Covid-19 - Dove partire?Scopri le destinazioni
Destinazioni
Le migliori destinazioni in Nord America
Le migliori destinazioni in Medio Oriente
Altre destinazioni in Medio Oriente
Dove partire?
  • Con chi parti?
  • Cosa vuoi fare?
  • Quando parti?
  • Che tipo di viaggio cerchi?

48 ore a Tokyo: cosa vedere e cosa fare?

Da Julien Hirsinger,

Tokyo, una cosa da pazzi. Ed è pure enorme! 23 distretti, 1.600.00 ristoranti e 14 milioni di abitanti: cifre da capogiro, soprattutto se hai solo 48 ore di tempo. Per fortuna siamo qua per guidarti in questa enorme giungla urbana…
Vista panoramica di Tokyo sulla Tokyo TowerVista panoramica di Tokyo sulla Tokyo TowerVista panoramica di Tokyo sulla Tokyo TowerVista panoramica di Tokyo sulla Tokyo Tower

Quando si arriva nella capitale giapponese è normale sentirsi un po’ persi. Lasciati guidare da questo programma breve ma approfondito che ti permetterà di assaporare l'essenza della cultura di Tokyo

Primo giorno

Mattino: il parco di Ueno, con o senza i ciliegi

Ciliegi in fiore nel parco di Ueno a TokyoCiliegi in fiore nel parco di Ueno a TokyoCiliegi in fiore nel parco di Ueno a TokyoCiliegi in fiore nel parco di Ueno a Tokyo

Hanami… gli occhi dei giapponesi luccicano al sentir nominare questo periodo dell’anno, quello dei ciliegi in fiore. Se avrai la fortuna di visitare Tokyo durante queste settimane primaverili potrai goderti una passeggiata mattutina sotto i sakura in fiore, un portale diretto verso la magia del Giappone. Se preferisci andarci la sera troverai i mercatini dell’usato e la calda luce delle lanterne bonbori. Ma Ueno non risplende solo durante il periodo in fiore di hanami. E’ sempre un buon momento per passeggiare in questo parco ed esplorare le calme stradine che portano al grande cimitero di Yanaka, un luogo perfetto per fare una pausa dalla frenesia cittadina. 

Mezzogiorno: alla scoperta del shabu-shabu

Shabu-shabuShabu-shabuShabu-shabuShabu-shabu

Izakaya, okonomiyaki, teppanyaki, yakitori o sushi-bar: non manca di sicuro la scelta in quanto a offerta culinaria. Uno dei nostri preferiti è senza dubbio il conviviale shabu-shabu, variante locale della fonduta. Con lo shabu-shabu diventi tu lo chef! Fettine di manzo, tofu, funghi shiitake, vermicelli udon, cavolo cinese e altre verdure ancora: sei tu a scegliere cosa immergere nel brodo e il tempo di cottura per ogni ingrediente. Attenzione: dovrai imparare in fretta a maneggiare le bacchette…

Se non sai dove andare per provare lo shabu-shabu un punto fisso sono i locali della catena Kisoji (ce n’è uno anche a Ueno).

Pomeriggio: Akihabara, il paradiso dei gamer

Vista notturna su Akihabara a TokyoVista notturna su Akihabara a TokyoVista notturna su Akihabara a TokyoVista notturna su Akihabara a Tokyo

La città elettrica” è il soprannome di Akihabara, un quartiere leggendario per gli appassionati di videogiochi. Tra il vasto assortimento di negozi di nicchia o vintage e le titaniche sale giochi, lo spettacolo è tanto assordante quanto affascinante. La sera lo spettacolo continua fuori porta, quando le insegne neon si accendono in tutto il loro splendore. Attenzione agli occhi!

Sera: nel dedalo di Golden Gai

Ristorantino a Shinjuku, TokyoRistorantino a Shinjuku, TokyoRistorantino a Shinjuku, TokyoRistorantino a Shinjuku, Tokyo

Al confine con il quartiere a luci rosse di Kabukicho potrai finire la giornata in bellezza negli intimi bar di Golden Gai. “Intimi” non a caso: la maggior parte di questi 200 mini-locali che si susseguono lungo le strade di Golden Gai non possono accogliere più di otto persone alla volta… Questo fatto può mettere un po’ in soggezione, ma se fai caso ai bar che sfoggiano un cartello in inglese avrai delle buone chance di trovare posto.

