Destinazioni
Dove partire?
  • Con chi parti?
  • Cosa vuoi fare?
  • Quando parti?
  • Che tipo di viaggio cerchi?
Cina

La concessione francese, una traccia culturale notevole

Questo territorio di Shanghai, situato sulla riva sinistra del fiume Huangpu, è stato di proprierà francese tra il 1849 e il 1946. All'epoca non era che una palude, senza giardini, né risaie. Era tutto ciò che i cinesi accettarono di offrire al primo console Charles de Montigny, arrivato a negoziare l'instaurazione di una concessione su cui sarebbe stato in vigore il diritto francese e dove i francesi avrebbero potuto acquistare dei beni immobiliari.

Un luogo sinistro che diventa, tuttavia, l'attrazione dell'intera Shanghai

Per cominciare, la concessione francese mi interessa per la sua storia. Questo luogo inospitale conoscerà uno sviluppo spettacolare. Su questa superficie paludosa, l'uomo guadagnerà terreno, riempirà i ruscelli, abbellirà i luoghi con il passare degli anni. Da terreno inospitale, diventerà in poco tempo un luogo alla moda dove negozi di lusso, alimentari di lusso e saloni da tè si dividono lo spazio e una clientela di prima qualità.

Oggi, quando si conosce la Francia, si possono trovare delle immagini familiari. Ad esempio, i platani piantati dai francesi o alcuni tipi di arredamento Art Deco. Su una delle piazze dell'antica concessione, si possono acquistare dei macarons e anche ritrovare l'atmosfera dei bistrot parigini. Questo angolo di Shanghai rimane il luogo ideale per un buon piatto tipico francese, per assaporare un bicchiere di bordeaux o acquistare del profumo. Nel labirinto di stradine, si incrociano viali alberati e biciclette, un po' come in Provenza. In caso di nostalgia dell'Europa durante il tuo viaggio in Cina, passaci qualche ora!

Una via alberata della concessione francese @flickr cc Andrew K. Smith

Il periodo della Francia a Shanghai

È dopo la grande guerra che la concessione francese raggiunge il suo apogeo. Il suo sviluppo demografico continua senza sosta. Nel 1934, conta più abitanti della città di Lione!

Qui, la città ruota intorno a chiese, scuole, ospedali e persino bordelli (eh, l'immagine della Francia prevede anche questo!). Il viaggiatore può percepire fino a che punto era importante il ruolo della Francia nella Cina dell'epoca. La concessione attira migliaia di cinesi, tanto più quando compaiono le prime macchine.

Ma, dal 1941, l'occupazione da parte delle truppe giapponesi cambia le cose. Gli abitanti di Shanghai vi si riversano in massa per proteggersi. Il cambiamento è nell'aria e si iniziano a firmare accordi di restituzione dei territori. La Francia lascerà la città nel 1946, ma il suo spirito vive ancora nel quartiere della concessione francese...

Emilie Joulia
3 contributi

Idee di tour

  • Scopri la destinazione
Viaggio in Estremo Oriente
13 giorni (a persona) 3.300 €
  • Viaggio straordinario
Tra metropoli e campagna
15 giorni (a persona) 3.200 €
  • Viaggio di esplorazione
Viaggio in treno in famiglia con bambini
12 giorni (a persona) 2.580 €