Covid-19 - Dove partire?Scopri le destinazioni
Destinazioni
Dove partire?
  • Con chi parti?
  • Cosa vuoi fare?
  • Quando parti?
  • Che tipo di viaggio cerchi?
Madagascar

Il villaggio di Anakao, il dolce relax del Sud!

Una meta precisa: la spiaggia

Ecco un nuovo episodio del mio viaggio in Madagascar: dopo aver preso un taxi sgangherato per percorrere la statale numero 7, dalla capitale fino a Tuléar, non vedo l'ora di potermi immergere nell'acqua calda per rilassare i miei muscoli affaticati. Mi hanno detto che il villaggio di Anakao, che si trova a una quarantina di chilometri a sud di Tuléar, è perfetto allo scopo. Si parte dal porto, dove, tra l'altro, si possono comprare i biglietti per questa oasi di relax.

Dopo un'ora di viaggio in barca, inizio a scorgere il villaggio di Anakao e avvisto anche le prime piroghe dei pescatori. È solo dopo aver messo i piedi a terra, o più propriamente nella sabbia morbida, che mi rendo conto che queste barche hanno qualcosa di speciale. Si tratta di "piroghe a pendolo", molto ricercate dai pescatori Vezo che abitano nel villaggio.

Sabbia bianca e acqua cristallina

Il villaggio di Anakao è suddiviso in due parti: da un lato, i luoghi in cui potrai essere ospitato, ristoranti e bar, che si trovano direttamente sulla spiaggia; dall'altro, le abitazioni locali sono sperse nell'entroterra, per essere vicine ai campi. Una miriade di piroghe aspetta la partenza in mare crogiolandosi sulla spiaggia e facendo sfoggio di colori caleidoscopici. Si direbbe davvero un paesaggio da cartolina.La sabbia è bianca e si rispecchia nella trasparenza dell'acqua. Nell'acqua di questo mare i pesci sono abbondanti e offriranno uno spettacolo meraviglioso per gli appassionati di snorkeling.

Durante la mattinata, assisto al brulicare dei pescatori in partenza sulle loro barche e all'eccitazione per il loro ritorno con le reti cariche di pesce fresco da vendere direttamente sulla spiaggia. Freschezza assicurata.

Piroghe a pendolo a Anakao  @Hoffmann Simon

Nella serata posso approfittare, seduto a uno dei numerosi ristoranti del litorale, della freschezza di un pesce alla griglia rinfrescato da succo di limone. Al largo, il sole tramonta sull'Isola di Nosy Ve, offrendo un quadro magnifico di sfumature rosse e gialle che si adagiano sullo sfondo blu notte. La notte arriva dolcemente a Anakao, il caldo afoso della giornata lascia spazio ad una brezza salvifica che mi accompagnerà fino ai primi raggi di sole.

Un banco di sabbia nel mare: l'Isola di Nosy Ve

A poco più di due miglia dal villaggio, troviamo l'isola di Nosy Ve, un isolotto in cui gli uccelli "code-di-paglia" rossi (Phaethon rubricauda in latino) fanno i loro nidi e si sviluppano, ancor più che nel resto del Madagascar. Protetti da un fady, un tabù, che vieta di ucciderli, molti esemplari di questi uccelli condividono tranquillamente la protezione di un arbusto. Posso osservarli facendo passeggiate sull'isola che, essendo piuttosto piccola (4,5 km nella parte più lunga e 2 km di larghezza), si può facilmente visitare in tutta la sua interezza.

Nosy Ve è circondata da una barriera corallina dove troviamo un numero immenso di pesci, pensa a portarti maschera e boccaglio per ricordi subacquei ineguagliabili. Sull'isola ci si può arrivare con le piroghe a pendolo: un pescatore accetterà di venirti a prendere e riportarti a terra quando desideri per un costo minimo.

Simon Hoffmann
189 contributi
Aggiornato il 22 settembre 2015

Idee di tour

  • Grandi classici
Grand Tour dal Sud al Nord
22 giorni (a persona) 3.700 €
  • Avventura
A Ovest del sole
15 giorni (a persona) 2.050 €
  • Grandi classici
Un'altra Nosy Be
9 giorni (a persona) 1.370 €
Esperienza aggiunta!
Aggiungi altre esperienze al tuo progetto prima di inviarlo all'agenzia locale
Scopri il tuo progetto di viaggio