Destinazioni
Dove partire?
  • Con chi parti?
  • Cosa vuoi fare?
  • Quando parti?
  • Che tipo di viaggio cerchi?

Fraser Island

Informazioni utili su Fraser Island

  • Spiaggia / Stazione balneare
  • Riserva Naturale / Osservare la Fauna / Safari
  • Isola
  • Punti di vista
  • Fiumi
  • Lago
  • Turismo Responsabile
  • Patrimonio Mondiale dell'Unesco
  • Da non perdere
4 / 5 - 3 recensioni
Come andarci
A circa 15 minuti in battello dalla Spiaggia dell'arcobaleno
Quando partire?
Tutto l'anno
Quanto tempo?
Un giorno

Fraser Island: Recensioni dei viaggiatori

David Debrincat Grande viaggiatore
537 recensioni scritte

Di fronte alla Baia di Hervey, a 45 minuti di navigazione, l'Isola di Fraser è la più grande isola di sabbia del mondo.

Il mio consiglio:
É indispensabile un fuoristrada per spostarsi sull'Isola.
La mia opinione

Classificata tra i Patrimoni Mondiali dell'UNESCO, l'Isola di Fraser è una meraviglia della natura. Ricoperta quasi completamente dalla vegetazione, presenta qua e là bellissime dune di sabbia bianca.

Le spiagge sono meravigliose ma non è possibile fare il bagno ovunque. Quando sono giunto sull'Isola di Fraser, durante il mio viaggio in Australia, ho potuto osservare dall'alto di un immenso promontorio alcuni delfini, una razza, una tartaruga nonché uno squalo piuttosto vicino alla riva. Attenzione perciò! Se il richiamo dell'acqua turchese è irresistibile, ti consiglio di soddisfare il tuo desiderio in uno dei laghi interni. Le sfumature blu delle acque sono altrettanto belle e non c'è alcun pericolo di finire tra i denti di uno squalo bianco.

Bisogna restare almeno due giorni sull'Isola di Fraser per apprezzarne le bellezze.

Sophie Liger Grande viaggiatore
61 recensioni scritte

La più grande isola di sabbia del mondo.

Il mio consiglio:
Prenotare un tour di 2-3 giorni in 4x4 per fare il giro dell'isola.
La mia opinione

Fraser Island, un altromust australiano che non puoi fare a meno di mettere nel tuo programma di viaggio! In partenza da Hervey Bay, ti consiglio di prenotare un tour in 4x4 per fare un giro dell'isola.

Fraser Island è la più grande isola di sabbia del mondo, quindi guidare un 4x4 in questo posto richiede un po' di tecnica; se non te la cavi dovrai spingere e scavare per disinsabbiare la macchina... un'esperienza unica!

Ho guidato sulla spiaggia, ho dormito in tenda per svegliarmi di fronte a paesaggi magnifici, e ho anche incontrato alcuni dingo, i cani selvatici australiani presenti in gran numero sull'isola. Rispettando alcune regole di sicurezza, stai sicuro che non ti attaccheranno, del resto questo fa parte dell'avvertura su Fraser Island.

Su una delle spiagge si trova un enorme relitto, punto di passaggio obbligato sull'isola. Ci sono anche diversi punti di osservazione che permettono di ammirare l'isola e la costa. Fraser Island per me è stata un'ottima esperienza, non posso che consigliarla a tutti quelli che vanno in Australia!

Lisa Gaillard Grande viaggiatore
62 recensioni scritte

Fraser Island è la più grande isola sabbiosa del mondo (123 km di lunghezza per 24 km di larghezza). Fa parte del Parco nazionale di Grand Sandy ed è iscritta nel Patrimonio Mondiale dell’Unesco.

Il mio consiglio:
Assicurati di aver prenotato una spedizione o di avere noleggiato un 4x4 (solo con autisti esperti): allora nella foresta potrai scoprire il lago Mackenzie, per farci il bagno e il picnic. Ammira la vegetazione lussureggiante di Central Station.
La mia opinione

Scoperta dal capitano Cook, Fraser Island è intitolata ai coniugi Fraser, la cui barca si incagliò nel 1836. Dune di sabbia sulla quale è cresciuta la foresta vergine, l'ecosistema di Fraser Island è fragile e unico nel suo genere. In questa immensità di dune sono presenti più di 40 laghi d'acqua dolce.

