Dove partire?
  • Con chi parti?
  • Cosa vuoi fare?
  • Quando parti?
  • Che tipo di viaggio cerchi?

Karakorum

Informazioni utili su Karakorum

  • Incontri locali
  • Riserva Naturale / Osservare la Fauna / Safari
  • Escursioni / Trek
  • Cavallo
  • Luoghi o Monumenti religiosi
  • Feste e Festival
  • Artigianato
  • Luoghi o Monumenti storici
3 / 5 - 2 recensioni
Come andarci
A 8 ore di autobus da Ulan Bator
Quando partire?
Tutto l'anno
Quanto tempo?
Un giorno

Karakorum: Recensioni dei viaggiatori

Marie Cavalié Grande viaggiatore
27 recensioni scritte

Karakorum, capitale del grande impero mongolo molti secoli fa, conserva ben pochi resti del suo passato. Oggi, a testimonianza della sua storia illustre, rimangono solo il monastero dell'Erdene Zuu e due grandi statue raffiguranti delle tartarughe.

Il mio consiglio:
Anche se parti nella stagione più calda, portati dei vestiti pesanti. Infatti, durante la notte, le temperature si abbassano in modo considerevole. Potrai constatare, infatti, che i nomadi accendono spesso la stufa.
La mia opinione

Dopo aver pianificato in anticipo il mio soggiorno in Mongolia, mi sono presto resa conto che tutti i miei piani sarebbero andati in fumo e che niente poteva essere organizzato in anticipo (a causa di grossi problemi di trasporto che non avevo previsto).

Karakorum doveva essere il punto di partenza per la mia scappata nella valle dell'Orkhon. Purtroppo, sia in jeep che a cavallo, il viaggio in solitaria è estremamente caro e quindi mi sono dovuta decidere a trovare altri turisti con cui dividere i costi. A volte con successo, a volte meno... Per quanto riguarda Karakorum, il mio incontro con due slovacchi ha reso possibile un'uscita di qualche giorno a cavallo nella valle. Uno dei più bei ricordi del mio viaggio.

Il nostro ritorno è coinciso perfettamente con il Naadam, festival che celebra l'indipendenza della Mongolia e durante il quale si svolgono numerosi giochi. Corse di cavalli (dove si possono vedere dei bambini non più alti di un soldo di cacio lanciarsi nella steppa a dorso di cavallo), lotta, tiro con l'arco... Questo festival è davvero tipico, tutti i mongoli indossano il deel (vestito tradizionale), ancora molto diffuso, mangiano del kushuur (frittella di carne), bevono dell'airag (latte di giumenta fermentato) e si divertono tutti insieme. È un evento nazionale molto atteso, assolutamente da non perdere se viaggi, come me, a luglio.

Charlotte Rapp Grande viaggiatore
14 recensioni scritte

Città del grande Gengis Khan, ex capitale dell'Impero mongolo sulla via della seta, Karakorum al centro della Mongolia è oggi una piccola città dell'Arhangaj.

Il mio consiglio:
A Karakorum vedrai un bellissimo insieme religioso, ma non è certo tutto... La Mongolia non si visita, si vive. La porta è aperta; tocca a te adesso lanciarti nella steppa!
La mia opinione

È un paese grande, non lontano dal famoso e bellissimo fiume Orhon. Insomma, un punto di partenza per belle escursioni alla ricerca dei nomadi e un'esplorazione di quei posti ricchi di cultura e d'immensità.

Karakorum di per sé non è eccezionale, ma è talmente lontana da quello che conosciamo che non ne uscirai indenne.

Se viaggi da solo, fai un salto al caffè Morin Jim; avrai l'occasione di ascoltare i racconti epici dei viaggiatori che tornano da un tour organizzato a cavallo, che ti faranno ridere e riflettere sullo scopo e sull'organizzazione del tuo viaggio, se non hai già fatto tutto.

Visto che si tratta di uno dei posti più visitati della Mongolia, consiglio sempre di andare a Karakorum in primavera o in autunno e rimanere meravigliati dalla Valle dell'Orkhon. Nel piccolo mercato troverai un po' di materiale equestre, ma è comunque meglio equipaggiarsi prima.

Tour e soggiorni Karakorum