Dove partire?
  • Con chi parti?
  • Cosa vuoi fare?
  • Quando parti?
  • Che tipo di viaggio cerchi?

Le condizioni di sicurezza in Nepal

Il Nepal non è considerato il Paese più sicuro della regione, a causa del suo passato segnato dagli scontri tra il potere e i maoisti. Tuttavia, al giorno d'oggi, lo stato di emergenza risulta terminato da dieci anni. Attualmente non corri gravi rischi venendo qui e il tuo viaggio in Nepal dovrebbe procedere senza alcun problema.

*Dopo i violenti terremoti che hanno colpito il Nepal tra Aprile e Maggio 2015, il Paese si sta ricostruendo pian piano. Questo articolo è stato scritto prima della catastrofe.

I potenziali pericoli

Dal 2006, in seguito agli accordi di pace firmati dalle forze di governo e dai maoisti, è terminato nel Paese lo stato di emergenza. Non farti prendere dal panico a causa della registrazione richiesta dall'ambasciata d'Italia ai cittadini che vogliono partire per un viaggio in Nepal. Anche le zone d trekking nel territorio controllato dai maoisti sono sicure. Il principale rischio al quale sarai esposto andando in viaggio in Nepal sono i furti. In seguito allo sviluppo del turismo, è aumentata la piccola delinquenza. Il fenomeno riguarda soprattutto le grandi città come Katmandu e Pokhara e i siti turistici. I furti possono avvenire anche nei trasporti o durante le escursioni. In alcuni quartieri, è presente inoltre il rischio di aggressione.

Il rischio di truffa è reale e diffuso. Al di là del fatto che i commercianti cercheranno spesso di farti pagare più del dovuto, bisogna soprattutto far attenzione alle contraffazioni. Frequentemente gli oggetti di antiquariato vengono fabbricati in serie, le pashmine realizzate in pelo di capra, mentre l'oro, i gioielli, l'argento e le pietre preziose sono spesso false.

Un'ultima raccomandazione: l'epoca degli hippy è finita da tempo e i venditori che incontrerai appartengono a pericolose famiglie mafiose.

Scena di vita a Katmandu

Come evitare i rischi

Per non essere vittima di un qualsiasi furto, la principale raccomandazione consiste nel confondersi con la massa senza mostrarsi come un turista. Dimentica del tutto il marsupio intorno alla vita e la macchina fotografica a tracolla. Durante gli spostamenti, fai molta attenzione ai tuoi effetti personali e chiudi sempre le valige con i lucchetti.

Non intraprendere un'escursione da solo, ma organizzala sempre tramite agenzia. Se vuoi fare una semplice passeggiata, informati presso il tuo hotel circa la sicurezza del percorso. In caso di aggressione, conviene non opporre resistenza e non correre rischi. Bisogna inoltre cercare di mantenere il più possibile la calma, consegnando senza discutere ciò che viene richiesto. Cerca di non conservare tutto il denaro contante nello stesso posto. Moltiplica i nascondigli e tieni una piccola somma a portata di mano per poter accontentare l'aggressore.

Per evitare truffe durante i tuoi acquisti, preparati a contrattare il prezzo con decisione. Se vuoi acquistare gioielli, oggetti di antiquariato o pashimine, rivolgiti esclusivamente ai rivenditori accreditati.

Per concludere, dimentica qualsiasi tentazione illegale. La droga è proibita dal 1973 e ci sono innumerevoli controlli di polizia. Eccoti avvertito.

David Debrincat
537 contributi
Aggiornato il 8 luglio 2016