Compensazione emissioni CO2 stimate
Destinazioni
Dove partire?
  • Con chi parti?
  • Cosa vuoi fare?
  • Quando parti?
  • Che tipo di viaggio cerchi?

Scopri i luoghi più belli in Madagascar

Un viaggio in Madagascar è già di per sé un'esperienza. La "grande isola" è un vasto territorio e definire il proprio itinerario è a volte davvero difficile. Dove andare? Che tappe privilegiare? Ecco la top 10 dei luoghi imperdibili!

Nessun problema, siamo qui per aiutarti. Un intero team di viaggiatori, appassionati del Madagascar, membri della comunità Evaneos, condivideranno con te consigli e opinioni sulle varie località dove potrai andare durante il tuo viaggio in Madagascar. Avrai così tutte le informazioni per organizzare al meglio il tuo soggiorno.

Antananarivo, la capitale con le sue dodici colline, possiede diverse attrattive. Passaci qualche giorno e scoprine i dintorni e le numerose possibilità di escursione a piedi o in bicicletta. L'isola di Santa Maria fa innamorare: palme da cocco, sabbia bianca e la gioia dei piaceri nautici, senza contare le balene quand'è stagione. Diego Suarez, all'estremità nord, e i suoi dintorni sono straordinari. Gli tsingy rossi, la montagna d'Ambra, i parchi nazionali vanno assolutamente visitati. I villaggi di pescatori, Ramena e le sue spiagge immense ti incanteranno. Nosy Be non ti lascerà indifferente, con i suoi fondali marini colorati e popolati di diverse specie marine.

Verso sud, non ci si può esimere dal seguire la RN7 fino a Toliara. A Fianarantsoa, prendi il treno fino a Manakara. Sarà un tragitto indimenticabile e colorato dove attraverserai dei paesaggi di rara bellezza. All'estremità sud-orientale, FortDauphin ti darà l'impressione di trovarti su un altro pianeta. Il Madagascar è una terra di contrasti, tra il rosso della sua terra e il verde delle sue coltivazioni e delle sue foreste. È possibile praticarvi numerose attività: non solo tutti gli sport acquatici, ma anche escursioni nei numerosi parchi naturali, Isalo, Ranomafana... E soprattutto, non esitare a richiedere l'assistenza di una guida locale che condividerà con te le sue conoscenze del territorio.

