Destinazioni
Dove partire?
  • Con chi parti?
  • Cosa vuoi fare?
  • Quando parti?
  • Che tipo di viaggio cerchi?
Darjeeling

Darjeeling (India)

Informazioni utili su Darjeeling

  • Punti di vista
  • Escursioni / Trek
  • Parchi e Giardini
  • Montagna
  • Agricoltura (risaie, caffé, té...)
  • Luoghi o Monumenti religiosi
  • Musei
  • Artigianato
  • Da non perdere
4 / 5 - 3 recensioni
Come andarci
A quasi 2 000 km da Nuova Delhi, in treno, autobus o jeep.
Quando partire?
Tra ottobre e dicembre o tra aprile e maggio
Quanto tempo?
1 - 2 giorni

Darjeeling: Recensioni dei viaggiatori

Marie Cavalié Grande viaggiatore
27 recensioni scritte

Darjeeling, abbarbicata sull'Himalaya, ti offrirà un altro punto di vista sull'India. Qui tutto sembra diverso, i volti, le usanze, le sembianze, come se ci trovassimo in un altro Paese.

Il mio consiglio:
Sei un amante del tè? Non rimarrai deluso perché Darjeeling è famosa per questa bevanda. Per rispettare l'usanza indiana, concediti un masala chai, un delizioso tè speziato infuso in acqua e latte. Piuttosto leggero e zuccherato.
La mia opinione

Situata fra le alture, Darjeeling è circondata da piantagioni di tè, di pompelmi e di altre colture. L'Himalaya è un angolo di mondo davvero magnifico, racchiuso dalle nuvole, che di tanto in tanto lasciano spazio al sereno.

Fin dall'ingresso in città, che è molto popolosa, si vedono le strade brulicare di gente. Gli abitanti, radicalmente diversi da quelli del Rajasthan, sembrano sentire meno il peso della tradizione. Mi hanno colpito anche il freddo e l'umidità, dovuti al fatto che il nostro viaggio in India si è svolto nella stagione del monsone. È un periodo dell'anno in cui gli abiti che indossi si asciugheranno difficilmente.

Darjeeling è anche una città in salita! D'altronde, non potrebbe essere diversamente: è in montagna! Perciò, anche se il tempo ti fa venire la pelle d'oca, troverai comunque il modo di scaldarti su e giù per i pendii! Qui l'atmosfera è anche più pura, una vera boccata d'aria fresca dopo il caldo del Rajasthan. 

Persi in mezzo alle cime, alle nuvole e alla nebbia, abbiamo passeggiato nel giardino botanico, sovrastati da alberi giganteschi. Nel giardino ho provato sensazioni piuttosto oniriche. Però, anche se eravamo in agosto, il cielo era poco sereno e le pendici himalayane si riuscivano a intravedere solo raramente.

Eva Martin Grande viaggiatore
189 recensioni scritte

Ex stazione di montagna britannia del Bengala Occidentale, situata nel mezzo dell'Himalaya, è anche la città del tè leggendario, chiamato spesso "lo champagne dei tè".

Il mio consiglio:
Per cercare un alloggio, scegli le parti alte della città in cui è proibito circolare in automobile; il tuo soggiorno sarà molto più piacevole!
La mia opinione

Darjeeling, un nome che ha il dono di far sognare tutti gli esploratori che soffrono di mal d'oriente... Si viene in questa città per le piantagioni di tè, ma anche per vedere da vicino l'Himalaya. Ma quello che forse ci si aspetta di meno è il grande choc culturale. Incavata tra il Butan e il Nepal, Darjeeling e la sua regione sono abitate da una popolazione di origine molto varia. Il buddismo è presente tanto quanto l'induismo, con la conseguenza di aggiungere altre sfumature al panorama generale... Ehm, sono ancora in India?

