Trekking in Thailandia

Un paese tra tradizione e modernità: la Thailandia sorprende con la sua natura lussureggiante, le sue montagne punteggiate di giungla e risaie, e i suoi parchi nazionali. Per i viaggiatori curiosi di scoprire un lato insolito del paese, più autentico, non mancano i percorsi di trekking di varie difficoltà ma con un punto in comune: gli incontri con gli abitanti sono sempre indimenticabili.

I nostri itinerari per un trekking in Thailandia su misura

Bangkok, la foresta primordiale del Khao Sok e le spiagge più belle
  • Bangkok
  • Talat Maeklong
  • Damnoen Saduak
  • Wat Pho
  • Wat Arun
  • Wat Phra Kaew
  • Khao Sok
  • Cheow Lan Lake
  • Krabi
  • Ko Hong
  • Ao Nang
  • Phi Phi Islands
  • Koh Lanta
  • Koh Ngai
  • Koh Kradan
  • Koh Muk
  • Ko Lanta
Gabriele
L’agenzia locale di Gabriele
Viaggio in Tre Paesi del Sud-Est Asiatico
Viaggio in Tre Paesi del Sud-Est Asiatico
20 giorni a partire da 3.580 €
  • Thành Phố Hà Nội
  • Sapa
  • Hạ Long Bay
  • Thành Phố Huế
  • Thành Phố Hội An
  • Pak Ou Cave
  • Luang Prabang
  • Kouangxi Water Fall
  • Vang Vieng
  • Vang Vieng
  • Pha Dèng
  • Vientiane
  • Bangkok
  • Changwat Phra Nakhon Si Ayutthaya
  • Koh Chang
Gabriele
L’agenzia locale di Gabriele
Le meraviglie e il fascino del nord 
Le meraviglie e il fascino del nord 
9 giorni a partire da 1.299 €
  • Chiang Mai
  • Mae Ngat
  • Ban Luk Khao Lam
  • Mae Hong Son
  • Mae Tang
Charlotte
L’agenzia locale di Charlotte

Le nostre agenzie sono davvero locali. E questo cambia tutto.

La nostra selezione di agenzie locali specializzate in trekking ed escursioni in Thailandia

Trekking ed escursioni in Thailandia

Paese ricco di storia e cultura, la Thailandia vanta anche meravigliosi scenari naturali, che spaziano dal mare alla montagna. Parti dunque alla scoperta di foreste lussureggianti, verdi colline coltivate a risaie e spiagge tropicali dalle acque cristalline e preparati a vivere una straordinaria vacanza in libertà. Un trekking in Thailandia ti permetterà di scoprire autentici angoli di paradiso e di trascorrere giornate all'insegna dell'avventura in uno dei paesi più accoglienti al mondo.

I percorsi di trekking più belli in Thailandia

Se desideri dedicarti al trekking in Thailandia, per conoscere i suoi straordinari parchi nazionali, il suo ricco patrimonio naturalistico e la varietà della fauna selvatica presente nel paese, affidati agli agenti esperti selezionati da Evaneos. Professionisti italofoni di grande esperienza, ti aiuteranno a pianificare le tappe del tuo viaggio, ideando con te un itinerario esclusivo e su misura.

La zona di Umphang

Nel nord-ovest del paese, ai confini con la Birmania, la zona di Umphang offre percorsi di trekking sia di poche ore sia di diversi giorni. Caratterizzata da una natura selvaggia e incontaminata, questa zona ospita l'Umphang Wildlife Sanctuary e numerose cascate, tra cui spicca quella di Thi Lo Su, alta 250m. Lungo il percorso potrai inoltre incontrare scimmie ed elefanti.

La provincia di Kanchanaburi

Situata a tre ore da Bangkok, quest'area montuosa ti offrirà itinerari tra giungla, grotte e cascate. Potrai inoltre visitare i villaggi di alcune minoranze etniche, come i Karen, e ammirare il famoso ponte sul fiume Kwai. Se ami le esperienze adrenaliniche, potrai praticare numerose attività, quali kayak, rafting e zipline. Due sono i parchi naturali che ti attendono in questa provincia: il Sai Yok National Park e l’Erawan National Park.