2° giorno

Mattino: Toyosu, il nuovo mercato del pesce di Tokyo

Tentacoli di piovra nel mercato Toyosu a TokyoTentacoli di piovra nel mercato Toyosu a TokyoTentacoli di piovra nel mercato Toyosu a TokyoTentacoli di piovra nel mercato Toyosu a Tokyo

Attrazione leggendaria di Tokyo, l’enorme mercato del pesce di Tsukiji si è di recente spostato di un paio di chilometri, a Toyosu. Bisogna svegliarsi presto per assistere alla celebre vendita di tonno all’asta, tra le 5.30 e le 6.30. Nel trasferimento da Tsukiji a Toyosu il mercato ha sicuramente perso un po’ della sua frenesia, ma dall’altro lato il tutto è diventato un po’ più comprensibile grazie ai cartelli che spiegano i gesti con cui i mediatori dell’asta comunicano con gli acquirenti. Sarà possibile anche prendere parte a una visita guidata per capire al meglio il funzionamento del mercato e della compravendita. Come fu un tempo a Tsukiji, dopo il giro potrai continuare l’esperienza in uno dei sushi-bar limitrofi, dove il pesce è, ovviamente, freschissimo.

Mezzogiorno: un bento a Harajuku, il paradiso del cosplay

Ragazza vestita in stile Gothic Lolita a TokyoRagazza vestita in stile Gothic Lolita a TokyoRagazza vestita in stile Gothic Lolita a TokyoRagazza vestita in stile Gothic Lolita a Tokyo

Andare a Harajuku è come entrare in un film. O meglio, in vari film. 

Vesti svolazzanti e mini-minigonne, parrucche bionde, verdi e blu, strani esseri sbucati dal passato e dallo spazio: eccoci al paradiso dei cosplay, una moda che consiste nel travestirsi come i personaggi preferiti di manga, anime e videogiochi. Dal lunedì al sabato si può percorrere il viale di Takeshita-dori alla ricerca dei negozi e degli stili più eccentrici. Il vero spettacolo però si tiene la domenica, quando orde di cosplayer sfilano sul ponte di Harajuku e si dirigono al parco Yoyogi, dove troverai anche le gang di ballerini di rockabilly. E già che siamo al parco Yoyogi, perché non gustare un bento sotto le fronde di un ciliegio, per poi visitare il santuario di Meiji-jingu? Con un po’ di fortuna potrai anche vedere una processione di nozze shinto, con la sposa in kimono bianco. 

Pomeriggio: shopping a Shibuya o a Ginza?

Carrefour à Ginza, TokyoCarrefour à Ginza, TokyoCarrefour à Ginza, TokyoCarrefour à Ginza, Tokyo
Incrocio a Shibuya, TokyoIncrocio a Shibuya, TokyoIncrocio a Shibuya, TokyoIncrocio a Shibuya, Tokyo

Shibuya è famosa per ospitare “il più grande incrocio del mondo”, dove macchine e piedoni si mescolano in una coreografia incredibile, ma potrai anche venire a fare un po’ di shopping. A Shibuya ci sono i grandi negozi (come lo Shibuya 109 con i suoi nove piani di abbigliamento e gioielli!) ma anche boutique a misura d’uomo, soprattutto nelle stradine di Jinnan, a una decina di minuti a piedi dalla stazione della metro di Shibuya. Jinnan è anche il posto ideale per fare il pieno di souvenir in uno dei negozi più creativi di tutto il Giappone: Tokyu Hands. 

Per lo shopping top di gamma è meglio dirigersi verso Ginza, dove si trovano tutte le grandi marche di lusso con le rispettive (e curatissime) boutique. 

Fine giornata: nella giungla di Shinjuku

Parc de Shinjuku à TokyoParc de Shinjuku à TokyoParc de Shinjuku à TokyoParc de Shinjuku à Tokyo

Il distretto di Shinjuku ha visto una grande crescita dopo il terremoto del 1923: il suo terreno stabile ha fatto fiorire i grattacieli dell’amministrazione e degli affari di Tokyo. Da allora anche altri quartieri affaristici sono venuti alla ribalta (Otemachi, Marunouchi...), ma Shinjuku resta il più frenetico, con la sua stazione centrale da cui ogni giorno passano più di tre milioni di persone! Seguire il flusso costante di giacche e cravatte non è la sola attrattiva di questo quartiere: ci sono anche tutti i grandi magazzini più famosi (Isetan, Mitsukoshi, Matsuya...) e per finire qui troverai uno dei più polmoni verdi della città, il parco Shinjuku-gyoen.

Sera: bicchierino con vista

Ragazza osserva la skyline di TokyoRagazza osserva la skyline di TokyoRagazza osserva la skyline di TokyoRagazza osserva la skyline di Tokyo

Due anime sole, perdute nello shock culturale di Tokyo: sono queste le ultime immagini del film di Sofia Coppola Lost in translation, uscito nel 2003. La cornice è propria quella del Park Hyatt Tokyo. Questo grattacielo sovrasta Shinjuku e offre ai suoi ospiti una vista panoramica prodigiosa, che arriva fino al monte Fuji quando il tempo è bello. Le camere di questo hotel non sono per tutte le tasche, ma il punto panoramico è accessibile anche dal New York Grill o dal New York Bar al 52esimo piano. I fan del film potranno anche recarsi al Karaoke Kan, un altro dei set della pellicola. 

Più ispirazione