Destinazioni
Dove partire?
  • Con chi parti?
  • Cosa vuoi fare?
  • Quando parti?
  • Che tipo di viaggio cerchi?

La strada delle chiese e dei monasteri nel cuore dell'Armenia

Il centro dell'Armenia, culla della spiritualità cristiana del Paese, raccoglie una parte dei monasteri più importanti. Costruiti con un idea di ubicazione unica, sempre dominante, carismatica, magistrale, questi monasteri presentano un'architettura tra il raffinato e l'austero. Andremo a visitare la madre di tutte le chiese armene a Echmiadzin, visiteremo la magica zona di Khor Virap, ai piedi del monte Ararat, o ammireremo l'estrema ingegnosità architettonica di Geghard, monastero trogloditico costruito direttamente nella roccia.

Immersa nella spiritualità armena a Echmiadzin

È a Vagharshapat che Gregorio l'Illuminatore ha fondato la Chiesa apostolica armena e ha fatto costruire la prima chiesa, Surb Echmiadzin, nel 303. Ti basterà una mezz'oretta di strada da Erevan per raggiungere questo luogo santo tra i santi in Armenia, sede dei katolikos della Chiesa apostolica e prima meta di pellegrinaggio. È un luogo fondamentale sia dal punto di vista religioso che per il suo immenso valore storico e artistico, tanto da essere parte del Patrimonio Mondiale dell'UNESCO. Oltre a questa splendida chiesa, una delle più antiche al mondo, rimarrai incantato davanti agli altri tesori che presenta Echmiadzin: le chiese di Santa-Gaiana, Santa-Ripsima e Shoghakat, tutte del VII secolo, che contengono alcuni tra i gioielli dell'arte ecclesiastica armena, o ancora quella di Surp Astvatsatsin. Una visita a Echmiadsin ti permetterà inoltre di tastare con mano il fervore del luogo, sempre molto forte.

Cattedrale di Echmiadzin

Siti artificiali e naturali straordinari

Prendere la strada dei monasteri nel centro dell'Armenia, significa prima di tutto prepararsi a visitare luoghi unici, di grande valore, tanto per l'arte che mettono in mostra quanto per il sito storico naturale che creano. E' una caratteristica armena quella di aver costruito i suoi edifici storici in siti eccezionali, in grande armonia con la splendida natura del Caucaso. Come si può non restare strabiliati davanti a Khor Virap, a sud della capitale? Un monastero di pietra rossa arroccato su un picco roccioso ai piedi della maestosa massa del Monte Ararat che lo domina sullo sfondo. È come se l'uomo avesse tentato di eguagliare la bellezza della natura circostante in un luogo simile!

Khor Virap e il Monte Ararat

Il tuo entusiasmo potrà esprimersi allo stesso modo a Geghard, uno dei più bei monasteri del Paese, che si trova a est di Erevan. Sperduto in una alta valle dei Monti Geghama, è stato edificato in parte con tecniche di costruzione classiche, e in parte dall'erosione della roccia, ed è per metà trogloditico. Le khachkars e i bassorilievi scolpiti sulla stessa roccia sono straordinari, così come gli interni della chiesa principale, buia e illuminata da feritoie surreali di luce viva.

Una profusione stupefacente

Oltre a questi tre siti, su cui insistono le guide turistiche, le regioni centrali sono ricchissime di gioielli di architettura ecclesiastica, alcuni straordinariamente conservati, altri in rovina, alcuni frequentati, altri quasi dimenticati. Attraverso l'Armavir, l'Ararat, il Kotayk' e l'Aragatsotn, avrai decine di mete da visitare per cogliere la ricchezza dell'arte religiosa armena. I resti suggestivi della cattedrale di Zvartnots, altro sito importante, nella periferia di Erevan, i monasteri di Kecharis, Makaravank, Aghjots Vank, San Christoforo o le chiese di Yeghipatrush o Kasagh sono solo alcuni nomi di una lista di incredibili opere d'arte a cielo aperto.

Nicolas Landru
83 contributi
Aggiornato il 12 aprile 2016
Esperienza aggiunta!
Aggiungi altre esperienze al tuo progetto prima di inviarlo all'agenzia locale
Scopri il tuo progetto di viaggio