Cathy Trichet
Si dice che la penisola di Anjajavy sia una miniatura del Madagascar, in quanto ricorda alcuni aspetti emblematici dell'isola, come i famosi tsingy.
La città di Anjozorobe è nascosta nella natura tipica delle Terre Alte centrali, a nord della capitale Antananarivo . 
Sulla costa orientale del Madagascar, Ankanin'ny Nofy è davvero capace di far sognare. Rannicchiata sul lago Ampitabe, il modo più facile per arrivarci è salire a bordo di una chiatta lungo il Canal des Pangalanes da Tamatave. È anche possibile noleggiare delle piroghe a motore.
Ankevo è un bell'esempio di comunità solidale. Da una quindicina d'anni, l’ADDA (associazione per lo sviluppo duraturo di Ankevo) opera per migliorare la qualità della vita dei suoi abitanti in tre villaggi: Ankevo sur mer, Ankevo Antety et Atsaloa.
Benvenuto nella capitale della vaniglia. Antalaha, che, fino al XIX secolo, era ancora un villaggio, si è potuta trasformare in una città prospera grazie all'introduzione della vaniglia all'inizio del XX secolo. 
Antsoa (Madagascar)
Antsoa
4/5
Antsoa è un paradisiaca isola vergine bagnata dalle acque tra Nosy Be e Nosy Iranja, dominata da un pan di zucchero che sorge dal mare.
A 2 chilometri nord rispetto il Tropico del Capricorno, l'arboreto di Antsokay è stato fondato nel 1980 da Hermann Petignat, un botanico svizzero. L'associazione dell'arboreto compie delle azioni per la salvaguardia delle specie tipiche della flora del sud del Madagascar. 
Un parco naturale stupendo da non perdere!
Il Cap Miné si trova a nord di Ramena, a qualche chilometro da Diego-Suarez, ed è il punto d'ingresso marittimo nella baia di Diego. 
A partire dall'Indipendenza. Diego-Suarez ha cambiato il suo nome in Ansiranana. Si tratta del terzo porto dell'isola e la più grande isola del nord del Madagascar. Antomboko, che significa bucato, perforato, era il suo nome alle origini. Un nome molto significativo per la baia di Diégo, una delle più grandi di tutto il mondo che si estende per più di 156km.
La regione di Sahambavy, piccola città situata sulle rive dell'omonimo lago, è l'unica produttrice di tè del Madagascar.
Ifasina è un piccolo villaggio degli Altopiani della regione di Fianarantsoa, composto da piccole case in legno allineate.
Questo antico rifugio dei pirati dei mari del Sud è oggi molto famoso come luogo di ritrovo delle megattere. L'isola di Santa Maria, dalla forma molto allungata (49 km per 5 di larghezza) prende il nome dalla sua scoperta il 15 agosto, giorno dell'Assunzione, in seguito a un naufragio. Possiede anche la chiesa più antica del Madagascar, costruita nel 1857.
Il lato verdeggiante della lunga valle del Sambirano contrasta con i paesaggi aridi della savana e quelli di terra rossa del litorale occidentale dell'isola. 
A circa un centinaio di chilometri dalla città di Toamasina (Tamatave), Mahambo è un villaggio di pescatori risparmiato dal turismo di massa.  
Mahajanga è una città importante del Madagascar nord-occidentale. Situata alla foce del fiume Betsiboka sul canale del Mozambico, la città conta circa 200.000 abitanti ed è la capitale della regione omonima. 
Capolinea: Manakara. È l'ultima stazione della linea FCE: Fianarantsoa-Costa Est, l'unica linea ferroviaria del Madagascar. In questa zona, è meglio non avere fretta... ci vorranno almeno 12 ore per arrivare a Manakara! Ma ne vale la pena: ti aspetteranno una sfilata di montagne, foreste di alberi del viaggiatore, bambù, litchis e persino la traversata della foresta di Ranomafana...
Il parco nazionale di Marojejy costituisce una delle più belle regioni selvagge del paese. La sua bellezza emana un'atmosfera "giurassica": il 90% della superficie dei suoi rilievi accidentati è coperta dalla foresta primaria. 
Nel nord-est del Madagascar la penisola di Masoala ospita foreste primarie di una ricchezza immensa in termini di biodiversità.  
Ankify è una penisola del nord-ovest del Madagascar, nella regione di Diana. È ancora preservata dal turismo delle vicine isole Nosy Be e Nosy Komba,, anche se ospita cose altrettanto belle da scoprire.
La montagna d'Ambra è il reame dei record animali. Si tratta di una riserva che copre 23.000 ettari e che costituisce, come capita spesso su quest'isola, un incredibile tesoro di flora e fauna.
Questa città di 70000 abitanti è la capitale della regione di Menabe, il cui nome significa terra rossa. Menabe è la patria del baobab, emblema dell'isola e meraviglia imperdibile durante il tuo tour in Madagascar.
Calma e semplicità sono le qualità di Nosy Komba. Infatti, quest'isola vulcanica di 8 km di diametro non ha né elettricità né strade. Invita a un modo di vivere locale e tradizionale, molto piacevole per riposarti durante un soggiorno sull'Isola Rossa. Porta anche il nome di Nosy Ambariovato, ossia "l'isola circondata da rocce".
Quest'isola del nord-est malgascio ospita una fauna e una flora davvero magnifiche, senza contare le spiagge favolose...un piccolo paradiso!
Scoprirai l'isola di Petite Terre facendo un tour nel nord del Madagascar. Nosy Tany Kely è una riserva marina circondata dalla barriera corallina di fronte a Nosy Be, quindi una bellissima zona per le immersioni.
Chi non ha mai sognato un giorno di ritrovarsi solo su una paradisiaca isola deserta per una parentesi d'incanto? Nosy Vorona, conosciuta anche con il nome di "isola degli uccelli", può aiutarti a realizzare questo sogno... 
Ramena (Madagascar)
Ramena
4/5
All'estremo nord dell'isola, questo villaggio di 4000 anime di pescatori saprà incantarti con la sua tranquillità. Amanti degli sporti nautici, Ramena fa per voi: windsurf, kitesurf, sulla baia di Diégo per i principianti, mentre i più esperti possono andare a fare un giro dal lato della baia di Sakalava!
Ranohira è la patria della zona del Bara, nella regione dell’Ihorombe, in mezzo alla savana e alle grandi pianure. Questa piccola città di 6000 abitanti non offre quasi altra cosa interessante che non l'essere la porta di ingresso della riserva naturale dell'Isalo.
Ranomafana, cittadina di circa 12.000 abitanti, è la patria del popolo Tanala: il popolo della foresta. Questa città segna il passaggio brutale tra gli altopiani e il litorale della costa Est.
Il parco nazionale Sahamalaza ricopre più di 26.000 ettari, di cui circa la metà è costituita dai fondali marini. Il resto della superficie comprende delle foreste costiere e la mangrovia. Il posto è considerato riserva della biosfera dall'UNESCO.

Idee di viaggio in Madagascar