Destinazioni
Dove partire?
  • Con chi parti?
  • Cosa vuoi fare?
  • Quando parti?
  • Che tipo di viaggio cerchi?
Cina

L'altopiano del Tibet: tra difficoltà di vita e montagne

Una formazione unica influenzata dai cambiamenti climatici

L'altopiano del Tibet si situa a nord dell'Himalaya, principalmente in Cina. Non è nascosto lì per sbaglio. Infatti, è il risultato di un'azione naturale del tutto originale. La collisione delle placche indiana e eurasiatica ha, a poco a poco, stretto nella sua morsa le placche di Qiantang e di Lhassa. Questo altopiano costituisce una delle più grandi strutture topografiche sulla Terra.

Le praterie tutt'intorno testimoniano la difficoltà della vita, il cambiamento climatico la fa da padrone. Alcuni contadini raccontano che, fino a qualche anno fa, l'erba cresceva fino all'altezza del ginocchio sull'altopiano tibetano. Oggi, la terra è arida, quasi desertica. La scomparsa della vegetazione ha delle conseguenze drammatiche sugli abitanti, che non hanno più di che nutrirsi. Il visitatore ha di che chiedersi: cosa ne sarà di questa parte del mondo?

Le bandiere di preghiera, onnipresenti nella regione @flickr cc Desmond Kavanagh

Un'immersione culturale appassionante

Lhasa, con il palazzo del Potala, rimane uno dei principali luoghi sacri della cultura buddhista. Un passaggio per questa capitale è quindi d'obbligo per capire al meglio l'identità tibetana e immergersi nella religione buddhista.

Ma non fermarti lì! Se vuoi saperne di più, ti consiglio di continuare il cammino verso la città di Gyantse e il monastero di Palkhor, poi Shigatse e il magnifico monastero di Tashilhunpo, uno dei principali della regione.

Durante le tue visite, potrai semplicemente girare per i siti o rimanere qualche ora per approfittare degli insegnamenti di un monaco. E, per un'esperienza ancora più indimenticabile, alcuni monasteri offrono la possibilità di passare la notte sul posto: l'ideale per condividere la vita quotidiana dei monaci. Per non rovinare nulla, questi luoghi sono spesso situati in contesti naturali mozzafiato, nel cuore delle montagne.

Il paradiso degli escursionisti

Che si preferiscano le passeggiate di qualche ora, i trekking di diversi giorni o i pellegrinaggi, ti assicuro che tutti gli amanti dell'escursione troveranno di che essere soddisfatti!

Il ghiacciaio del Mingyong permette agli escursionisti della domenica di scoprire dei paesaggi magnifici attraverso un sentiero ben segnalato. La passeggiata dura un'ora e mezza e offre un bello spaccato dei paesaggi montani himalayani!

Per quanto riguarda i trekking di qualche giorno, ti consiglio di sceglierne uno che passi per i numerosi laghi d'altitudine della regione. Uno dei miei preferiti è il lago Namtso. Se hai l'occasione di assistere a un'alba lì, vivrai un momento davvero magico!

Infine, per coloro che sono alla ricerca di incontri e spiritualità, cosa c'è di meglio di un pellegrinaggio? Uno dei più autentici, anche se piuttosto sportivo, è quello del Kawa Karpo. La versione breve è fattibile in 2-4 giorni, ma, per vivere un'esperienza veramente intensa, scegli il pellegrinaggio completo che dura 2 settimane. Vivrai un'esperienza indimenticabile, al cuore di paesaggi splendidi: un vero cammino iniziatico e spirituale!

Emilie Joulia
3 contributi

Idee di tour

  • Scopri la destinazione
Viaggio in famiglia
13 giorni (a persona) 2.290 €
raggiungi un gruppo
  • Scopri la destinazione
Alla scoperta della via della seta
14 giorni (a persona) 2.600 €
  • Viaggio straordinario
Scoperte con i bambini: Beijing - Xi’an - Chengdu - Guilin - Shanghai
14 giorni (a persona) 2.680 €