Covid-19 - Dove partire?Scopri le destinazioni
Destinazioni
Dove partire?
  • Con chi parti?
  • Cosa vuoi fare?
  • Quando parti?
  • Che tipo di viaggio cerchi?
Manang

Manang (Nepal)

Informazioni utili su Manang

  • Punti di vista
  • Escursioni / Trek
  • Montagna
5 / 5 - 2 recensioni
Come andarci
A 1 giorno di marcia di Pisang
Quando partire?
In primavera o in autunno
Quanto tempo?
1 - 2 giorni

Manang: Recensioni dei viaggiatori

Lorette Vinet Grande viaggiatore
57 recensioni scritte

Manang è una tappa obbligata. Consente all'organismo di abituarsi al clima dell'alta montagna. Da non perdere per gli amanti del trekking che visitano l'Annapurna.

Il mio consiglio:
Arroccato a 3530 metri, costituisce la penultima tappa prima di superare il valico. Ci siamo fermati lì due notti, in linea con il ritmo lento scelto dopo la partenza da Besisahar.
La mia opinione

Questa giornata «libera», di pausa durante il tour nell'Annapurna, ha due aspetti interessanti: la possibilità di abituare l'organismo all'altitudine e quella di scoprire i dintorni di questa città di riferimento. Scoprirai di poter salire dai 3500 ai 4100 metri, per scoprire a sud il Lago Annapurna e le sue foreste di latifoglie, o dai 3500 ai 4000 metri per visitare il monastero sul versante nord.

Non importa quanto tu sia coraggioso (tutti possono farlo), noi siamo riusciti a fare entrambi in un giorno e a farci benedire (in cima al monastero) dal signor «hundred Lama», altro nome del Lama Séti che, in cambio di un'offerta, ti predirà un futuro straordinario: vorrei ben vedere!

Tappa indimenticabile di questo percorso sull'Annapurna.



*Dopo i terremoti che hanno colpito il Nepal tra aprile e maggio 2015, il Paese si sta ricostruendo pian piano. Questo articolo è stato scritto dopo la catastrofe.

L'alba sul villaggio di Manang.
Eva Martin Grande viaggiatore
189 recensioni scritte

Piccolo villaggio arroccato sull'Himalaya e base privilegiata per gli escursionisti che fanno il giro dell'Annapurna.

Il mio consiglio:
Ti chiederai forse se sia il caso o meno di offrirti i servizi di un portantino. Il sentiero è molto ben segnalato e la tua borsa sarà certamente abbastanza leggera (ci sono lodge lungo tutto il cammino). Un aiuto extra dunque non è fondamentale!
La mia opinione

Il villaggio di Manang è inserito in un ambiente magico. In contropartita, qui tutto è fatto per i turisti. I puristi ti diranno certamente che prima il trekking era molto più autentico… Ma a dire il vero, ho piuttosto apprezzato il fatto di trovare una "bakery" a quasi 4.000 metri di altitudine e di godermi di uno strudel alle mele dopo ore di marcia… (Le cose possono essere cambiate, io ho visitato i luoghi prima del sisma del 2015).

Qui troverai un check point per garantirti che ti sei ben acclimatato all'altitudine e perfino un Internet point (ultra lento, stando a quello che mi è stato riferito). Se includi questa destinazione nel tuo viaggio in Nepal e non ci arrivate troppo tardi nella giornata, non esitare ad andare a fare un giro al monastero e a passare il ponte dell'altro lato della città, che offre una vista piuttosto simpatica (NB: attività abbastanza impressionante quando il vento soffia molto).

In breve, il villaggio è piacevole, l'atmosfera tra escursionisti è simpatica ma non aspettarti di incontrare dei locali. L'approccio del passo a 5.600 metri sarà certamente l'argomento di conversazione preferito della serata!

Vorrei aggiungere che ho visitato il Nepal prima del terremoto del 2015, per cui è possibile che i luoghi siano cambiati molto da allora.

Villaggio di Manang
Esperienza aggiunta!
Aggiungi altre esperienze al tuo progetto prima di inviarlo all'agenzia locale
Scopri il tuo progetto di viaggio