Destinazioni
Dove partire?
  • Con chi parti?
  • Cosa vuoi fare?
  • Quando parti?
  • Che tipo di viaggio cerchi?
Marocco

Deserto del Marocco: quale scegliere?

Uscire col dromedario nel deserto marocchino è un appuntamento al quale non potrete sfuggire. Come approfittare di un giro in dromedario indimenticabile, lontano dalle orde di turisti in pantaloncini corti?

Le dune rosa di Merzouga

Esistono due modi principali per scoprire il deserto del Marocco ed è davvero difficile consigliarne uno visto quanto sono differenti. Il deserto di Merzouga, conosciuto per le sue dune che diventano rosa al sorgere del sole è facilmente raggiungibile dalle gole del Dadès o dalle gole di Todra, due siti sublimi ed emblematici del Marocco rurale.

Merzouga si riassume in una fila di hotel: i turisti arrivano per fare un giro coi cammelli nell' Erg Chebbi e quelli che non hanno ancora una guida devono rassegnarsi al fatto che verranno assillati. Prendi le guide alla sprovvista e preparati a negoziare. In Marocco i prezzi calano come niente fosse. Andare sul dromedario non è molto confortevole per il fondoschiena. Non vale la pena di partire per un escursione in dromedario di più giorni. Senza andare troppo lontano, ci si sente velocemente nel bel mezzo del nulla, soprattutto in bassa stagione. In autunno, ad esempio, avrai tutte le opportunità per scarpinare sulle dune dorate.

Solitamente, dopo 2 ore sul dromedario, si fa una sosta in un accampamento per degustare un tajin insieme alla guida. L'alloggio è essenziale, ovvero su delle pelli con delle coperte spesse. Ti consiglio di alzarti presto per poter ammirare l'alba. Sarai di ritorno al campo base verso le 11. La maggior parte degli hotel ti permette di riposare se fai colazione mentre aspetti il bus.

Escursione in dromedario nel deserto marocchino

Palmeti lussureggianti della valle del Draa

L' Erg Chegaga si trova in fondo alla valle del Draa , una regione ricca di oasi verdeggianti e di villaggi berberi, poco frequentate dai turisti che spesso si fermano a Ouarzazate o non si schiodano da Marrakech. Il tragitto non è molto scorrevole fino a M'Hamid, la città da cui si parte per le escursioni nell'Erg Chegaga

Lungo il cammino, bisogna assolutamente passare una notte a Zagora, la città che probabilmente mi ha più colpito durante il mio viaggio in Marocco. Sembra veramente di essere in un racconto delle Mille e una notte. Sotto un travolgente caldo, è possibile salire fino a Djebel Zagora, una specie di piccola montagna spelacchiata che sovrasta la città dei berberi. Al ritorno, perdetevi nei palmeti, camminando lungo i sentieri, come fanno gli abitanti del luogo.

Difficile scegliere tra Merzouga e la valle del Draa, vi consiglio di visitarle entrambe piuttosto che passare il vostro tempo a Casablanca o a Rabat, delle città che offrono poca varietà rispetto al paesaggio fiabesco che si trova nel sud del paese.

Julie Olagnol
145 contributi
Aggiornato il 17 marzo 2016

Idee di tour

  • Grandi classici
La magia del Nord, in famiglia tra mare e città
9 giorni (a persona) 1.100 €
  • Grandi classici
Avventura tra le città imperiali e i deserti marocchini
10 giorni (a persona) 1.200 €
raggiungi un gruppo
  • Avventura
Sulle orme dei berberi in 4x4
8 giorni (a persona) 1.080 €
Esperienza aggiunta!
Aggiungi altre esperienze al tuo progetto prima di inviarlo all'agenzia locale
Scopri il tuo progetto di viaggio