Destinazioni
Dove partire?
  • Con chi parti?
  • Cosa vuoi fare?
  • Quando parti?
  • Che tipo di viaggio cerchi?

Sudafrica, versione on the road

Da Julien Hirsinger, |

Lascia perdere il tragitto più corto da Città del Capo a Johannesburg e prenditi il tempo di esplorare mari, monti e vigneti in Sudafrica, senza dimenticare la sua incredibile fauna. Giraffe, zebre, antilopi e pinguini saranno i tuoi compagni di viaggio in questo magico road trip.

Strada Chapman's Peak, Regione del Capo, SudafricaStrada Chapman's Peak, Regione del Capo, SudafricaStrada Chapman's Peak, Regione del Capo, SudafricaStrada Chapman's Peak, Regione del Capo, Sudafrica

Prima di lasciarti alla lettura, i nostri esperti hanno preparato una serie di consigli per gli aspiranti viaggiatori. Prima di tutto, fai le cose con calma: ci sono tanti, troppi posti da visitare e sarebbe un vero peccato andare di fretta per vedere tutto. Prepara l’itinerario con attenzione e diffida delle “scorciatoie”: potresti finire in una strada sterrata piena di buche e rischiare di forare. Inoltre, tieni conto del periodo dell’anno: alcune zone, come la Garden Route, possono diventare veramente trafficate durante l’estate australe (dicembre e gennaio).

Detto questo, non resta che partire per l’avventura!

Di città in città

Bellezza selvaggia e fascino urbano: secondo noi Città del Capo è semplicemente una delle città più belle del mondo, un posto magico sovrastato dallo stupendo altipiano di Table Mountain. La regione del Capo è un paradiso naturale, fortunatamente ancora al riparo dal turismo di massa. Spiagge di sabbia fina, litorali in festa, giardini idilliaci e ristoranti d’alta gastronomia a prezzi imbattibili: sei ancora in tempo a visitare questa perla rara, baciata dal sole per ben 300 giorni l’anno.

Spiaggia di Camps Bay a Città del Capo, SudafricaSpiaggia di Camps Bay a Città del Capo, SudafricaSpiaggia di Camps Bay a Città del Capo, SudafricaSpiaggia di Camps Bay a Città del Capo, Sudafrica

Impossibile parlare di Città del Capo e della sua regione senza menzionare... Il Capo di Buona Speranza. A 60 km a sud della città, questo importante sito storico ospita anche una flora d’eccezione: il coloratissimo fynbos, un tipo di macchia costiera che cresce solo in Sudafrica.

Ora cambiamo direzione, e cambiamo anche aria. Stiamo parlando di Johannesburg, la città più grande del Sudafrica; la sua reputazione sta migliorando, e qui potrai goderti un city break in sicurezza. I quartieri trendy di Maboneng e Braamfontein offrono gallerie d’arte, negozi alla moda e bar dove potrai fermarti fino a tardi. Ma Johannesburg è anche la caotica culla della “Nazione Arcobaleno”, un luogo ricco di storia dove incontrare e capire il periodo dell’apartheid in Sudafrica. Ripercorri il passato di questo paese lungo le strade di Soweto e dentro l’impressionante museo dell’apartheid.

Il museo dell’apartheid a JohannesburgIl museo dell’apartheid a JohannesburgIl museo dell’apartheid a JohannesburgIl museo dell’apartheid a Johannesburg

La via del vino, da esplorare senza moderazione         

Il titolo di “miglior vino bianco del modo” conferito a un Chenin Blanc del 2013 della cantina familiare di Kleine Zalze ha consolidato definitivamente la neonata reputazione dei vini sudafricani. Eppure questa tradizione vinicola non è affatto recente. Furono gli olandesi, sbarcati al Capo di Buona Speranza a metà del XVII secolo, a piantare le prime viti di Moscato. Oggi il Sudafrica fa parte della top 10 mondiale di produttori di vino grazie ai suoi spettacolari vigneti, che punteggiano montagne e squisiti villaggi.

La via del vino nella regione del Capo, SudafricaLa via del vino nella regione del Capo, SudafricaLa via del vino nella regione del Capo, SudafricaLa via del vino nella regione del Capo, Sudafrica

A meno di 100 km dal Capo,la via dei vini è un’immersione in un panorama senza pari. Nella regione potrai visitare le ville in stile olandese di Stellenbosch, oppure ripercorrere le tracce degli ugonotti, che dopo la revocazione dell’editto di Nantes hanno trovato rifugio a Franschhoek (l’angolo dei francesi). Da non perdere la maestosa cupola naturale di granito di Paarl, circondata da querce.

