Covid-19 - Dove partire?Scopri le destinazioni
Destinazioni
Le migliori destinazioni in Nord America
Le migliori destinazioni in Medio Oriente
Altre destinazioni in Medio Oriente
Dove partire?
  • Con chi parti?
  • Cosa vuoi fare?
  • Quando parti?
  • Che tipo di viaggio cerchi?

Idee di viaggio: 5 destinazioni sicure per la comunità LGBTQIA+

Da Evaneos,

Quando pianifichi un viaggio e sei parte della comunità LGBTQIA+ senti che viaggiare per te sia più complicato rispetto agli altri? In effetti, vanno tenuti in considerazione alcuni fattori per evitare che il viaggio si trasformi in un incubo. Evaneos e Potiches hanno selezionato per te le 5 destinazioni più sicure dove ti sentirai a tuo agio a prendere per mano la tua dolce metà.
Coppia che passeggia nella naturaCoppia che passeggia nella naturaCoppia che passeggia nella naturaCoppia che passeggia nella natura

LGBTQ+ Travel Safety Index nel 2021 ha creato una classifica dei 150 paesi più visitati in base alle leggi in vigore, alla sensibilità della gente del luogo e alla difesa dei diritti LGBTQIA+. Attività innocue come visitare un museo, mangiare un gelato all’aria aperta o camminare per strada, potrebbero non essere così semplici quando la tua sessualità o il tuo genere vengono messi in discussione nel paese che stai visitando. Quindi, prima di comprare il tuo biglietto, dai un'occhiata ai posti dove potrai sentirti libero di essere te stesso.

Canada: festeggia in Sainte-Catherine Street

La patria dello sciroppo d’acero ha davvero tanto da offrire: percorsi on the road nell’area del Lac St-Jean, itinerari a Vancouver o degustazioni di birre e sidri locali. Non solo, è anche all’avanguardia per quanto riguarda i diritti LGBTQIA+, infatti, il matrimonio tra persone dello stesso sesso è consentito fin dal 2005. Nel 2017, il primo ministro Justin Trudeau si è scusato pubblicamente per le discriminazioni che la comunità LGBTQIA+ ha subito in passato. Inoltre, lo stesso anno, ha partecipato con la sua famiglia al Pride di Montreal, Vancouver e Toronto. Anche Randy Boissonnault, uno dei 5 deputati LGBT che lavorano al parlamento canadese, si impegna in questo senso e, sin dal 2016, è un consulente speciale per le questioni relative alle comunità LGBTQIA+.

Sainte-Catherine Street di Montreal decorata con l'installazione 18 shades of gai di Claude CormierSainte-Catherine Street di Montreal decorata con l'installazione 18 shades of gai di Claude CormierSainte-Catherine Street di Montreal decorata con l'installazione 18 shades of gai di Claude CormierSainte-Catherine Street di Montreal decorata con l'installazione 18 shades of gai di Claude Cormier

Se decidi di soggiornare a Montreal, non perderti il Gay Village, uno dei più grandi quartieri LGBTQIA+ del mondo. La via centrale, rue Sainte-Catherine, è una zona ricca di ristoranti, locali notturni, boutique, spettacoli di drag queen, installazioni artistiche e chiese neoclassiche… Insomma, qui la vita notturna è nota per essere una delle più festose al mondo.

Svezia: guarda il tramonto sull'isola di Grinda

Ti affascina Stoccolma con le sue 24.000 isole, le sue casette multicolori e le stradine ciottolate? Oppure preferisci l’atmosfera selvaggia dei fiordi dove vagano mandrie di renne? Che tu stia cercando un'esperienza nella natura o una notte in città, la Svezia è il posto che fa per te.

La Stockholm Pride March attira ogni anno oltre 45.000 partecipanti e 400.000 spettatori, che rappresentano circa il 50% dei residenti della città. Tra il 2003 e il 2011, la comunità LGBTQIA+ ha ottenuto maggiori diritti in vari ambiti, dal matrimonio, all’adozione, sino al divieto di discriminazione basata sull'orientamento sessuale. Per di più, gli svedesi possono vantare la prima casa di riposo LGBTQIA+ d'Europa, Regnbågen.

Vista sull'isola di Grinda da KårnäsVista sull'isola di Grinda da KårnäsVista sull'isola di Grinda da KårnäsVista sull'isola di Grinda da Kårnäs

Stoccolma è una capitale affascinante, definita spesso la culla della musica europea, in cui non avrai difficoltà a trovare club e caffè LGBTQIA+. Balla al ritmo di "Gimme gimme gimme gimme" degli ABBA o lasciati trasportare dalle note sospese di Björk guardando il sole che tramonta su Grinda Island.

