Contattaci dal lunedì al venerdì dalle 9:30 alle 18:30
Il mio spazio personale
Servizio viaggiatori
Contattaci dal lunedì al venerdì dalle 9:30 alle 18:30

Qual è il miglior periodo per partire in Nepal?

C'è una cosa da sapere sul Nepal: ogni regione si caratterizza per le grandi differenze di altitudine al suo interno. Quindi, si può visitare la parte bassa di una regione in pieno inverno, ma la scalata di uno dei celebri monti del Paese si rivelerà molto più difficile. Bisogna dunque scegliere la data di partenza in base ai propri desideri di scoperta.

In generale

gen
feb
mar
apr
mag
giu
lug
ago
set
ott
nov
dic
Il clima in Nepal varia in maniera estrema all'aumentare dell'altitudine. Ogni regione è divisa in una zona pianeggiante e in una di grandi altitudini, perciò bisogna sempre premunirsi se si sceglie di andare in montagna. In generale, il miglior periodo per un viaggio in Nepal è la stagione secca, che va da ottobre a maggio. Le temperature sono elevate, in particolar modo a Katmandu, ma non piove mai, a differenza dei mesi di giugno, luglio, agosto e settembre. Se vuoi fare le escursioni, evita i mesi di dicembre e gennaio, troppo freddi, soprattutto in montagna. Evita anche di visitare Katmandu a maggio e giugno, quando il caldo è insopportabile e c'è molto fango. Parti dunque verso le cime più alte del mondo o alla scoperta dei templi buddisti e indù durante la stagione secca.

ll Medio Occidente

gen
feb
mar
apr
mag
giu
lug
ago
set
ott
nov
dic
È la regione del Lago Rara, popolata da numerose specie di uccelli. Il Lago Rara è il più grande del Nepal e merita una visita. Lì si possono visitare anche molti templi e raggiungere il Great Himalaya Trail. È una regione a dir poco perfetta per gli amanti della natura. Come per il resto del Paese, è preferibile scegliere la primavera o l'autunno per visitare questa regione. Un'ulteriore fortuna: questa regione quasi non conosce il monsone, si può quindi azzardare anche l'estate, correndo comunque il rischio che piova. Lì, le terre sono aride e poco coltivate e gli abitanti dei piccoli villaggi sono di origine tibetana. 

Le più alte cime del mondo

gen
feb
mar
apr
mag
giu
lug
ago
set
ott
nov
dic
In autunno, il cielo è terso e le temperature sono piacevoli; si può approfittare per realizzare un sogno: raggiungere l'Everest o l'Annapurna! Il Nepal, infatti, comprende dieci delle cime più alte del mondo e rappresenta un perfetto terreno di gioco per gli escursionisti più tenaci. Ci si arrampica su questi monti spettacolari in autunno o in primavera, quando il clima è favorevole alla scalata. Al contrario, si evita il periodo che va da giugno a settembre in quanto il monsone provoca delle frane e la vista è ostacolata dalle nuvole. Si rischia anche di incontrare le sanguisughe! A dicembre e a gennaio, le temperature sono troppo basse per poter apprezzare la scalata come avviene durante le stagioni intermedie. 

L'Estremo Occidente

gen
feb
mar
apr
mag
giu
lug
ago
set
ott
nov
dic
Parti alla scoperta della vita selvaggia del Nepal nell'Estremo Occidente del Paese. Incontrerai leopardi, scimmie, orsi e uccelli durante un'escursione davvero autentica. Attraversa villaggi medievali e scopri la storia del regno dei "Malla" che regnarono dal XII al XIV secolo. Potrai anche incontrare degli sciamani! È consigliato partire soprattutto in autunno o in primavera; anche in inverno, se non sono previste escursioni in montagna. Daevitare invece i mesi da giugno a settembre, come accade per il resto del Paese, fatta eccezione per il Festival di Khaptad, che ha luogo ogni anno ad agosto o a settembre e attira tantissimi pellegrini. 

Il Centro

gen
feb
mar
apr
mag
giu
lug
ago
set
ott
nov
dic
Evita a ogni costo di visitare Katmandu durante i mesi di maggio e di giugno: il caldo è insopportabile e le strade piene di fango! La visita della Capitale del Paese è eccezionale ma risulta subito estenuante, perciò evita le difficili condizioni climatiche estive. Parti per la più grande città del Paese preferibilmente in primavera o in autunno. In ogni caso, puoi partire anche in inverno. Non è come fare un'escursione ad alta quota, in quanto le temperature sono abbastanza sopportabili durante i mesi di dicembre e gennaio.  

L'Ovest

gen
feb
mar
apr
mag
giu
lug
ago
set
ott
nov
dic
È la regione del famoso Annapurna che attira innumerevoli escursionisti. L'escursione è accessibile e i sentieri sono in buone condizioni, inoltre ci sono tanti percorsi che offrono splendidi panorami. Le zone del Mustang sono aride, quasi desertiche, e riparate dalla pioggia dal massiccio dell'Annapurna. Nonostante il monsone, quindi, con un po' di fortuna si può andare lì in estate. La primavera e l'autunno rappresentano i periodi più favorevoli ai viaggi nonché i più adatti per gli escursionisti che vogliono evitare il freddo dell'alta quota.

L'Est

gen
feb
mar
apr
mag
giu
lug
ago
set
ott
nov
dic
La regione più orientale del Nepal ospita il Kachenjunga, la terza montagna più alta del mondo. Lì permane una vita selvaggia e assolutamente sublime. Il lungo sentiero che conduce al campo base del Kachenjunga offre meravigliosi paesaggi di cascate, una vegetazione lussureggiante e innumerevoli specie di piante. Lì, il monsone è molto intenso e andrebbe evitato Si evita anche l'inverno se si desidera scalare il Kachenjunga, in quanto il freddo è assai rigido, e si privilegiano, come nel resto del Paese, le stagioni di mezzo.
Tiphaine Leblanc
77 contributi
Aggiornato il 8 ottobre 2018

Idee di tour

  • Avventura
Tour dei Villaggi in Nepal
11 giorni (a persona) € 920
  • Sport e adrenalina
Il viaggio d'avventura e adrenalina
10 giorni (a persona) € 850
raggiungi in gruppo
  • Sport e adrenalina
L'Helambu e il Lago di Gosaikund
12 giorni (a persona) € 780