Nei paraggi troverai decine di tenute dove fermarsi per una degustazione o per un bel pic-nic, il tutto con un paesaggio magnifico come sfondo.      

Una passeggiata magica tra mari e monti

Da Mossel Bay a Storms River si snoda la più celebre strada del Sudafrica: la Garden Route, una vera gioia per gli occhi di chi percorrerà questi 300 km, passando dall’Oceano Indiano alla montagna selvaggia.

Sulla Garden Route, SudafricaSulla Garden Route, SudafricaSulla Garden Route, SudafricaSulla Garden Route, Sudafrica

Sulla Garden Route ce n’è per tutti i gusti. Gli amanti del surf correranno a Wilderness, le famiglie alla laguna di Knysna o alle piscine naturali di Victoria Bay, e gli amanti delle grandi spiagge di sabbia fina faranno tappa a Cintsa o a Plettenberg Bay. Gli avventurieri in cerca di emozioni forti non potranno perdersi Tsitsikamma, con i suoi sentieri costieri a fianco delle falesie, le cascate, le lagune o il famoso ponte di Bloukrans, il più alto ponte ad arco singolo del mondo, con ben 216 metri di altezza sul fiume sottostante. I più coraggiosi, qui, potranno addirittura provare il bungee jumping.

La montagna dell’anfiteatro nel Drakensberg, SudafricaLa montagna dell’anfiteatro nel Drakensberg, SudafricaLa montagna dell’anfiteatro nel Drakensberg, SudafricaLa montagna dell’anfiteatro nel Drakensberg, Sudafrica

Chi vuole la vera montagna si deve dirigere verso nord, dove si trovano il Drakensberg e ben 26 vette sopra i 3000 metri. Ma non ci interessa solo l’altitudine: questo splendido sito è parte del patrimonio dell'umanità dell’UNESCO dal 2000 anche grazie all’arte rupestre che vi potrai trovare, senza dimenticare tutte le attività all’aria aperta (trekking, arrampicata su roccia e sul ghiacciaio, rafting, mountain bike, pesca…). Avrai occasione di visitare inoltre il piccolo regno del Lesotho; lascia l’auto in hotel e attraversa in 4x4 il Sani Pass, un valico sterrato che serpeggia in mezzo alla roccia.

Il regno degli animali  

Cosa si viene a cercare in Sudafrica? Gli animali in libertà! Gli onori di casa li farà la balena franca australe, osservabile dal Cliff Path di Hermanus, a 120 km a sud-est del Capo. A Hermanus potrai anche decidere di partire per una delle numerose escursioni in barca per osservare questi maestosi animali più da vicino.

Le balene a Hermanus, SudafricaLe balene a Hermanus, SudafricaLe balene a Hermanus, SudafricaLe balene a Hermanus, Sudafrica
Gruppo di giraffe al parco Kruger, SudafricaGruppo di giraffe al parco Kruger, SudafricaGruppo di giraffe al parco Kruger, SudafricaGruppo di giraffe al parco Kruger, Sudafrica

Anche sulla terraferma potrai fare degli incontri interessanti, come alla fattoria di struzzi di Oudtshoorn oppure all'Addo Elephant National Park. Questo parco arriva fino all’oceano, e vanta il titolo di principale riserva di elefanti del paese (più di 450 esemplari); non solo, è anche il solo parco ad ospitare i Big 7: i Big 5 (elefanti, leoni, leopardi, rinoceronti e bufali) ma anche la balena e il grande squalo bianco, senza parlare di antilopi, zebre e facoceri a completare il quadro. Una meraviglia dietro l’altro da visitare con il tuo mezzo personale (su 120 km di strade percorribili) oppure in 4x4, accompagnati da un ranger.

Non potrai lasciare il Sudafrica senza prima aver visitato la regina delle riserve: il parco nazionale Kruger ospita quasi 150 specie di mammiferi (tra cui i Big 5) e oltre 500 specie di uccelli, il tutto su una superficie di 20 mila km quadrati. Le riserve private come Singita e Lion Sands possono offrire esperienze ancora più incredibili. Per soggiornare con tutti i confort la scelta migliore sono sempre i lodge privati, ma il parco Kruger offre ottime alternative per tutte le tasche.

Scegli il percorso che più ti assomiglia e parti quando vuoi: avrai una sola certezza, sarà un viaggio indimenticabile!