Covid-19 - Dove partire?Scopri le destinazioni
Destinazioni
Dove partire?
  • Con chi parti?
  • Cosa vuoi fare?
  • Quando parti?
  • Che tipo di viaggio cerchi?
Medina

Medina (Tunisia)

Informazioni utili su Medina

  • Incontri locali
  • Luoghi o Monumenti religiosi
  • Artigianato
  • Luoghi o Monumenti storici
  • Patrimonio Mondiale dell'Unesco
4 / 5 - 3 recensioni
Come andarci
In aereo, a 1 ora e 10 min da Roma o 1 ora e 50 min da Milano
Quando partire?
Tutto l'anno
Quanto tempo?
Mezza giornata

Medina: Recensioni dei viaggiatori

Aude Michelet Grande viaggiatore
42 recensioni scritte

La medina di Tunisi è una delle più belle, iscritta al Patrimonio Mondiale dell'Unesco.

Il mio consiglio:
Entra dalla Porta del Mare, quella dove si trova la maggior parte delle attività.
La mia opinione

Percorrendo la medina si scopre che Tunisi si è sviluppata all'interno delle mura tra il VII è il XIX secolo. Le porte, i Bab, dalle quali si entra, sono ancora presenti. Sono entrata all'inizio del viale Bourguiba, dalla Porta del Mare, Bab El Bhar, una delle cinque porte.

All'interno, la medina era divisa in diversi mercati secondo i tipi di merce. Il dedalo di viuzze ha un fascino tutto orientale. Anche se certe attività sono scomparse, ho un ricordo particolare del Suk dei Profumieri, del Suk dei vasai e del Suk dei shashia. Il centro della medina brulica di attività. Ci sono tante moschee. In particolare si scorge il minareto della grande moschea.

Nella parte alta della medina si trovano gli edifici amministrativi come la presidenza del consiglio, il ministero delle finanze e il palazzo di giustizia. Ci sono anche palazzi trasformati in biblioteche. È un luogo importante per la Tunisia.

Porta della medina a Tunisi
Arthur Joffrin Grande viaggiatore
24 recensioni scritte

Classificata come Patrimonio Mondiale dell'UNESCO, la Medina di Tunisi è una tappa obbligata per tutti gli amanti della storia e della cultura che vogliono scoprire la Capitale durante un soggiorno in Tunisia.

Il mio consiglio:
Non partire senza una mappa o una guida per orientarti e scoprire tutti i luoghi di interesse della Medina. Diffida delle persone che ti chiameranno presentandosi come guide e offrendoti servizi gratuiti.
La mia opinione

La Medina rappresenta il cuore storico e culturale di Tunisi. É stata costruita alla fine del VII secolo e in questi quartieri privi di codici urbani o di leggi geometriche abiterebbero oltre centomila persone.   

Camminare è indispensabile per scoprire la Medina e, nel mio caso, la scoperta è stata fatta in due tempi. Alla partenza, senza mappa e senza aiuto, semplicemente lasciandomi andare lungo le stradine irregolari fino a perdermi, ma anche fino a provare la vera e propria atmosfera di questa città nella città. In un secondo tempo, seguendo il mio itinerario alla scoperta delle bellezze di questo quartiere storico.

Gli edifici culturali sono una delle principali ricchezze: ti consiglio la Moschea al-Zaytūna, una delle più importanti di tutto il Maghreb, situata al centro della Medina. Sono da visitare, al tempo stesso, il Palazzo Dar Ben Abdallah, il Turbet el-Bey o ancora le tre madarsa storicamente dedicate all'insegnamento. Poi, per mescolare i piaceri, metti da parte la ricchezza architettonica e immergiti nei souk! Queste centinaia di piccoli negozi raggruppati per settore, in modo che i meno rumorosi e odorosi siano nelle immediate vicinanze della Moschea, seguiti dagli altri in base alla loro rumorosità e ai loro profumi.

Un passato storico, un'atmosfera, delle tradizioni, dei suoni e degli odori da scoprire con rispetto, curiosità e abilità negli acquisti.

Tradizionale porta da esterno nella Medina di Tunisi.
Eloise Pelaud Grande viaggiatore
6 recensioni scritte

La Medina di Tunisi è il tradizionale quartiere storico della città. Entrata a far parte del Patrimonio Mondiale dell'UNESCO, il tessuto urbano della Medina è sinuoso e caotico ma riserva delle sorprese per chi ha voglia di trascorrere qui qualche ora.

Il mio consiglio:
Tappa obbligata a Tunisi, soprattutto per coloro che amano passeggiare, gironzolare e vagare per il piacere di perdersi e per chi ama l'artigianato e l'architettura arabo-musulmana.
La mia opinione

Il mio consiglio per apprezzare la Medina è di passare un po' di tempo in questo luogo dove sicuramente ti perderai , contratterai qualche oggetto d'artigianato e farai tanti incontri. Il tempo sarà quindi il tuo migliore alleato.

Qui potrai trovare dei monumenti storici, come la celebre Moschea Zitouna alla fine di un vicoletto, abitazioni particolari, dimore prestigiose e piccoli palazzi appartenenti ai Bey ( gli antichi re) tra cui alcuni risalgono al XII e XIV secolo. Vedrai di sfuggita anche la Medersa El Bachia che risale al XVIII secolo. Quando sono aperte, infila la testa tra le porte di qualche abitazione, per ammirare gli ornamenti e i cortili nascosti all'interno.

Ho trascorso diverse ore a vagare e passeggiare, passando dallo stesso posto, un po' qua un po' là tra le bancarelle e i venditori di fouta(tessuto tunisino), ceramica e ciabatte che con i loro carretti percorrono le viuzze affollate e strette. Piccolissimi e affollati, ma altrettanto vivaci, sono i diversi mercati tradizionali: il mercato dei falegnami, quello dei fabbri, il mercato El Attarine, uno dei più antichi insieme a quello dei profumieri, la via dei librai, il quartiere dei sarti, quello degli artigiani del cuoio, ecc..

Saper contrattare è un arte ma anche un inevitabile gioco a cui non puoi sottrarti. È l'occasione per discutere, instaurare una relazione, anche se commerciale, con gli abitanti della Medina. Prova, non è così spiacevole.

Non sarei in grado di rifare il percorso che abbiamo fatto, a volte si ha l'impressione di girare a vuoto e di perdere completamente il senso dell'orientamento. Una bella sorpresa è il Foundouk El Attarine, nel cuore dei mercati, un antico caravanserraglio trasformato in casa dell'artigianato, ristorante e sala da tè. Il luogo è magnifico e merita una sosta. L'atmosfera è tranquilla e si mangia bene (brik, insalate, harissa). Puoi anche fermarti nei chioschi per gustare il tradizionale tè alla menta.

Lascio la Medina dalla Porta di Francia per risalire viale Habib Bourguiba, centro della capitale con molti monumenti della parte più occidentalizzata della città, i suoi numerosi teatri e bar. Un ambiente completamente diverso che contrasta col fascino storico della Medina.

Via della Medina
La moschea Zitouna
Esperienza aggiunta!
Aggiungi altre esperienze al tuo progetto prima di inviarlo all'agenzia locale
Scopri il tuo progetto di viaggio