Covid-19 - Dove partire?Scopri le destinazioni
Destinazioni
Dove partire?
  • Con chi parti?
  • Cosa vuoi fare?
  • Quando parti?
  • Che tipo di viaggio cerchi?
Cina

Come prendere i mezzi pubblici in Cina

La Cina è un Paese immenso e distante. Due motivi che spingono noi viaggiatori, a partire per un periodo relativamente lungo, e a spostarci all'interno del Paese. Ma si sta andando in un luogo sconosciuto - per di più in un Paese in cui la lingua e l'alfabeto sono per noi poco familiari! E quindi non è facile trovarsi a proprio agio con la rete dei trasporti locali.

Alcuni preferiscono "vedere il mondo" ​​e prendere tempo tra una tappa e l'altra, mentre altri preferiscono tempi più sostenuti per restare di più in un luogo, o per fare più tappe. Alcuni si imbarcano in un tour delle megalopoli cinesi, mentre altri partono alla scoperta di territori remoti. Ecco una rapida panoramica sul trasporto cinese.

In città: i diversi trasporti urbani

C'è un solo modo per poter guidare in Cina: avere una patente cinese, che permette di noleggiare una macchina ​​in loco. Ma l'auto privata non è sempre l'opzione migliore: la guida a dir poco sportiva (se non caotica), e anche i guidatori più esperti avranno motivo di sorprendersi! Chi lo desidera può invece noleggiare un'auto con autista, ed evitarsi qualche spavento.

L'autobus ​​è probabilmente la soluzione motorizzata più economica - ma non la più comoda! Le reti sono ben sviluppate, ma il traffico è intenso e gli autobus sono spesso affollati.

I taxi ​​invece sono numerosi e poco costosi (ricorda di scrivere la tua destinazione in cinese per indicarla ai conducenti, che raramente parlano inglese).

Sempre più città implementano il trasporto pubblico con la rete metropolitana, conveniente per muoversi rapidamente su lunghe distanze evitando ingorghi. Ma a differenza delle reti sotterranee che conosciamo, le fermate sono meno numerose e più distanziate.

La Cina senza biciclette ​​non sarebbe davvero la Cina! Sebbene relegata a seconda scelta nelle grandi città (per via delle troppe auto ...), la bici resta il mezzo di trasporto preferito per i locali, e una soluzione piacevole ed economica per i visitatori. Tutte le città e tutti i siti turistici (o quasi), offrono biciclette in affitto (presso un noleggio o direttamente in hotel), e spesso hanno piste ciclabili in buone condizioni.

E poi ci sono i risciò, questa leggendaria bici-taxi che offre insolite e divertenti passeggiate urbane.

Infine, la soluzione più economica: girare a piedi. Ma in questo caso, un piccolo consiglio: porta sempre con te una mappa della città con i nomi delle vie in cinese.

Da un sito all'altro: quale mezzo di trasporto scegliere?

Per chi ha fretta o vuole percorrere lunghe distanze, l'aereo è sicuramente il mezzo di trasporto più adatto. La Cina ha parecchie linee aeree nazionali e regionali che forniscono molte rotte domestiche. La qualità e la sicurezza dei voli nazionali è notevolmente migliorata negli ultimi anni (wow!). È possibile acquistare i biglietti on-line, in agenzia o presso la reception dell'hotel. A parte nei giorni festivi e durante le vacanze scolastiche, i prezzi sono a volte molto interessanti.

Anche se l'aereo è una garanzia di velocità, sono molti i viaggiatori che preferiscono il treno, l'autobus o anche la barca. Una scelta che permette di ammirare il paesaggio: alcuni itinerari sono davvero spettacolari! Ma anche di vivere esperienze a volte incredibili con bei ricordi da portare a casa.

Il treno ​​è forse il modo migliore per viaggiare in Cina. Al là dei treni espressi, è un modo relativamente economico di viaggiare (esistono diverse classi) e soprattutto molto conviviale. Di solito, i treni sono moderni e confortevoli. Alcuni sono molto rapidi, ma altri davvero lenti (persino più dell'autobus!). Meglio prenotare i biglietti in anticipo: la cosa più semplice è quella di passare attraverso un'agenzia o l'hotel.

flickr cc Sharon Hahn Darlin

Un'altra opzione per viaggiare nel Paese è quella di scegliere un autobus a lunga percorrenza. E lì, la pazienza e l'intraprendenza sono un must! Infatti, se da un lato la rete è in crescita (alcuni minibus ora servono villaggi decisamente remoti), i percorsi possono essere (molto) lunghi, il comfort varia a seconda della categoria di autobus, e le informazioni sono quasi esclusivamente in cinese. Alcuni collegamenti ad alta frequentazione di notte sono dotati di cuccette, più costose (ma si risparmia una notte in hotel!), e più o meno affollate e confortevoli. I biglietti possono essere acquistati in anticipo in agenzia o direttamente alla stazione degli autobus. Per i minibus - di solito sono loro a venirti a cercare - approfitta della concorrenza per ottenere un prezzo simile a quello roservato alla gente del posto.

Nelle zone costiere e in alcune zone fluviali, la barca o il traghetto ​​sono una buona alternativa alla strada, se non l'unico modo per raggiungere un'isola o un sito. Le crociere fluviali, in particolare quelle sullo Yangtze, sono molto popolari tra i viaggiatori e consentono di scoprire paesaggi altrimenti inaccessibili. I biglietti per i traghetti possono essere acquistati presso i terminal, ma si consiglia di prenotare la crociera in un'agenzia.

Clara Favini
98 contributi
Aggiornato il 26 ottobre 2015

Idee di tour

  • Grandi classici
Viaggio nel Impero di Mezzo
11 giorni (a persona) 1.180 €
  • Grandi classici
Tour tra storia e minoranze etniche
15 giorni (a persona) 3.010 €
  • Grandi classici
Luoghi storici, città moderne e bellezze naturali
14 giorni (a persona) 3.100 €
Esperienza aggiunta!
Aggiungi altre esperienze al tuo progetto prima di inviarlo all'agenzia locale
Scopri il tuo progetto di viaggio