Dove partire?
  • Con chi parti?
  • Cosa vuoi fare?
  • Quando parti?
  • Che tipo di viaggio cerchi?

Il costo della vita in Birmania

L'alloggio e i trasporti sono le due voci di spesa più importanti con un rapporto qualità/prezzo a volte poco allettante. Spesso è preferibile rivolgersi a strutture familiari e piccoli ristoranti. Infine, cerca per quanto possibile di comprare souvenir del commercio equo che favoriscono le filiere rispettose delle usanze e dei lavoratori.

Alloggio e trasporto: due voci di spesa importanti

Viaggiare in Birmania comporta una spesa superiore alle altre mete della regione e può anche meravigliare gli occidentali con prezzi a volte paragonabili a quelli praticati in Europa sia per l'alloggio che per i trasporti. Bisogna anche tenere conto dei diritti d'ingresso nelle siti turistici. Il vitto invece costa come nel resto dell'Asia.

Oggi è possibile ritirare denaro con una carta Visa agli sportelli bancomat presenti un po' dappertutto nel paese. Naturalmente è possibile cambiare il denaro negli uffici specializzati degli aeroporti e delle grandi città (1€ corrisponde a 1.400 kyat - dati del febbraio 2016). Dalla fine del 2014, sembra che non sia più necessario disporre di dollari americani nuovi. È possibile pagare in dollari americani (albergo, autobus...) o in kyat ma non in euro.

Nel tuo soggiorno in Birmania avrai a disposizione tutti i tipi di alloggio, dal grande palazzo da diverse centinaia di euro a notte al dormitorio soffocante in una zona paludosa. I prezzi cambiano molto rapidamente, ma puoi mettere in conto circa 10-15 € per un posto in un dormitorio e 30-50 € per una camera doppia standard con climatizzatore. Talvolta manca la concorrenza, soprattutto nelle zone turistiche secondarie, il che può determinare un rapporto qualità/prezzo mediocre. Puoi anche scegliere di viaggiare fuori stagione e tentare così di trattare sui prezzi.

Per le principali mete turistiche (Bagan, lago Inle...), è previsto un prezzo d'ingresso da pagare esclusivamente in dollari americani.

Viaggia in modo responsabile e prediligi le strutture familiari.

Per chi desidera viaggiare in modo responsabile in Birmania e per far quadrare il bilancio, si consiglia di rivolgersi a strutture ricettive familiari (tipohomestay), mangiare in piccoli ristoranti, o anche evitare le zone turistiche con diritti d'ingresso.

Più in generale, è molto facile mangiare in strada come fanno i birmani, seduti su piccoli sgabelli: vivi un'immersione totale per pochi kyat.

Ristorante di strada a Mandalay

Tieni presente che lo stipendio mensile medio di un maestro è di circa 150 dollari americani, quindi se vuoi trattare sul prezzo dei souvenir, sii moderato e responsabile. In ultimo, rispetta la religione buddista e non comprare prodotti in serie che stravolgono la rappresentazione del Buddha, ma prediligi prodotti realizzati da artigiani.

La Birmania offre molti modi di viaggiare: dai giramondo in dormitorio ai viaggi di nozze a 5 stelle. In ogni caso, i sorrisi e l'accoglienza calorosa dei birmani sono sempre gratuiti e accessibili a tutti.

Gaëtan MOLENE
13 contributi
Aggiornato il 6 luglio 2016
Esperienza aggiunta!
Aggiungi altre esperienze al tuo progetto prima di inviarlo all'agenzia locale
Scopri il tuo progetto di viaggio