Dove partire?
  • Con chi parti?
  • Cosa vuoi fare?
  • Quando parti?
  • Che tipo di viaggio cerchi?

Provare l'effervescenza del bazar di Pettah a Colombo

Dedica almeno mezza giornata a perderti nel bazar di Pettah a Colombo. Qui la tradizione dei mercati si tramanda da secoli e promette scoperte in cui saranno risvegliati tutti i sensi. Le vie sono invase di negozi nei quali si vende di tutto, dalla più piccola cianfrusaglia al cesto di manghi freschi, dai CD alla maglietta all'ultima moda.

Perdersi per le viuzze

Dalla stazione di Colombo Fort, prendere la passerella che attraversa Olcott Mawatha per confondersi in mezzo alla folla del bazar. Iniziare il percorso risalendo Cross Street 1 e le sue piccole bancarelle che propongono occhiali, infradito e articoli da spiaggia. Svoltando a destra in Prince Street ti ritroverai quasi al centro del bazar. Stai attento, confonditi in mezzo alla folla e osserva:

una ragazza in sari che gironzola per i negozi, un uomo d'affari di fretta che cerca una nuova cravatta, una madre di famiglia che negozia il prezzo di un'oncia di cannella per la cena. Le vie si affollano rapidamente, c'è da chiedersi come ci si potrà districare. Mentre i negozi sono riforniti continuamente da addetti alle consegne che tirano i loro vecchi carretti di legno, dei taxi suonano il claxon a tutto spiano mentre un balaj tenta di portare due turisti in hotel.

Risalendo verso Main Street, devi assolutamente fermarti davanti alla moschea di Jami Ul-Alfar, ossia la moschea rossa. Più in alto, alla tua destra, dirigiti verso Sea Street, la via dei gioiellieri. Ti sconsiglio di fare acquisti qui, a meno che tu non sia accompagnato da una persona di fiducia. Le truffe sono numerose. Alla fine della strada, alza gli occhi per ammirare il kovil colorato del tempio hindu Kathiresan.

Moschea di Pettah

Provare le specialità locali

Risalendo Maliban Street dall'altro lato del quartiere, ti ritroverai in un antico mercato coperto nel quale si vende qualsiasi tipo di frutta e verdura. Le bancarelle sono strapiene, al limite del cedimento sotto il peso delle merci. Spingi la porta di uno dei negozi che circondano la piazza e lasciati tentare da uno spuntino. Rotties, patties, cutlets o vada ravviveranno le tue papille. Ma stai attento se non ami mangiare cibo speziato. Non aver paura di fermarti davanti a una delle numerose bancarelle che si trovano sui marciapiedi per assaggiare il cibo di strada dello Sri Lanka.

Il bazar di notte

Come spesso in Sri Lanka, è di sera che il bazar di Pettah raggiunge il massimo dell'effervescenza. La gente si spinge sui marciapiedi e si affretta nelle viuzze del centro del quartiere. Uomini armati di megafono arringano la folla ripetendo instancabilmente gli stessi slogan. Venditori abusivi si posizionano progressivamente in tutti i posti possibili, fino a occupare l'ultimo metro quadrato del marciapiede. E se la folla ti opprime, potrai sempre scappare attraversando la passerella che conduce al quartiere del Fort, all'altezza della rotonda della torre dell'orologio di Khan.

Paul Engel
58 contributi
Aggiornato il 13 luglio 2015