Il Parco Nazionale di Doi Inthanon

Se sei alla ricerca di indimenticabili escursioni in Thailandia, non perdere i sentieri che conducono alla cima più elevata del paese: il Doi Inthanon. Qui potrai passeggiare in mezzo alla giungla, tra orchidee in fiore e fauna selvatica. L'omonimo parco ospita infatti numerose scimmie e oltre 400 specie di uccelli. Molte sono anche le cascate, tra cui quelle di Mae Klang, di Wachiratharn e di Mae Ya.

Il Parco Nazionale Khao Sok

Anche il sud della Thailandia offre possibilità di trekking emozionanti. Il Parco Nazionale Khao Sok, raggiungibile anche da Koh Samui e Phuket, presenta numerosi itinerari adatti a tutti. Qui potrai ammirare panorami mozzafiato dalle cime più alte, passeggiare tra i giganteschi fiori di rafflesia e fare un'escursione in barca nel lago Cheow Lan, dagli scenari lunari.

Il periodo migliore per fare trekking in Thailandia

I mesi migliori per organizzare un trekking in Thailandia sono quelli che vanno da ottobre a marzo, in quanto le temperature non sono troppo elevate e non si verificano le precipitazioni tipiche di altri periodi dell'anno: da aprile a settembre, il centro e il nord del paese sono infatti molto piovosi. Giugno, luglio e agosto sono i mesi ideali per fare escursioni presso le isole e le località del Golfo del Siam.

Quando fare trekking in Thailandia?

gen
feb
marzo
aprile
mag
giu
lug
ago
sette
otto
nove
dice

La migliore stagione per fare trekking in Thailandia va da novembre a marzo. Nel nord del paese, a Chiang Mai e Chiang Rai, le giornate sono piacevoli e le serate sono fresche. È il momento ideale per fare escursionismo in Thailandia. Da aprile a giugno, la stagione più calda e umida dell'anno, camminare a lungo può rivelarsi un'impresa. Durante la stagione delle piogge, da giugno a ottobre, gli acquazzoni scoppiano di solito alla fine della giornata, ma i sentieri sono comunque meno praticabili durante il giorno per via del fango. Nel sud della Thailandia, la stagione migliore per fare trekking nel parco nazionale di Khao Sok e nella zona del mare delle Andamane va da novembre a marzo. Verso il golfo di Thailandia, sulle isole di Koh Samui e Koh Tao, è meglio partire da metà dicembre per evitare il più possibile il monsone.

Vedi quando partire

Fare un trekking in Thailandia ti darà la possibilità di incontrare le diverse etnie del paese, comprendere la loro cultura e ammirare la natura lussureggiante che li circonda. La maggior parte delle possibilità si concentra sulle montagne del nord, vicino a Chiang Mai: qui potrai fare un trekking con i Karen o incontrare la tribù Lisu a Ban Muang Kong. Vicino a Bangkok, potrai fare escursioni nel parco nazionale di Khao Yai e vedere alcuni degli elefanti selvatici presenti in Thailandia, o rinfrescarti alle cascate del parco nazionale di Erawan nella regione di Kanchanaburi. Infine, tra Phuket e Surat Thani, la foresta tropicale del parco nazionale di Khao Sok è il luogo migliore per vedere numerose specie di uccelli e, se sei fortunato, ammirare la rafflesia, un fiore che cresce solo nel Sud-est asiatico.

Per un primo trekking in Thailandia, ti consigliamo di esplorare i dintorni di Chiang Mai e Chiang Rai. Molti sentieri percorrono il nord del paese, tra la giungla, le risaie e le zone al confine birmano. Ti consigliamo di visitare il parco nazionale Doi Inthanon per fare un'escursione sul "tetto della Thailandia", per raggiungere un villaggio Karen o per conoscere l'etnia Lahu originaria della Birmania. A sud, il parco nazionale di Khao Sok è il luogo migliore per fare un trekking di un giorno nella giungla accompagnato da una guida. Potrai anche andare al lago Cheo Lan per fare kayak in un ambiente dove le formazioni calcaree creano paesaggi magici. Infine, se cerchi un trekking fuori dai sentieri battuti, ti consigliamo il parco nazionale di Phu Kradueng nella regione di Loei, nel nord-est della Thailandia.