Inoltre molti ti diranno: "Darjeeling… una bella boccata d'aria fresca...". E in questo caso non si riferiranno solo alla montagna ma anche all'atmosfera molto meno caotica rispetto al resto del Paese. E' vero che nonostante le ore di autobus/treno/jeep per arrivare, aggiungere Darjeeling al proprio viaggio in India permette di recuperare le forze grazie ad un clima (in senso figurato) clemente.

In programma: la star locale a forma di cespugio o di five o’clock, poi la sveglia all'alba per vedere il sorgere del sole sul Kangchenjunga, che arriva agli 8 600 metri. Lo spettacolo con il bel tempo è magico. La vista sull'Himalaya dall'Observatory Hill sopra la città è altrettanto magnifica. Gli amanti delle passeggiate saranno soddisfatti (a rischio di essere logorroico, ripeto: col bel tempo). Gli verrà presentata una gamma di offerte impressionante lungo il Sikkim o al confine con il Nepal. 

Perrine J. Grande viaggiatore
22 recensioni scritte

Da sempre la culla delle piantagioni di tè più rinomate al mondo, Darjeeling si trova nello Stato indiano del Bengala Occidentale, al confine tra l'India, il Tibet, il Butan e il Nepal.

Il mio consiglio:
E' difficile rimanere indifferenti sul mitico "Toy Train" che collega le stazioni di New Jalpaiguri e Darjeeling. Ti consiglio altrettanto vivamente di fare una sosta nel villaggio di Maikaibari per visitare la prima fabbrica di tè 100% biologico della regione.
La mia opinione

Se tutti i grandi bevitori di tè sono in grado di parlare delle bustine di Darjeeling come di un prodotto di riferimenti, poche sono le persone ad aver realmente visto questa regione interna. Durante il mio viaggio in India in un primo tempo ho noleggiato una jeep collettiva per raggiungere il Darjeeling dalla città di Siliguri.

Ma invece che andare direttamente al capolinea di questa vecchia stazione sulle pendici dell'Himalaya, i miei due amici e io abbiamo preferito scendere alla stazione di Makaibari. Questo piccolo villaggio che si trova a pochi chilometri più in basso ospita infatti la più antica fabbrica di tè col certificato di agricoltura biologica della regione. Dopo un'appassionante visita guidata tra le piantagioni e la fabbrica di Makaibari Tea Estate ne abbiamo approfittato per soggiornare presso una famiglia del posto.

Siccome questa bella esperienza umana ci aveva fatto venire voglia di conoscere sempre di più gli usi e i costumi di queste terre che appartenevano un tempo alla Compagnia Britannica delle Indie Orientali, abbiamo poi preso posto a bordo del bellissimo treno a vapore Darjeeling Himalayan Railway. Se anche questo mitica linea ferroviaria che fa parte del Patrimonio dell'UNESCO non supera i venti chilometri l'ora, almeno permette di ammirare il paesaggio! Con la catena himalayana sullo sfondo abbiamo attraversato anche molte piantagioni di tè fino a raggiungere le rapide pareti della ex residenza estiva del vicerè delle Indie. Situata a circa 2 100 metri di altezza, Darjeeling è il punto di partenza ideale per fare molti trekking e offre un panorama stupefacente sulle cime del Kangchendzonga.

In gran parte popolata da comunità originare del Sikkim, del Tibet o dal vicino Nepal, questo borgo è il tipico esempio di città himalayana. La filosofia buddista qui svolge un ruolo centrale e molti sono i templi o i monasteri oggi aperti ai visitatori. Non perderti in particolare il sacro sito di Observatory Hill situato in cima ad una collina copera di teli per pregare, oltre al monastero tibetano di Ghoom. Per finire, a Darjeeling puoi anche far visita alle ottime sartorie del Tibetan Refugee Self Help Centre, che fabbricano bellissimi tappeti e altri prodotti tessili.

Tour e soggiorni Darjeeling

Esperienza aggiunta!
Aggiungi altre esperienze al tuo progetto prima di inviarlo all'agenzia locale
Scopri il tuo progetto di viaggio