Destinazioni
Dove partire?
  • Con chi parti?
  • Cosa vuoi fare?
  • Quando parti?
  • Che tipo di viaggio cerchi?

Catherine

Informazioni utili su Catherine

  • Famiglia
  • Incontri locali
  • Escursioni / Trek
  • Luoghi o Monumenti religiosi
5 / 5 - Un recensione
Come andarci
A 2 ore di strada da Sharm El-Sheikh
Quando partire?
Da settembre a giugno
Quanto tempo?
Un giorno

Catherine: Recensioni dei viaggiatori

Adeline Haverland Grande viaggiatore
20 recensioni scritte

Presente in tutte le guide turistiche, il monastero di Santa Caterina del Sinai è uno dei passaggi obbligati durante un viaggio in Egitto. Situato a più di 1500 metri di altitudine, ospita ancora monaci in attività.

Il mio consiglio:
Tutte le guide vi diranno: la visita del monastero deve essere svolta di prima mattina per ammirare l'alba dall'alto. Non trascurare il consiglio, è un'esperienza indimenticabile. 
La mia opinione

Dopo una breve notte in un campo di beduini disposti a ospitare dei turisti, abbiamo affrontato la salita al monastero di prima mattina. Come altre schiere di visitatori, abbiamo iniziato il cammino verso le 4 del mattino. Poco più di 7 chilometri di escursione un po' difficile, ma che vale la pena. Tra le rocce che dominano il deserto, l'atmosfera lungo il percorso è rilassata e ognuno può salire con i suoi ritmi.

Una volta arrivati in cima bisogna sgomitare per trovare il punto migliore da cui osservare spuntare il sole. E' uno spettacolo indimenticabile. Un po' per il gioco di colori sul deserto, un po' per la luce gialla / arancione sulla montagna, è di gran lunga l'alba migliore a cui abbia mai assistito. Ricorda di portarti delle coperte: a 1500 metri di altitudine fa freddo una volta terminata la salita, e al caldo potrai goderti meglio l'alba.

La visita vera e propria al monastero non mi ha lasciato un gran ricordo. Il monastero è un edificio molto semplice ed è accessibile solo in parte. I monaci che ancora ci abitano, probabilmente infastiditi dai turisti, non sono per nulla accoglienti.