Compensazione emissioni CO2 stimate
Destinazioni
Le migliori destinazioni in America Centrale
Le migliori destinazioni in Nord America
Le migliori destinazioni in Sud America
Altre destinazioni in Sud America
Le migliori destinazioni in Medio Oriente
Altre destinazioni in Medio Oriente
Le migliori destinazioni in Oceania
Dove partire?
  • Con chi parti?
  • Cosa vuoi fare?
  • Quando parti?
  • Che tipo di viaggio cerchi?

5 idee per viaggi alternativi

Da Evaneos,

Il viaggio è vita! E non siamo certamente noi a dirti il contrario. Oggi però siamo tutti consapevoli dell'impatto che può avere sul pianeta. La domanda non è se viaggiare o meno (a questo si risponde subito), ma come viaggiare meglio.
Des voyageurs devant un paysage impressionnantDes voyageurs devant un paysage impressionnantDes voyageurs devant un paysage impressionnantDes voyageurs devant un paysage impressionnant

In Evaneos, piuttosto che privarci o adottare posizioni (troppo) radicali, preferiamo pensare a come fare le cose in maniera diversa. Abbiamo quindi raccolto le nostre 5 idee per viaggiare in un altro modo, che sia più autentico ma anche più responsabile. Viaggiare meno lontano, più a lungo, fuori dai sentieri battuti, senza motore o in treno... tutte possibilità per trasformare (nel miglior modo possibile) l'impatto del tuo viaggio.

1 - Tuffati in un’immersione locale, senza maschera o boccaglio

Prendi un respiro profondo e incontra le comunità locali di tutto il mondo in un'esperienza autentica e colorata. Per noi è ovvio: incontrare e scoprire altre culture sono alcuni dei principali effetti positivi dei viaggi. E passare attraverso le agenzie locali è spesso l'unica maniera per farlo nel modo migliore, con rispetto e condivisione.

In Costa Rica in buona compagnia con i Bribri

Scopri una delle tante comunità locali del Paese, note per la loro natura accogliente. Nei clan e nelle famiglie Bribri, le donne hanno il posto più importante #GirlPower. Esse ereditano la terra e quindi trasmettono l'intero patrimonio alle loro famiglie. La comunità è anche nota per essere esperta nella coltivazione e nella raccolta del cacao, che utilizza per produrre una bevanda sacra.

Femme bribris ceuillant du caféFemme bribris ceuillant du caféFemme bribris ceuillant du caféFemme bribris ceuillant du café

Un viaggio nella terra - e nelle Ger - mongole.

Non ditegli che vivono in una yurta. I mongoli saranno categorici, ma dormono in una ger, a prescindere da quelli che parlano russo. Come avrai capito la ger è la famosa tenda smontabile e trasportabile tipica delle popolazioni nomadi e rurali mongole. Anche se molti mongoli vivono in case concrete, alcuni resistono ancora, e questo è un bene! Se vuoi vivere un'avventura di questo tipo, la cosa migliore è mettersi in contatto con il nostro esperta locale Sara, che organizzerà per te un fantastico soggiorno in famiglia nel mezzo della steppa

  • Mongolia
Mongolia remota tra i nomadi Mongolo-Kazaki
Un meraviglioso tour a contatto con le popolazioni nomadi locali mongolo-kazake, alla scoperta della natura dei meravigliosi monti Altai e della tradizionale ospitalità nomade.Questo tour prevede pernottamenti in tenda e in ger presso famiglie locali (quasi sempre senza letti, in quanto le ger kazake non li hanno).
7 giorni (a persona) 2.150 €

Il Senegal lontano dai luoghi comuni

Il Senegal è ovviamente il Lago Retba, Dakar e la costa atlantica, ma è anche la patria di molti gruppi etnici, compresi quelli della parte orientale del Paese. Tra loro ci sono i Mandingo, o Bedik, che vivono sugli altopiani. Questi ultimi hanno mantenuto le loro credenze, usanze e tradizioni, come i riti d’iniziazione e le varie feste animiste in cui la birra di miglio scorre a fiumi. Potremmo parlarne a lungo, ma la cosa migliore da fare è andare a conoscerli grazie ai nostri esperti locali.

2 - Viaggiare con lo 0% di carbonio e il 100% di divertimento

Ci sono molti modi per ridurre l'impronta di carbonio quando si viaggia. Uno di questi è quello di scegliere viaggi che non consumano carburante, se non quello che produci te stesso. Di conseguenza indossa le scarpe da trekking, prendi le racchette o la bicicletta e parti per un'esperienza a basse emissioni di carbonio ma di alta qualità!

A piedi

L'escursionismo è l'attività preferita per gli appassionati di slow travel (o viaggio lento, per quelli che non studiano l’inglese da un po’ di tempo). Dopo aver raggiunto la meta delle vacanze consumando il meno possibile (quindi con il treno), ci si attrezza e si parte per una gita in luoghi magnifici e incontaminati, per vivere un'avventura al ritmo delle proprie gambe (e solo il tuo ritmo è quello conta!).

