Covid-19 - Dove partire?Scopri le destinazioni
Destinazioni
Le migliori destinazioni in Nord America
Le migliori destinazioni in Medio Oriente
Altre destinazioni in Medio Oriente
Dove partire?
  • Con chi parti?
  • Cosa vuoi fare?
  • Quando parti?
  • Che tipo di viaggio cerchi?

I must dell'Islanda per gli amanti della natura

Da Evaneos,

I siti naturali più belli dell'Islanda sono anche teatro di fenomeni geologici sorprendenti, alcuni dei quali unici al mondo. Dai geyser gorgoglianti ai laghi ghiacciati, dai vulcani fumanti alle imponenti cascate, segui la tua guida e avventurati nel cuore della natura più selvaggia.
Cascata di Seljalandsfoss in IslandaCascata di Seljalandsfoss in IslandaCascata di Seljalandsfoss in IslandaCascata di Seljalandsfoss in Islanda

Campi di lava, sorgenti calde, geyser o laghi proglaciali, i paesaggi islandesi testimoniano l’intensa attività geotermica dell’isola. Scopri questi fenomeni misteriosi e goditi il fascino della natura islandese.

I campi geotermici di Geysir e Strokkur, impressionanti attrazioni geologiche

A circa 60 km a est da Reykjavik, la capitale, il campo geotermico di Geysir ti farà scoprire un fenomeno geologico sorprendente: quello dei geyser. Geyser (da gjósa che significa "sgorgare") è il nome che è stato attribuito a quell’evento naturale per cui una fonte di acqua calda, sotto l'effetto della pressione crescente nel sottosuolo, proietta verso l’alto una spettacolare colonna di acqua e vapore. Purtroppo l’attività del geyser Geysir è diminuita dal 2000, ma basta spostarsi di 100 metri per raggiungere quello di Strokkur, che saprà stupirti con le sue ricorrenti eruzioni ogni circa 5-10 minuti.

Geyser in eruzioneGeyser in eruzioneGeyser in eruzioneGeyser in eruzione

Svartifoss, la Cascata Nera islandese

Svartifoss è una cascata alta quasi 12 metri, situata nel parco nazionale di Skaftafell, nel sud dell'Islanda. Se le sue modeste dimensioni non ti stupiscono, rimarrai di certo colpito dagli incredibili organi basaltici che la circondano: queste formazioni rocciose hanno dei bordi molto definiti, quasi geometrici, e il loro colore scuro dona il nome alla cascata. Il sito è delimitato da un piccolo bosco di betulle, un ambiente bucolico in cui fare piacevoli passeggiate.

Due bambini che ammirano la cascata di SvartifossDue bambini che ammirano la cascata di SvartifossDue bambini che ammirano la cascata di SvartifossDue bambini che ammirano la cascata di Svartifoss

Dyrhólaey, una penisola affacciata sull'Atlantico

La penisola di Dyrhólaey, nel sud dell'Islanda, è famosa per le sue viste panoramiche mozzafiato sull'oceano. Da un belvedere appena sotto il faro, si può godere di una vista a volo d'uccello sulle acque agitate dell'Atlantico dalle cui onde emergono scogliere ad arco e rocce sparse. Un sito ideale per gli amanti della fotografia e dell'ornitologia: intere colonie di pulcinelle di mare nidificano laggiù durante i mesi estivi!

Pulcinelle di mare sulla scogliera di DyrholaeyPulcinelle di mare sulla scogliera di DyrholaeyPulcinelle di mare sulla scogliera di DyrholaeyPulcinelle di mare sulla scogliera di Dyrholaey

Jökulsárlón, il lago proglaciale e la spiaggia di diamanti

Jökulsárlón è il più grande lago proglaciale islandese: situato a sud del ghiacciaio Vatnajökull, questo corpo d'acqua parzialmente ghiacciato copre 18 km². Per vedere da vicino i vari ghiacciai e iceberg, prenota una tranquilla crociera di mezza giornata sul lago. La spiaggia, incastonata tra l'oceano e la laguna, è soprannominata "diamond beach" a causa dei piccoli pezzi di blocchi di ghiaccio che brillano al sole e che creano un ambiente soprannaturale.

Gullfoss, la cascata del Golden Circle

La cascata di Gullfoss è in realtà una successione di due cascate sul fiume Hvítá, a 9 km dal campo geotermico di Geysir. Insieme a Geysir e alle pianure di Þingvellir, forma il cosiddetto "Golden Circle", il soprannome che è stato dato a questi tre imperdibili siti naturali islandesi. In estate, Gullfoss è sormontata da arcobaleni, che le hanno fatto guadagnare il nome di "cascata d'oro". In inverno, il panorama cambia e arriva la neve che ricopre la zona di una spessa coltre bianca… una visione davvero suggestiva.

Cascate di GullfossCascate di GullfossCascate di GullfossCascate di Gullfoss

I bagni termali di Mývatn ed il loro ammaliante color blu latteo

Nel nord-est dell'Islanda, i bagni termali di Mývatn, situati a est dell’omonimo lago, sono piscine naturali di acqua calda di un colore azzurro latteo. L'acqua scorre a una temperatura di 36-40°C ed è ricca di minerali, come lo zolfo, un toccasana per la pelle e le vie respiratorie. È un luogo più riservato rispetto alla famosa Laguna Blu: qui ci si può rilassare in bagni di vapore a 50°C, fare una sauna o nuotare in piscina con i tuoi bambini. Quando decidi che hai abbastanza caldo, rimettiti i vestiti ed esplora a piedi la zona circostante e le rive del lago Mývatn. Quest’ultimo ospita una grande popolazione di uccelli, tra cui una dozzina di specie di anatre selvatiche! Se ti resta del tempo libero raggiungi le cascate di Goðafoss e Dettifoss che sono a poco meno di 80 km.

Le sorgenti calde di MyvatnLe sorgenti calde di MyvatnLe sorgenti calde di MyvatnLe sorgenti calde di Myvatn

Per saperne di più sulle migliori esperienze naturalistiche da vivere in Islanda, contatta un'agenzia locale Evaneos che sarà in grado di fornirti informazioni e aiutarti a pianificare il tuo prossimo viaggio nella terra del ghiaccio e del fuoco.

Più ispirazione