall'atmosfera giovane, dove si vive bene. Chi crede ancora che la Siberia sia popolata solamente da orsi?

Il mio consiglio:
Rifugiati un giorno nella riserva dello Stolby (Zapovednik Stolby), lì potrai ammirare la fauna e la flora locale (in particolar modo i piccoli scoiattoli) e soprattutto rocce immense che donano al luogo un aspetto unico, in quest'angolo della Siberia.
La mia opinione

Se desideri scoprire la Russia attraverso la Transiberiana, concediti qualche sosta di due o tre giorni in alcune città come Krasnojarsk. É importante scoprire questo genere di luoghi in Russia, se non altro per aprire gli occhi: la Siberia non è una terra ostile, i cui paesaggi sono dominati solamente dai resti dei gulag. Al contrario!

Krasnojarsk è una città ricca di storia, molto graziosa e dinamica. É caratterizzata da un'architettura multiforme con il suo quartiere delle isbe (tradizionali case in legno) e le sue strade pedonali dalle facciate che ricordano San Pietroburgo: la visita della città richiede almeno un giorno. Ti stupirai forse, come me, del quartiere delle isbe che mi ha davvero ricordato le strade dei film western?

Il luogo è altrettanto ricco di arte. Surikov, uno delle artisti più famosi della corrente pittorica russa degli Itineranti, è originario di questa città. C'è un museo a lui dedicato e la visita guidata merita il viaggio. Allo stesso modo, vale la pena visitare il museo di arte contemporanea che non ha niente da invidiare ai nostri musei europei.

Poi, sulle rive dello Enisej, sarai attratto irresistibilmente da una yurta e potrai gustare piatti russi o asiatici, seduto su dei pouf. Indubbiamente un assaggio delle terre del Bajkal o della Mongolia.