Covid-19 - Dove partire?Scopri le destinazioni
Destinazioni
Le migliori destinazioni in Nord America
Le migliori destinazioni in Medio Oriente
Altre destinazioni in Medio Oriente
Dove partire?
  • Con chi parti?
  • Cosa vuoi fare?
  • Quando parti?
  • Che tipo di viaggio cerchi?

Cha no yu: la cerimonia del tè giapponese

Da Clémence Leleu,

Partecipare a una cerimonia del tè significa immergersi nella quintessenza della cultura giapponese. La cerimonia del tè, in giapponese cha no yu, è una delle tre arti classiche della raffinatezza giapponese insieme all'ikebana, arte di creare composizioni floreali, e al kodo, l'arte i cui protagonisti sono profumi ed essenze.
Preparazione del tè in giapponePreparazione del tè in giapponePreparazione del tè in giapponePreparazione del tè in giappone

Con i suoi codici, i gesti dalla precisione millimetrica e un'atmosfera quasi meditativa, la cerimonia del tè offre ai viaggiatori la possibilità di avvicinarsi il più possibile all'anima della cultura giapponese il cui custode, in questo caso, è il maestro del tè, che funge da guida del rituale.

Tè matcha preparato da un maestro del tè in GiapponeTè matcha preparato da un maestro del tè in GiapponeTè matcha preparato da un maestro del tè in GiapponeTè matcha preparato da un maestro del tè in Giappone

L'odore del legno, la sensazione del tatami sulla pianta dei piedi, compatto ma soffice, il gioco di luci e ombre attraverso i paraventi di carta ... L'ingresso in una sala dedicata alla cerimonia del tè è il primo passo per immergersi nell'atmosfera del Giappone tradizionale.


Le origini di questo rituale risalgono ai viaggi dei monaci giapponesi in Cina. Hanno scoperto l'arte del tè nei templi chan (zen, in giapponese), mentre nel 12 ° secolo il tè matcha (una varietà di tè verde in polvere fine, ottenuta macinando foglie di tè verde intere) è stato introdotto in Giappone.

Preparazione del matcha da parte di un maestro del tè in GiapponePreparazione del matcha da parte di un maestro del tè in GiapponePreparazione del matcha da parte di un maestro del tè in GiapponePreparazione del matcha da parte di un maestro del tè in Giappone

Tre secoli più tardi, la cerimonia del tè viene elevata ad arte. E il matcha ne diviene il protagonista.

Una pratica raffinata

Utensili per la preparazione del tèUtensili per la preparazione del tèUtensili per la preparazione del tèUtensili per la preparazione del tè

L'arte del tè non ha segreti. Nient'altro che bollire l'acqua, fare il tè e poi berlo. Questo è tutto quello che c'è da sapere.

Sen no Rikyû, gran maestro del tè e dell'ikebana

Questa frase ci permette di cogliere in poche parole l'essenza di quest'arte tradizionale: non c'è nulla di inutile qui, né nulla di ostentato. Dalla sala dove si svolge la cerimonia, decorata solo con una piccola pergamena e un mazzo di fiori di stagione, agli utensili usati dal maestro del tè, tutto si riduce alla sua espressione più semplice.


Dopo aver lasciato le scarpe all'ingresso del padiglione del tè, i partecipanti si purificano le mani e la bocca prima di sedersi sui tappetini tatami, davanti al maestro del tè. Poi inizia la cerimonia.

Tè matcha e wagashi, tipico dolce giapponeseTè matcha e wagashi, tipico dolce giapponeseTè matcha e wagashi, tipico dolce giapponeseTè matcha e wagashi, tipico dolce giapponese

Per cominciare, si assaggia un dolce giapponese ripieno di fagioli rossi chiamato wagashi, la cui forma è specifica e diversa in ogni stagione. Per esempio, in primavera, si prediligie la delicata forma dei fiori di ciliegio.

Un'arte dalla precisione millimetrica.

Poi, il maestro del tè, vestito in kimono, inizia a pulire uno ad uno gli utensili che verranno utilizzati per questa cerimonia. Accende il fuoco, ascolta l'acqua bollire poco a poco, mentre ravviva le braci. Poi mette la polvere di tè verde in una ciotola con un cucchiaio sottile, prima di versarvi l'acqua calda e di sbatterla con una delicata frusta di bambù, il chasen. Si ferma quando si forma una schiuma fine sulla superficie della bevanda. La ciotola viene consegnata al primo ospite, considerato il più importante.

Preparazione del matcha da parte di un maestro del tè in GiapponePreparazione del matcha da parte di un maestro del tè in GiapponePreparazione del matcha da parte di un maestro del tè in GiapponePreparazione del matcha da parte di un maestro del tè in Giappone

Anche i visitatori devono attenersi ad un rituale ben preciso. Una volta che il primo ospite riceve la ciotola dalle mani del maestro del tè, l'ospite deve salutare il secondo ospite, sollevare la ciotola verso il cielo in segno di rispetto, e poi ruotarla a metà in senso orario.


Dopo di che, l'ospite può gustare questo tè matcha ma, attenzione, solo due sorsi e mezzo: non è possibile bere l'intera tazza. La ciotola deve essere rimessa sul tatami, prima di presentarla al secondo ospite, che dovrà ripetere a sua volta questa coreografia. Un momento chiave al quale la massima precisione nella cura dei dettagli conferisce una dimensione molto spirituale.

Partecipare ad una cerimonia del tè

Se vuoi partecipare anche tu ad una cerimonia del tè durante il tuo viaggio in Giappone, troverai diverse sale da tè aperte al pubblico sia a Kyoto che a Tokyo.

Casa da tè e giardino giapponeseCasa da tè e giardino giapponeseCasa da tè e giardino giapponeseCasa da tè e giardino giapponese

Ti consigliamo due siti: la casa da tè Camelia a Kyoto e l'Imperial Hotel a Tokyo. Un'esperienza che i nostri agenti locali potranno aiutarti a programmare per il tuo prossimo viaggio in Giappone.

Più ispirazione