Destinazioni
Dove partire?
  • Con chi parti?
  • Cosa vuoi fare?
  • Quando parti?
  • Che tipo di viaggio cerchi?

Quebrada de las Conchas

Informazioni utili su Quebrada de las Conchas

  • Punti di vista
  • Escursioni / Trek
  • Deserto
  • Montagna
  • Fiumi
  • Grotte
  • Fuori dagli schemi
5 / 5 - 3 recensioni
Come andarci
A 3 ore di autobus da Salta.
Quando partire?
Tra aprile e novembre
Quanto tempo?
Un giorno

Quebrada de las Conchas: Recensioni dei viaggiatori

Fanny Dumond Grande viaggiatore
64 recensioni scritte

Sulla strada di Salta e Cafayate, la Quebrada de las Conchas è uno dei paesaggi più spettacolari del Noroeste.

Il mio consiglio:
I colori delle rocce sono tali che gli amanti della fotografia cadranno in ammirazione davanti a questi panorami. Presto il mattino o tardi nel pomeriggio sono gli orari da non perdere, i colori sono fiammeggianti.
La mia opinione

La Quebrada de las Conchas è una concatenazione di una cinquantina di chilometri di formazione rocciosa dai colori vivi, dall'arancione al rosso passando per tutte le tonalità dell'ocra e delle dorature. Con la Quebrada de Humahuaca, posta un po' più a nord, questi sono i miei due paesaggi preferiti del Noroeste.

Ho adorato aver affittato l'auto per fermarmi in tutta libertà lungo la Quebrada e partire ad esplorare più da vicino queste meraviglie della natura. Atmosfera road-trip come il Far West americano! 

Per gli amanti del trekking, consiglio di restare più notti a Cafayate per poter partire in escursione nella Quebrada e passare così diverse ore o tutta la giornata nel mezzo di questo scenario irreale.

David Debrincat Grande viaggiatore
537 recensioni scritte

Estesa su 50 km tra Alemania e Cafayate, la Quebrada de las Conchas è di una bellezza mozzafiato.

Il mio consiglio:
Sembra incredibile, ma percorrere la Quebrada servendosi di un'agenzia costa meno che noleggiando una bici...
La mia opinione

Durante il mio viaggio in Argentina, ho scoperto la splendida Quebrada de las Conchas a nord di Cafayate. Essendo uno sportivo di alto livello (ecco, un po' di auto-persuasione per vantarmi un po'… non verificate l’informazione per favore) avevo previsto di noleggiare una bici per percorrere i 50 chilometri del sito. Ma noleggiando una bici si spende di più che ad andarci in auto con un'agenzia. Incredibile. Ho preso due piccioni con una fava: ho risparmiato qualche peso e anche i miei polpacci.

Essendo soprattutto di tonalità ocra, è meno colorata della Quebrada de Humahuaca, ma più impressionante e gigantesca. Durante questa mezza giornata, ci sono diverse soste da effettuare. La prima a Los Castillos, dove la roccia si aggrega e si eleva dando vita ad una specie di giganteschi castelli rossi. Più in là, La Ventana è una finestra che buca la roccia ocra. El Obelisco si eleva alto nell'aria ed El Sapo ha proprio la forma di un grosso rospo. L’Anfiteatro e la Garganta del Diablo sono il culmine dello spettacolo. È una specie di canyon o di grande fessura nella montagna.

Arrivati in fondo a questo cul-de-sac, un musicista suona la chitarra. L'acustica è fantastica. Ci sediamo per ascoltarlo in questo magico scenario fino al calar della sera. È un momento magico. Che pomeriggio meraviglioso.

Eva Martin Grande viaggiatore
189 recensioni scritte

Sublime canyon del nord-ovest argentino su uno sfondo rosso con sfumature ocra.

Il mio consiglio:
Rimani sul posto fino al tramonto, che è straordinario!
La mia opinione

Organizzare un itinerario durante un viaggio in Argentina può sembrare un po' complicato. Il paese offre moltissimi luoghi magici da scoprire, il tutto su distanze continentali.

Ma, secondo me, tra tutte le opzioni possibili, le regioni di Salta Jujuy sono un must: i paesaggi che esse offrono sono infatti semplicemente surreali. Se decidi di andarci, difficilmente ti perderai la visita alla splendidaQuebrada de las Conchas, con il suo paesaggio semi-arido, i suoi strati geologici e le sue formazioni rocciose uniche. Infatti, il tratto tra Salta e Cafayate è uno dei più popolari! Ma niente paura, non si registrano ancora fenomeni di turismo di massa. Personalmente, sono andata alla scoperta del luogo in bicicletta. L'idea: farsi lasciare sul posto e tornare in città (Cafayate) pedalando per qualche ora. Dal momento che alla fine mi ci sono attardata fino al calar della notte, è stata una vera fortuna riuscire a trovare un autobus che ha accettato di portarmi indietro con la mia bici, pfiu!

Lì potrai anche fare trekking o andarci con un tour organizzato. Ovviamente, se il budget te lo permette e se decidi di andarci motorizzato, noleggia una macchina per approfittare dello spettacolo secondo i tuoi ritmi.