Chiang Mai è il punto migliore da dove partire per un'escursione nella giungla nel nord della Thailandia. Potrai organizzare un trekking di qualche giorno in una foresta densa e lussureggiante, dove incontrare etnie locali, dormire nei villaggi tradizionali e ammirare delle belle cascate. Ti consigliamo di fare questo trekking in compagnia di una guida locale che ti farà scoprire la cultura delle tribù del nord, osservare la fauna e la flora e portare a casa bei ricordi del tuo trekking in Thailandia. Le nostre agenzie di viaggio su misura locali sapranno consigliarti i vari percorsi per fare trekking nella giungla a partire da Chiang Mai.

La Thailandia si estende per più di 3000 km da nord a sud. A seconda della durata del tuo viaggio trekking in Thailandia, dovrai scegliere quali regioni da visitare. Il nord è montuoso e si può fare trekking attraverso la giungla, le risaie e incontrare le minoranze. L'altitudine fa sì che la regione sia più fresca rispetto al sud durante la stagione secca ed è quindi più adatta per i trekking. Il sud è noto per le sue spiagge e le isole, ma ci sono comunque alcuni percorsi escursionistici molto belli, come nel parco nazionale di Khao Sok o verso Krabi. Puoi fare trekking anche nella Thailandia centrale, per esempio nel parco nazionale di Erawan a ovest di Bangkok e nel parco nazionale di Khao Yai a est.

In Thailandia vivono alcune migliaia di elefanti selvatici, piuttosto difficili da osservare nella fitta giungla thailandese. Con un po' di fortuna, è comunque possibile vedere degli elefanti durante un trekking nei parchi nazionali di Khao Sok, Kui Buri, Khao Yai o Kaeng Krachan. Alcuni santuari vicino a Chiang Mai permettono anche di fare trekking con gli elefanti, accompagnati da una guida. Tuttavia, ti consigliamo di prestare molta attenzione al modo in cui vengono trattati questi animali, spesso vittime di maltrattamenti. Le nostre agenzie locali sapranno aiutarti a trovare il trekking giusto per vedere gli elefanti in Thailandia nel rispetto del benessere animale.

Il costo di un viaggio di una settimana in Thailandia con Evaneos può variare in base a diversi fattori. Per esempio, la durata del viaggio, il numero di partecipanti e la stagione possono influenzare il costo finale.
- Durata del viaggio: ovviamente un viaggio più lungo solitamente costa di più. Ricorda però che puoi organizzare un viaggio all'insegna della responsabilità con la tua agenzia, alloggiando presso gli abitanti (magari le minoranze etniche) e scegliendo attività a basso impatto economico ed ambientale.
- Numero di partecipanti: il costo per persona può diminuire se il numero di partecipanti è maggiore. Questo perché alcune spese, come quelle di alloggio o trasporto, possono essere divise tra i partecipanti.
- Stagione: la stagione in cui si sceglie di viaggiare può influire sul costo. Ad esempio, durante l'alta stagione, quando i voli e gli alloggi sono più richiesti, i prezzi possono essere più alti. Un viaggio più responsabile, fuori stagione, riduce il budget e aiuta l'economia locale.
Se desideri conoscere il costo esatto del tuo viaggio, ti consigliamo di contattare direttamente il tuo agente locale Evaneos che saprà fornirti un preventivo personalizzato in base alle tue esigenze specifiche.

Prepararsi bene per un trek in Thailandia è fondamentale. Con il suo clima tropicale, caldo e umido, ti consigliamo di partire con abiti leggeri, come camicie di lino e pantaloncini traspiranti. Ti consigliamo soprattutto di evitare il cotone perché si asciuga lentamente e può procurare sensazioni sgradevoli. Per le tue giornate di trekking, ti consigliamo scarpe da trekking leggere e delle calze adatte. A seconda delle regioni, della durata e della difficoltà del tuo trekking, puoi anche valutare dei sandali da trekking che avvolgano bene i piedi. Ti saranno utili, in particolare sulle isole.

In Thailandia, le possibilità di escursioni sono praticamente infinite e variano a seconda dei tuoi interessi. Se sei affascinato dalle foreste lussureggianti, l'eco-trekking nella giungla del nord del paese è l'ideale. Qui, potrai immergerti in zone selvagge e incontrare le popolazioni locali. Tra i luoghi consigliati ci sono il Parco Nazionale di Khao Sok e la riserva di Umphang.
Per chi ama le colline, la provincia di Mae Hong Son offre panorami mozzafiato e la possibilità di visitare villaggi di minoranze etniche. Infine, se preferisci un'esperienza di trekking sulle isole, le isole di Koh Samui e Koh Tao offrono percorsi affascinanti tra spiagge di sabbia bianca e acque cristalline. Ricorda sempre di rispettare l'ambiente e di scegliere, quando possibile, percorsi eco-sostenibili.