In bicicletta

Per quelli che preferiscono la sensazione del vento tra i capelli (un minuto di silenzio per i calvi) e che sono sempre di corsa, perché non fare un viaggio in bicicletta? In Europa siamo fortunati, ci sono percorsi ciclabili che permettono di attraversare il continente in lunghezza, larghezza e ampiezza. 

Tra questi, il percorso EuroVelo 5 che collega l’Italia all’Inghilterra seguendo la via Francigena, o l’EuroVelo 7 che da Malta arriva fino alla punta più in alto della Norvegia, una vera Odissea che ti lascerà senza fiato.

  • Marocco
Pedalando tra villaggi Berberi, valli e deserto
Uno straordinario viaggio in mountain bike nel sud del Marocco. Attraverso l'Alto Atlante e le sue valli si scopriranno aree ricche di vita, oasi rigogliose ed affascinanti villaggi berberi. In seguito, sempre pedalando, si attraversano le creste del Jebel MGoun e si scende nella splendida Valle del Dades detta anche valle delle rose, costellata di antiche Kasbah, i castelli di terra cruda. Il percorso attraverso montagne, altipiani abitati dai nomadi, oasi, antichi ksar e straordinari mercati e si concluderà a Marrakech. 
8 giorni (a persona) 1.090 €

In kayak

Se sei un amante di sport acquatici o se semplicemente ti piace entrare nell’acqua, il kayak ti permette di fare determinati percorsi o solo alcuni tratti rilassandoti (o quasi). Non sembra, ma è un ottimo modo per farsi le ossa! Italia, Francia, Grecia, ma anche Indonesia, Thailandia, Canada o Alaska, sono molti i Paesi in cui è possibile navigare senza emissioni di carbonio sui fiumi o in mare. Affidati ai nostri esperti locali per i migliori consigli e itinerari.

Kayaking en ThaïlandeKayaking en ThaïlandeKayaking en ThaïlandeKayaking en Thaïlande

3 - Visitare luoghi dove le auto sono vietate, ma i ricordi sono assicurati

A volte è bello lasciare il volante. E, per fortuna, ci sono ancora alcune destinazioni che non hanno code o macchine parcheggiate in doppia fila. Scopri tre dei nostri luoghi preferiti, dove la mobilità sostenibile è incoraggiata per aiutare il pianeta.

Le isole Gili 

Ce ne sono tre, al largo di Lombok e non lontano da Bali. Isole completamente senza motori, ma con molti cavalli. E per una buona ragione! L'unica auto locale, il Cidomo, è un piccolo carro trainato da un cavallo. Ecco un aneddoto interessante: Gili significa isola nella lingua locale. Parlare d’isole Gili sarebbe quindi come dire gili gili.

Cidomo, charrette locale des îles GiliCidomo, charrette locale des îles GiliCidomo, charrette locale des îles GiliCidomo, charrette locale des îles Gili

Tunø

In direzione della Danimarca per scoprire questa piccola isola dove la gente si sposta in bicicletta o a bordo dei rimorchi dei pochi trattori che attraversano la zona per trasportare le persone. Puoi aggiungere il Traxa-Vagn (questo è il nome del rimorchio) alla tua lista dei più strani mezzi di trasporto su cui sei stato.

L'isola di Sark

Anche in Francia ci sono piccoli angoli di paradiso che limitano le emissioni dei trasporti. Parti per l'isola di Sark, senza auto o camioncini, ma con biciclette e carrozze trainate da cavalli che ti permetteranno di girare l'isola e di ammirare i paesaggi più belli dell'Atlantico. Un'isola fuori dal tempo, ma allo stesso tempo completamente ancorata al presente.

L'isola di SarkL'isola di SarkL'isola di SarkL'isola di Sark

4 - Itinerari ferroviari: per viaggiare in modo corretto

Prendi il treno per sfuggire alla routine. In effetti, questo mezzo di trasporto ha la capacità di offrire un momento un po' sospeso durante il nostro tragitto, in cui si uniscono il viaggio (ovviamente), le scoperte e gli incontri locali. Per attraversare un paese e scoprirlo "dall'interno", ti consigliamo di arrivare puntuale al binario della stazione, salire sul vagone di un treno regionale o a bordo di una versione ad alta velocità e lasciarvi andare.

Il Grande Nord in treno

Viaggia da sud a nord (e viceversa) del Circolo Polare Artico a bordo di un treno norvegese, e in pochi minuti passerai da fiordi mozzafiato a montagne spettacolari. In tutto ci sono otto itinerari, alcuni dei quali fanno parte dei viaggi in treno più belli del mondo. Prendi la linea Nordland o la linea Bergen e scopri un nuovo lato della terra del sole di mezzanotte.

