Dove partire?
  • Con chi parti?
  • Cosa vuoi fare?
  • Quando parti?
  • Che tipo di viaggio cerchi?

Annapurna

Informazioni utili su Annapurna

  • Famiglia
  • Incontri locali
  • Punti di vista
  • Escursioni / Trek
  • Montagna
  • Turismo Responsabile
  • Da non perdere
5 / 5 - 3 recensioni
Come andarci
A 8 ore da Kathmandu in autobus
Quando partire?
Da Ottobre a Novembre e da Febbraio ad Aprile
Quanto tempo?
da 3 a 5 giorni

Annapurna: Recensioni dei viaggiatori

Simon Hoffmann Grande viaggiatore
189 recensioni scritte

L'Annapurna è una catena montuosa del Nepal centrale, costituita da diverse cime che superano tutte i 7000 metri e di cui la più alta, l'Annapurna I, culmina a 8091 metri.

Il mio consiglio:
Ovviamente un trekking nella regione è d'obbligo! Potrai scegliere tra diverse escursioni di lunghezza variabile, da qualche giorno a quasi un mese, a seconda delle tue preferenze e della tua condizione fisica: impossibile non trovare ciò che fa per te!
La mia opinione

L'Annapurna è un massiccio montuoso mitico. Dalla città di Pokhara, da dove si prende l'autobus per arrivare al punto di partenza di vari trekking, si possono vedere innalzarsi sopra le nuvole delle immense montagne innevate che dominano l'orizzonte. Con il bel tempo, guardando verso nord, si ergono verso il cielo le cime dell'Annapurna, massicci enormi, che sembrano proteggere le valli circostanti.
L'Annapurna è costituito da diverse vette. Il più alto è l'Annapurna I e fu il primo "8000" a essere scalato dall'uomo, più precisamente dai francesi, conosciuti in tutto il mondo, Maurice Herzog e Louis Lachenal nel 1950. Immagina le condizioni all'epoca... Seguono poi l'Annapurna II, III e IV, il Gangapurna e l'Annapurna sud. Non preoccuparti, non è necessario essere degli alpinisti per approfittare di queste montagne, numerosi sentieri permettono di scoprirle senza dover necessariamente scalarle. I trekking più famosi della regione sono il Santuario dell'Annapurna e il Circuito dell'Annapurna, avviso per gli amanti del trekking!


*Dopo i forti terremoti che hanno colpito il Nepal tra l'aprile e il maggio 2015, il paese è in fase di ricostruzione. Questo articolo è stato scritto prima della catastrofe.

Lorette Vinet Grande viaggiatore
57 recensioni scritte

L'escursione delle Annapurna è il percorso più conosciuto dagli appassionati trekking in Nepal. Si potrebbe parlare di una vera autostrada, e alla fine il paragone è abbastanza giusto.

Il mio consiglio:
Studia le mappe e le guide prima di cominciare quest'escursione, e allenati a effettuare degli sforzi lunghi! Perché qualsiasi cosa si dica, anche se si tratta di un percorso molto frequentato, siamo comunque a più di 3000 m di altitudine e non è facile resistere.
La mia opinione

Quanto è bello...! Nessun superlativo è sufficiente per descrivere il sentimento di piccolezza personale che ci ha invaso durante questi 18 giorni di escursione. Non si tratta di giornate lunghissime, in quanto le tappe variano tra le 4 ore e 30 e le 7 ore, (puoi anche accorciarle, ma prenderesti il rischio di soffrire di mal di montagna e perderesti l'occasione di assaporare queste montagne maestose), ma sentirai regolarmente la stanchezza per lo sforzo continuo. 

Ma la fatica è compensata dai paesaggi mozzafiato. In un primo momento, si attraversa la foresta quasi tropicale, fa caldo durante l'inizio del percorso. Poi, si ha come l'impressione di essere in una foresta di latifoglie, prima di arrivare ai piedi dei giganti, deserto di rocce, di pietre e nevi perenni. E lo spazio... tutt'intorno. Nessun ostacolo impedisce la vista. Se effettui l'escursione in autunno, il cielo sarà limpido, le luci vivaci e il sole sempre presente.

L'avrai capito, ho adorato starmene nel mezzo delle montagne per tre settimane. L'escursione delle Annapurna è un'esperienza unica. Un consiglio, preparati al ritorno alla civiltà. Non lo avevo previsto, e lo choc è stato forte!



*Dopo i potenti terremoti che hanno toccato il Nepal in Aprile e Maggio 2015, il Paese si riprende poco a poco. Questo articolo è stato scritto prima della catastrofe.

Marc Sigala Grande viaggiatore
69 recensioni scritte

La catena dell'Annapurna domina la pianura di Pokhara. La maggior parte delle cime che la costituiscono arrivano a più di 6.000 metri d'altitudine, e fino a 8.000 metri per l'Annapurna I e II.

Il mio consiglio:
Si possono fare varie escursioni in questa regione. Per chi vorrebbe partire con lo zaino sulle spalle, la zona ha il vantaggio di essere una delle pochissime dove non si è obbligati a farsi accompagnare da una guida.
La mia opinione

La strada dell'Annapurna, che è indubbiamente uno dei sentieri di trekking più famosi del paese, è già di per sé un motivo sufficiente per andare in Nepal. A parte la preparazione rigorosa dell'itinerario e dell'equipaggiamento, avventurarsi in questa regione non è molto complicato.

Poiché la via è frequentata da numerosi turisti, con l'occasione sono stati aperti ostelli e punti di ristoro e sono molti, fra la popolazione locale, quelli che traggono le loro risorse da queste attività. Tuttavia, metti in conto che il prezzo a notte e per mangiare aumenta con l'altitudine e la distanza, a causa della difficoltà di approvvigionamento...

Se vuoi partire accompagnato da guide e portabagagli, passa per un'agenzia locale. Ad ogni modo, è necessaria un'autorizzazione per le escursioni; chi sceglie l'avventura in autonomia potrà procurarsela all'ufficio dell'immigrazione.



*Dopo i fortissimi terremoti che hanno sconvolto il Nepal ad aprile e maggio 2015, il paese si sta ricostruendo poco a poco. Quest'articolo è stato scritto prima della catastrofe.

Tour e soggiorni Annapurna