Se per visitare Fraser Island (e te lo consiglio, viste tutte le meraviglie da scoprire), vuoi essere motorizzato, allora noleggia un 4x4, il solo veicolo autorizzato a circolare sull'isola. Io, che non sono una guidatrice esperta su questo tipo di terreno, ho preferito prenotare una visita e lasciarmi trasportare. I giri partono da Noosa, Hervey Bay o Rainbow Beach, da dove sono partita con Adventure Tours. Una sorta di mini camion a 4 ruote motrici è venuto a prenderci (eravamo in otto). Il battello è partito al mattino presto: dal parapetto si possono osservare meduse e banchi di tonni. Le acque di Fraser sono le più pericolose e selvagge dell'Australia. Le forti correnti marine, la presenza di squali toro e tigre mangiatori di uomini, e di meduse assassine, fanno sì che il bagno sia assolutamente sconsigliato.

All'arrivo sull'isola i veicoli delle diverse compagnie di viaggio si susseguono e si fermano tutti nello stesso punto di interesse turistico! Unico piccolo imprevisto al programma, abbiamo forato un pneumatico del nostro 4x4 e, mentre aspettavamo sulla spiaggia che la guida mettesse la ruota di scorta, abbiamo visto una balena in lontananza. Abbiamo anche incontrato i dingo, una specie in via d'estinzione. La guida ci ha detto di nascondere tutto il cibo perché sono molto aggressivi, inoltre è proibito dar loro da mangiare, devono rimanere selvaggi! Nel corso della visita la guida ci ha sensibilizzati a proposito di questo fragile ambiente naturale. Ci ha fatto capire che un comportamento responsabile nei confronti di questa eccezionale biodiversità è fatto di rigore se vogliamo poter continuare a visitare quest'isola. Dopo aver percorso chilometri lungo la 75 Miles Beach: «l’autostrada di Fraser», facciamo una prima sosta a Eli Creek, un ruscello di acqua dolce e limpida che si getta nel mare. Seguendo una piattaforma in legno ci si addentra un po' nella foresta fino alle mangrovie, dove il corso d'acqua si restringe e sparisce sotto la vegetazione. Sguazziamo nelle acque di questo magnifico posto. Poi andiamo a scattare qualche foto del bel relitto arrugginito del Maheno, una nave ospedale della I Guerra Mondiale. Altra sosta ai Pinnacles, colonne di sabbia color ocra, testimoni della trasformazione della sabbia nel corso di parecchie centinaia di migliaia di anni. Torniamo sui nostri passi per addentrarci nella magnifica foresta vergine. La sabbia diventa allora più molle e il camion ci scuote in tutte le direzioni. Bisogna essere forti di stomaco per non sentirsi male. Gli autisti devono tribolare per non insabbiarsi in queste vie strette, tra gli alberi che si elevano a più di duecento metri. Arriviamo al famoso lago Mackenzie, il must della visita; è un lago formato da acqua piovana, dalle acque trasparenti e dai colori cangianti, nel bel mezzo della foresta e della sabbia bianca: è magnifico! In questo eden ci si sente soli al mondo, ma soltanto per cinque minuti, prima che sbarchino le altre macchine di turisti! Si fa il bagno o il pic nic: c'è un'aria di barbecue (il pasto è compreso nel giro); un Kookaburra (uccello australiano) viene a salutarci! Il nostro giro termina a Central Station, un antico villaggio, con una splendida passeggiata che segue il letto del ruscello di Wanggoolba Creek nella foresta vergine: alberi rampicanti, palme giganti... Atmosfera da Jurassic Park assicurata, non è strano che qui abbiano girato documentari sui dinosauri!

Non mi aspettavo di trovare un'isola così selvaggia. Che sorpresa! Mi immaginavo Fraser Island come una delle tante isole dove ci si può rilassare tranquillamente sulla spiaggia e fare il bagno con maschera e boccaglio. È veramente uno tra i viaggi più interessanti, soprattutto per chi ama osservare la natura in tutto il suo splendore.