Dove partire?
  • Con chi parti?
  • Cosa vuoi fare?
  • Quando parti?
  • Che tipo di viaggio cerchi?

Viaggio solidale nel Tonlé Sap

In khmer, è soprannominato "grande fiume d’acqua dolce" e porta bene il suo nome poiché è il più grande lago di acqua dolce del sud-est asiatico. Si tratta del Tonlé Sap, riconosciuto riserva di biosfera dall'UNESCO, che offre la possibilità di un viaggio solidale a diretto beneficio delle popolazioni locali.

Un ecosistema con una ricca biodiversità

Nelle acque del Tonlé Sap vivono circa duecento specie diverse di pesci. Non stupisce quindi che il lago sia una delle zone di pesca d'acqua dolce più produttive al mondo di cui godono più di tre milioni di cambogiani che vivono nella regione.

Se da un lato le acque sono molto ricche, la qualità dell'aria non è da meno, come testimonia la riserva ornitologica di Prek Toal, nel cuore di Tonlé Sap, con uno scenario di foreste pluviali e villaggi di palafitte dal fascino sconvolgente. Un paradiso per gli uccelli acquatici che si incrociano in aria in una danza d'ali, colori e splendidi canti. Un percorso ornitologico con una guida esperta che ti permetterà di scoprire cose straordinarie e di familiarizzare con gli uccelli del posto.

 

"Osmose, ecoturismo al servizio delle popolazioni locali

Avviata a partire dal 1999, l'associazione Osmose , che si occupa di ecologia e di sviluppo delle popolazioni che vivono nella zona di Prek Toal in Cambogia, lotta per la salvaguardia delle colonie di uccelli, promuove l'educazione ambientale tra i nativi e soprattutto tra le giovani generazioni e ancora oggi offre un modello di ecoturismo che influenza positivametne lo sviluppo locale.

Attraversando il lago del Tonlé Sap insieme all'organizzazione, scoprirai i complessi fenomeni naturali che regolano la foresta pluviale, vedrai da vicino quali sono le pratiche che distruggono l'ambiente, come la pesca elettrica, illegale e devastante, il bracconaggio, il disboscamento per ricavare legna per scaldarsi, ecc.

Grazie all'ecoturismo, Osmoseè riuscita a far capire alla popolazione locale l'importanza della salvaguardia dell'ambiente e ex bracconieri sono diventati oggi dei traghettatori mentre altri illustrano la piscicoltura e le tecniche di pesca tradizionali. L'impatto socio-economico di alloggiare presso la gente del luogo, di mangiare cibi tradizionali e fare escursioni in barca va a diretto beneficio delle famiglie più svantaggiate e dunque promuove lo sviluppo locale.


Immersione per il turista, salvaguardia dell'ambiente del sito turistico, miglioramento delle condizioni di vita delle popolazioni locali, ecco un esempio concreto dei benefici dell'ecoturismo nella regione del Tonlé Sap in Cambogia.

Laetitia Santos
23 contributi
Aggiornato il 12 gennaio 2016