Malta: immergiti nelle acque blu del Mediterraneo

Con le sue acque trasparenti, le isole verdeggianti e la sua capitale, La Valletta, elegante città fortificata composta da una fitta rete di strette stradine... Malta sa offrire ai suoi visitatori esperienze all’altezza delle loro aspettative. Ami le immersioni in alto mare, le gite in kayak e i centri cittadini ricchi di storia? Allora parti alla scoperta di Malta, un paese dove puoi sempre trovare dietro l’angolo quel paio un pinne che cercavi per le immersioni e, all’occorrenza, sventolanti bandiere LGBTQIA+.

Vista sul mare, Comino, MaltaVista sul mare, Comino, MaltaVista sul mare, Comino, MaltaVista sul mare, Comino, Malta

Il suo arcipelago è considerato un paradiso per le persone LGBTQIA+, un vero modello per gli altri paesi europei. Infatti, nel 2019 è stato eletto "miglior paese europeo per i diritti delle minoranze sessuali". Dal 2013 ha approvato numerose leggi a favore della comunità LGBTQIA+: non ci sono restrizioni riguardo il matrimonio e l'adozione e le persone transgender possono facilmente dichiarare il loro cambio di nome e di genere.

Portogallo: visita la città dai mille colori

Il Portogallo, paese situato nell'Europa sud-occidentale tra l'Atlantico e la Spagna, ha tanto da offrire. Gusta un pastéis de nata sulle rive del Tago, esplora le antiche cantine di Porto o partecipa a un'escursione nella lussureggiante Madeira... Oltre ad essere un luogo ricco di tradizioni, come quella della musica fado, è anche una destinazione dove la comunità LGBTQIA+ può trovare tolleranza e accoglienza.

Infatti, vanta il minor numero di aggressioni dovute all'orientamento sessuale o all'identità di genere in Europa. Le sue leggi anti-discriminazione l’hanno resa nel corso degli anni la destinazione europea più LGBTQIA-friendly tanto da essere candidato per ospitare l'Europride del 2022.

Lisbona, PortogalloLisbona, PortogalloLisbona, PortogalloLisbona, Portogallo

Soggiorni a Lisbona, la città dai mille colori? Non esitare a visitare i quartieri Arroios e Misericórdia, i più popolari della città. Entra in un locale dietro l’altro a Principe Real, quartiere noto sia per i suoi bar LGBTQIA+ che per i suoi negozi di antiquariato. Qui c’è sempre qualcosa da fare, il divertimento è assicurato!

Regno Unito: scopri Brighton

I am an antichrist, I am an anarchist… Oltre ad essere il luogo di nascita dei Sex Pistols, il Regno Unito è un paese all’avanguardia e noto per l’apertura mentale dei suoi cittadini. Ammira la metropoli londinese dal London Eye o passeggia nel porto di Polperro in Cornovaglia sgranocchiano degli scones.

Sostenitore della libertà sessuale e dell'identità di genere, il Regno Unito ha approvato varie leggi tra il 2002 e il 2021 che permettono alla comunità LGBTQIA+ di vivere liberamente e in maggiore sicurezza. Ad esempio, l'ultima entrata in vigore propone il divieto della terapia di conversione.

Quando si parla di Inghilterra, tutti pensano immediatamente a Londra, ma non bisogna sottovalutare altre intriganti cittadine come Brighton. Apertamente LGBTQIA-friendly, proprio come le sue case arcobaleno, Brighton ha più di un asso nella manica. La scena culturale LGBTQIA+ è particolarmente ricca, quindi troverai presto l'indirizzo giusto per te.

il Brighton Palace Pier di Brightonil Brighton Palace Pier di Brightonil Brighton Palace Pier di Brightonil Brighton Palace Pier di Brighton

Brighton ospita due Pride ogni anno: a luglio si tiene il Trans Pride dedicato alla comunità trans e, ad agosto, oltre 160.000 visitatori partecipano alla sfilata nei pressi di Preston Park.

Se ti piacerebbe avere maggiori informazioni, visita il sito web Rainbow Europe e scopri quali sono i paesi europei più sicuri per la comunità LGBTQIA+. Non dimenticare di dare un’occhiata anche al sito travel.state.gov per vedere cosa devi fare in vista della partenza. Infine, controlla i gruppi LGBTQIA+ sui social network per farti un'idea della destinazione che hai scelto.

Jade Bourgery - Co-fondatrice & Capo redattrice di lespotiches.com

Più ispirazione