Canada, un viaggio in locomotiva

Il Canada è un paese così grande che alla fine ha senso prendere il treno. Se vuoi evitare troppe emissioni di CO2, questo è un ottimo modo per viaggiare nel Paese. Dall'Atlantico al Pacifico, o in direzione opposta, prendi la linea canadese, che attraversa le Montagne Rocciose, o la linea oceanica, che collega Montreal a Halifax costeggiando il fiume St Lawrence.

In Thailandia, per ammirare il panorama dalla strada

La Thailandia è nota per i suoi mezzi di trasporto non convenzionali come il tuk tuk. Ma ciò che è meno noto è che ha una fitta rete ferroviaria che permette di vedere molto del Paese. Delle 4 linee principali del Paese, quella più utilizzata collega Bangkok a Chiang Mai nel nord, ma ti consigliamo anche di prendere i collegamenti tra la capitale e il Laos o la Cambogia, che ti riserveranno delle belle sorprese e ti permetteranno di andare a trascorrere un po' di tempo nei Paesi vicini. E se ami il mare e la costa, non c'è dubbio: prendi la linea che va a sud verso la Malesia.

Dans le train au nord de la ThaïlandeDans le train au nord de la ThaïlandeDans le train au nord de la ThaïlandeDans le train au nord de la Thaïlande

5 - Un viaggio lontano dalla folla: staccare tutto e riconnettersi a se stessi

Non è un segreto. Il turismo di massa è una delle ragioni principali dell'impatto negativo dei viaggi. Non solo degrada gli ecosistemi naturali, ma sconvolge anche la vita delle popolazioni locali. E vedere 23.453 estranei nelle foto delle nostre vacanze non è così bello. Lontano da tutto ma vicino a ciò che conta per te: ti raccontiamo 3 avventure e destinazioni naturalistiche, dove la pace e la tranquillità ti permetteranno di disconnetterti dal mondo e di riconnetterti meglio con te stesso. Le basi per un percorso più autentico e virtuoso.

Réserve de Cuyabeno en ÉquateurRéserve de Cuyabeno en ÉquateurRéserve de Cuyabeno en ÉquateurRéserve de Cuyabeno en Équateur

Soli al mondo nella foresta amazzonica dell'Ecuador

Ritrovati nella giungla. Quella vera. Quella che ospita milioni di specie viventi, e forse anche te molto presto. Strade? Dove stiamo andando non c’è bisogno di… Strade! (avete capito la citazione?) Nella riserva di Cuyabeno o nel Parco Nazionale di Yasuní, farai buona parte del viaggio in canoa per raggiungere il tuo lodge. Una volta arrivato sul posto, nessuna o poche prese di corrente, niente wi-fi... puoi scordarti infatti di avere il telefono, il computer o qualsiasi altro mezzo di connessione. Connettersi con la natura è un’altra cosa positiva.

Una megafauna che ti lascerà senza parole

In mezzo al nulla. Ci sei tu, la tua guida e migliaia di animali selvatici in libertà. Il Botswana è come uno zoo al contrario. Te, tra le 4 mura della tua capanna, mentre zebre, antilopi, facoceri e altri felini e giraffe si aggirano intorno... Quella è la loro casa. Si possono percorrere centinaia di chilometri senza vedere un villaggio o un essere umano. D'altra parte, non potrai sfuggire ad alcuni pesi massimi... stiamo ovviamente parlando dei 130.000 elefanti che vivono nel Paese. Questa sì che è una bella scusa per farci un giro, no?

Une famille de zèbres en pleine natureUne famille de zèbres en pleine natureUne famille de zèbres en pleine natureUne famille de zèbres en pleine nature
safari photo au Botswanasafari photo au Botswanasafari photo au Botswanasafari photo au Botswana

Partire senza connessione per ripartire meglio da zero

"Pronto, non ti sento, sto entrando in galleria!". Anche se in Europa ci sono sempre meno aree bianche, quei luoghi in cui non c'è proprio servizio, si possono ancora trovare alloggi senza wi-fi o luoghi lontani da tutto, soprattutto in montagna o in mezzo a una foresta. Altrimenti, è ancora più semplice: disattiva il roaming dati del tuo smartphone all'estero, che è quello che ti permette di avere una connessione, o ancora meglio, non portarlo affatto! 

Tra tutte le avventure lontane dalla folla e dalle reti, ti consigliamo di soggiornare una notte a Nosy Iranja, al largo del Madagascar. I turisti disertano l'isola nel tardo pomeriggio e ti lasciano solo come Robinson Crusoe per il resto della giornata. Potrai condividere un pasto con i pescatori locali e dormire al suono delle onde dell'oceano.

Ci stai ancora leggendo? Allora il nostro articolo ti è piaciuto! Ci auguriamo che tu abbia trovato l’ispirazione per il tuo prossimo viaggio o idee su come conciliare i tuoi desideri e valori di viaggio. Non esitare a contattare i nostri esperti locali che saranno lieti di preparare con te l'itinerario ideale.

Più ispirazione