Dove partire?
  • Con chi parti?
  • Cosa vuoi fare?
  • Quando parti?
  • Che tipo di viaggio cerchi?

Khuvsgul Lago

Informazioni utili su Khuvsgul Lago

  • Benessere & Relax
  • Spiaggia / Stazione balneare
  • Riserva Naturale / Osservare la Fauna / Safari
  • Escursioni / Trek
  • Montagna
  • Lago
  • Cavallo
5 / 5 - 2 recensioni
Come andarci
A 1 ora e 15 minuti di jeep da Mörön
Quando partire?
Primavera, autunno, durante il Festival dei Ghiacci (febbraio-marzo)
Quanto tempo?
Una settimana

Khuvsgul Lago: Recensioni dei viaggiatori

Charlotte Rapp Grande viaggiatore
14 recensioni scritte

Sicuramente è la sua profondità che si prende gioco dei nostri occhi, tuttavia non vedrai mai due volte la stessa tonalità di blu sul lago Khövsgöl! Il suo nome di "perla blu" è azzeccatissimo. È una gioia per gli occhi.

Il mio consiglio:
Destinazione popolare tra i mongoli stessi, questo lago, il più grande della Mongolia, vale la pena di essere visitato. Evita di andarci in estate per approfittare della calma. Meglio ancora, parti in inverno durante il periodo del Festival dei Ghiacci.
La mia opinione

La costa occidentale del lagoKhövsgöl è fiancheggiata, in tutta la sua lunghezza, da una superba catena montuosa le cui cime hanno un'elevazione media di 2500 metri, con alcune che arrivano fino a 3100. Un sentiero costeggia il lago. Numerosi campi per turisti, abbastanza gradevoli e perfetti per un soggiorno in famiglia, si sgranano lungo la riva di Khatgal fino al passo che permette di raggiungere Renchinlhümbe.

Il sentiero che valica la montagna per arrivare a questo villaggio è molto rischioso in macchina, ma di un'estrema bellezza selvaggia. Persino noi, che eravamo in moto, abbiamo incontrato moltissime difficoltà nel valicare il passo e abbiamo dato una mano a un cacciatore che aveva bucato una gomma e aspettato sul posto il passaggio di un'altra buon'anima per più di tre giorni!

Numerosi mongoli saranno felici di guidarti a cavallo, basta chiedere! L'escursione fino a Hanh, ad esempio, è senza dubbio un itinerario tranquillo e molto bello. Se hai in programma di arrivare così in alto, informati con discreto anticipo sul permesso che autorizza l'accesso alla zona di confine con la Russia.

Marc Sigala Grande viaggiatore
69 recensioni scritte

Considerato sacro dagli abitanti della regione, il lago Khövsgöl è uno dei pochi la cui età è stimata a diversi milioni di anni e il secondo più grande che tu possa trovare durante il tuo viaggio in Mongolia.

Il mio consiglio:
Se, dopo aver attraversato le steppe e i deserti mongoli, senti la mancanza degli alberi, gli argini e le colline boscose del lago Khövsgöl saranno per te motivo di grande gioia.
La mia opinione

Situato all'estremità settentrionale del paese, il lago Khövsgöl, secondo del paese per superficie, è immenso. Ho approfittato di questa visita per provare a fare equitazione, un ricordo indimenticabile. Sul posto abbiamo incontrato dei nomadi che ci hanno fatto il favore di portarci con i loro animali e guidarci per qualche giorno.

Fare il giro del lago richiederà 2 o 3 giorni di marcia attraverso argini e foreste di pini, un ambiente molto raro in Mongolia, che si apprezza per questo suo carattere di novità. Ritrovare le foreste è stato, per me, motivo di grande felicità, dopo settimane di paesaggi senza alberi.

Avrai anche la possibilità di incontrare la popolazione Tsaatan, allevatori di renne nomadi che vivono leggermente in disparte rispetto al lago, un po' più verso le montagne circostanti.

Da notare, il festival dei ghiacci, che si tiene a febbraio o a marzo, e durante il quale i nomadi scendono dalle montagne e trasformano il lago gelato nel proprio parco divertimenti. Ovviamente il periodo non è dei migliori per un viaggio in Mongolia, ma, se ti ci trovi, potrai ammirare sculture di ghiaccio, gare di pattinaggio e di lotta e rituali sciamanici tradizionali.

Tour e soggiorni Khuvsgul Lago