Per un trekking di 15 giorni in Thailandia, ti consigliamo di trascorrere i primi giorni a Bangkok, di andare poi a scoprire l'isola verde di Bang Kachao e il mercato galleggiante di Amphawa. Puoi proseguire verso Kanchanaburi e il fiume Kwai per scoprire il parco nazionale di Erawan e le sue cascate. La tappa successiva è Chiang Mai con una sosta ad Ayutthaya e Sukhothai per scoprire i templi millenari. Da Chiang Mai ti consigliamo i trekking nel parco nazionale di Doi Inthanon a sud-ovest, o la visita al tempio Sky vicino a Lampang. Potrai anche incontrare alcune etnie locali che vivono sulle montagne circostanti. Per la fine del tuo soggiorno, direzione il parco nazionale di Khao Sok e il lago Cheow Lan a sud per diversi percorsi di trekking, infine alle isole di Koh Tao o Koh Samui nel golfo di Thailandia per un po' di riposo.

Per un viaggio in Thailandia, ti consigliamo di portare:
- Abiti leggeri (pantaloni corti, pantaloni di lino, top leggeri, sandali...) per non avere troppo caldo
- Il costume da bagno
- Scarpe da trekking
- Un cappello o un berretto, occhiali da sole e crema solare biodegradabile
- Abiti abbastanza coprenti (pantaloni leggeri, maglietta leggera a maniche lunghe, scialle...) per visitare i templi
- Alcuni medicinali essenziali (cerotti, disinfettanti...) per curare piccoli disturbi
- Una macchina fotografica per catturare i momenti più belli
- Una borraccia e una borsa di stoffa per evitare le plastiche monouso

Altre tematiche che potrebbero piacerti
Altri paesi che ti potrebbero interessare

Le recensioni dei viaggiatori dopo il loro viaggio in Thailandia

4.6665 recensioni
Fabiana
5
Tutto organizzato bene, tour precisi e puntuali. Tour con pochi partecipanti
Vedi di più
Gabriele
Viaggio organizzato con l'agenzia di Gabriele
Vedi l’agenzia locale
Alessia
5
Io e il mio compagno siamo appena tornati da un viaggio che non dimenticheremo. Sia per i luoghi visitati, le persone, la cultura, sia per l'organizzazione impeccabile che ha permesso di vivere ogni singolo istante di questa avventura senza preoccupazioni. Sin dal principio Silvia è stata presente, precisa e ha confezionato un viaggio veramente su misura per noi! Solitamente sono una persona che preferisce avere 'tutto sotto controllo' ma questa volta è stato davvero prezioso e rilassante avere già tutto organizzato minimi dettagli. Abbiamo apprezzato molto l'itinerario e le attività proposte e il valore aggiunto è stato sicuramente quello delle guide locali che ci hanno accompagnato durante tutto il nostro viaggio. Oltre alle visite più convenzionali, abbiamo avuto modo di entrare a stretto contatto con la realtà di quei luoghi e l'esperienza che più ci ha colpito è stata l'home stay al villaggio di Mae Kamponh... Che dire... Non abbiamo mai avuto un intoppo o un inconveniente. Siamo tornati arricchiti, felici e con una consapevolezza diversa grazie a ciò che abbiamo vissuto.
Vedi di più
Gabriele
Viaggio organizzato con l'agenzia di Gabriele
Vedi l’agenzia locale
Davide
5
E' stato tutto perfetto, dall'assistenza per la preparazione del nostro viaggio su misura per le nostre esigenze, allo svolgimento dello stesso. Tutto preciso e puntuale. Autisti puntuali al secondo e gentilissimi, alberghi meravigliosi e, cosa dire delle nostre guide? Una sola parola, meravigliose. Grazie per averci aiutato alla realizzazione del nostro sogno.
Vedi di più
Gabriele
Viaggio organizzato con l'agenzia di Gabriele
Vedi l’agenzia locale
Leggi tutte le recensioni